4
gennaio

LE IENE: TEO MAMMUCARI AL POSTO DI LUCA ARGENTERO?

Teo Mammucari

Stando alle indiscrezioni di Chi, per Teo Mammucari si prospetterebbe un ritorno a casa. Non stiamo parlando di una nuova collaborazione con Antonio Ricci ma della co-conduzione del programma d’intrattenimento principe di Italia1, Le Iene, dove il presentatore romano nell’ormai lontano 1999 aveva debuttato prendendo in giro gli intervistati vittime delle celeberrima supercazzola, suo cavallo di battaglia anche ai tempi di Libero.

Qualora le ipotesi del settimanale diretto da Alfonso Signorini dovessero trovare conferma, Luca Tiraboschi e Davide Parenti avrebbero così ingaggiato – tra quelli disponibili – un buon sostituto per Luca Argentero che ha salutato Ilary Blasi e il confermato Enrico Brignano. Vero è che Mammucari sarebbe una scelta di ripiego, dal momento che la candidatura più forte per la sostituzione del “dimissionato” Luca Argentero sembrava essere quella di Alessandro Gassmann. Il figlio del grande Vittorio avrebbe però garantito la partecipazione per sole cinque puntate a causa di impegni lavorativi precedentemente contratti e in quel di Cologno avrebbero pensato così di virare su altri nomi.

Iena nell’animo, Mammucari ha fatto della “cattiveria televisiva” il proprio cavallo di battaglia. Una scelta che, nel bene e nel male, ha contraddistinto la sua carriera televisiva fatta di qualche successo ma anche, e soprattutto, di furibonde litigate: memorabile la lettera “cifrata” (con i numeri al posto delle lettere) indirizzata a Fabrizio Del Noce nell’ultima puntata dello show di Rai2 ma si ricordi anche la collaborazione interrotta proprio con il papà di Striscia la Notizia.

Dopo una carrellata di format poco entusiasmanti e il tutt’altro che esaltante impiego della rete durante la stagione autunnale (4 puntate di The Cube) il conduttore ha nuovamente la possibilità (l’ennesima) di tornare in auge cimentandosi con un programma dal sicuro successo, abbandonando così le azzardate scelte professionali degli ultimi tempi (da Sarabanda a The Call).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


le iene mammucari
ILARY BLASI E TEO MAMMUCARI LASCIANO, LE IENE RADDOPPIANO


Ilary Blasi, Matteo Viviani
LE IENE, MATTEO VIVIANI MINACCIATO DI MORTE: “ARRIVA LA BOMBA IN DIRETTA”. STASERA AL VIA LA NUOVA EDIZIONE


iene mammucari
TEO MAMMUCARI E LA ‘MASSA MUSCOLARE’: IMBARAZZI SCACCIATI VIA A SUON DI BATTUTE


Le Iene, Ilary Blasi Teo Mammuccari
LE IENE: LA NUOVA EDIZIONE PARTE CON L’IMPEGNO DI RENZI SULLA SLA ED UN REPORTAGE DA GAZA

14 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 19:07

Se fosse definitivo, direi addio alle Iene.



2. ANTONIO1972 ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 19:18

mah a me piace già di più che argentero. anzi,spererei che se ne andasse pure brignano che è insopportabile.
io avrei messo lucci e golia



3. pig ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 19:19

@DavideMaggio
So che questa è una domanda poco pertinente al post però voglio chiedertelo lo stesso.XD
In questi giorni su Italia 1 passa un promo dove dice che Italia 2 cambierà frequenza e rivoluzionerà tutto il suo palinsesto con dei programmi anche nuovi.Tu ci potresti dare qualche anticipazione?
Grazie



4. pippo ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 19:22

gassman sarebbe stato perfetto con brignano, visto che si conoscono da tempo ed hanno già lavorato insieme in due occasioni.



5. ANTONIO1972 ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 19:25

spero che non facciano diventare italia2 come mediaset extra e la5,ovvero solo un canale dove replicare la roba di italia1 il giorno dopo…



6. Peppe93 ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 20:05

Io lo trovo perfetto. L’ironia è quello che ci vuole alle Iene e Teo lo è. Rimpiango ancora il suo Libero su rai 2.



