2
maggio

ENRICO MATTEI – L’UOMO CHE GUARDAVA AL FUTURO: MASSIMO GHINI NEL RUOLO DEL FONDATORE DELL’ENI

Enrico Mattei -La LocandinaUna grande storia italiana per ritrovare il senso del bene comune e la visione positiva per il futuro“: così la casa di produzione Lux Vide presenta la miniserie “Enrico Mattei – L’uomo che guardava al futuro“, in onda domenica e lunedì in prima serata su Raiuno. Protagonista è Massimo Ghini che afferma di sentire la responsabilità di rappresentare l’umanità e il valore storico di un uomo che è stato fondamentale per il nostro paese. “Enrico Mattei - dice Ghini - è stato un uomo con tutte le sue contraddizioni, ma è stato un esempio, una persona che ha portato avanti le sue idee fino in fondo. Quando racconti la storia di Mattei, come succede per gli eroi, i papi o i santi, parli di un esempio“.

Tra i protagonisti della ricostruzione italiana nel dopoguerra, Mattei è morto il 27 ottobre 1962 su un aereo precipitato vicino a Pavia, su cui è stata accertata la presenza di esplosivo. Ma Ghini preferisce puntare sull’uomo Enrico Mattei piuttosto che sulla sua tragica scomparsa, discostandosi, per questo motivo, dal film-inchiesta “Il caso Mattei” del 1972.

Tra gli interpreti Vittoria Belvedere, nei panni di sua moglie, e Franco Castellano. Nel cast avrebbe dovuto comparire anche Barbara Matera, ma le scene che la vedevano protagonista sono state prontamente tagliate vista la sua fresca candidatura alle prossime elezioni europee (qui il post). La miniserie si scontrerà con lo speciale di Mai dire Gf (domenica) e con la serie macina ascolti de I Cesaroni, anticipata da Canale5 al lunedì sera.

Dopo il salto scopri la trama della fiction.

Imprenditore e partigiano, Mattei vorrebbe lavorare per la ricostruzione del paese, ma gli viene affidato un incarico all’apparenza di poco conto: liquidare l’Agip, un carrozzone pieno di debiti. Si oppone alla vendita e riesce a farlo ripoartire, ma l’incendio di un pozzo mette in discussione la propria capacità di gestire le fonti energetiche. Ha tutti contro, alleati, multinazionali, industriali, ma Mattei non si arrende e fonda l’Eni, azienda che possa stringere accordi all’estero e gestire tutte le fasi di produzione delle fonti energetiche. Da quel momento, diventa un nemico da eliminare e il 27 ottobre del 1962 muore in un incidente aereo, doloso.

La fiction è stata prodotta da Matilde e Luca Bernabei della Lux Vide; la regia è firmata da Giorgio Capitani.



Articoli che potrebbero interessarti


Le Segretarie del Sesto (Micaela Ramazzotti, Antonio Liskova, Claudia Gerini e Tosca D'Aquino)
LE SEGRETARIE DEL SESTO: GERINI, RAMAZZOTTI, LISKOVA E D’AQUINO PER LA NUOVA MINISERIE DI RAIUNO


Alessio Boni
Palinsesti Rai 2019/2020: le fiction


don-matteo
BOOM! Rai 1 pensa alla fiction per il sabato sera (contro C’è Posta Per Te)


Sirene
Sirene: Rai 1 rischia grosso e si dà al fantasy

2 Commenti dei lettori »

1. NiCOLA ha scritto:

2 maggio 2009 alle 20:14

Sono curioso di vedere gli ascolti.. Perché nella mia scuola (siamo 1000 persone), i professori hanno fatto girare avvisi di guardarlo… Quindi, anche se sicuramente non lo faranno tutti, penso che avrà dei buoni ascolti..



2. Motolo ha scritto:

4 maggio 2009 alle 23:16

film notevole, è interessante come in questo ultimo periodo la RAI sta proponendo materiale di qualità, capace di rendere meno noiosa una tv ormai satura di gossip e falsità



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.