7. Vincenzo ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 20:22

Mammuccari che ritorna alle Iene? Non mi convince tanto… anche se, fargli fare la iena potrebbe non fargli fare nuovi programmi, come penso voglia Tiraboschi…

Gasmann sarebbe stato ottimo… peccato!



8. Phaeton ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 20:23

Io non lo vedo malissimo, è abbastanza adatto al programma, e inoltre ce lo potremmo togliere di mezzo per un bel po’. Un altro personaggio della rete che secondo me meriterebbe veramente tanto è Enrico Papi… pensate quasi quasi lo vedrei bene al posto di Brignano!



9. Maximo ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 20:44

Dissento totalmente con tutti voi, titubanti o negativi verso Teo.
E’ l’unico, ripeto l’unico che puo’ dare il “verso” ad un programma, facendolo diventare qualcosa di unico.
Dopo il notevole scherzi a parte che l’ha visto protagonista anni fa (e parliamo di un format che ormai e’ una minestra cotta e riscaldata a tal punto che definirla insipida e’ perfino poco) ho rivisto credo su extra uno scherzi a parte con Sconsolata e chissa’ chi altri (ho rimosso subito per fortuna).
Beh, al confronto quello di Teo era un continuo scoppiettare di fuochi d’artificio, di gag e di trovate ironiche e pungenti rispetto alle puntate della piattissima serie con la povera e incolpevole attrice che ho nominato prima.
Puo’ non piacere, avoglia se puo’, come tutte le cose del resto, ma vi invito a riflettere bene, dove c’e’ teo c’e’ imprevedibilita’, spettacolo e divertimento, cose che in tv vanno decisamente scomparendo.
Trovo che sia uno dei pochi che anziche’ leggere e recitare il solito copione stantio ci mette molto del suo e caratterizza fortemente la trasmissione in cui e’ protagonista.
Chiudo dicendovi e confessandovi che, ebbene sì, non sono ne’ il fratello, ne’ un amico, ne’ un parente di teo :-) e che, mea culpa, mea grandissima culpa, non ho mai visto un ruolo comico di gassman, per cui vi chiedo, in assoluto OT di cui mi scuso, se me ne suggerite uno cosi’ lo cerco e me lo gusto, rimediando cosi’ almeno in parte alla mia colossale ignoranza (e poi cosi’ ne posso anche parlare con maggiore cognizione). Gracias!!



10. ANTONIO1972 ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 21:21

@pantheon enrico papi??? ma se da anni,inspiegabilmente viene messo a fare i quiz dell’access,senza mai avere successo!! lo trovo un miracolato! l’equivalente mediaset di pupo per la rai!



11. emanuele ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 21:32

Teo Mammucari sarebbe perfetto alle Iene!



12. Phaeton ha scritto:

4 gennaio 2012 alle 21:56

antonio: ha sempre tenuto testa… se gli fanno fare quel tipo di programmi… che poi sono sempre andati bene, la mia salvezza in access…. se lo facessero evolvere avrebbe tanto da dare!!!



13. Gianluca Camilleri ha scritto:

5 gennaio 2012 alle 01:40

Quoto in toto (scusate il gioco di parole) il commento #9 di Maximo.
Mi fa ridere chi preferirebbe Gassman che non avendo mai presentato (e non conoscendo i meccanismi e i tempi televisivi) incontrerebbe di certo delle difficoltà.
Mammucari è una delle migliori scelte possibili per Le Iene essendo in grado di trainare la trasmissione e dare quella verve che Brignano e Argentero non hanno saputo trasmettere.
Non ci sarebbero tempi morti e i rari momenti di intrattenimento tra un servizio e un altro sarebbero sempre vivaci e frizzanti, d’altronde quando Teo non viene imbrigliato ma ha la possibilità di improvvisare e “mettere del suo” ha sempre divertito e fatto ridere lo spettatore.



14. Polly78 ha scritto:

6 gennaio 2012 alle 09:40

La coppia Argentero-Brignano l’ho trovata noiosa…non mi sono piaciuti,leggevano pari pari il gobbo e si vedeva lontano un km che lo facevano…niente di “imporovisato”..insomma, sembravano quei bambini che fanno le recite a Natale…imbarazzanti…quindi se cambiassero entrambi sarebbe ancor meglio. Mammuccari non mi fa impazzire…io ci metteri Lillo e Greg…o il trio medusa o perchè no….Victoria Cabello….(lo so che è in rai ma sarebbe perfetta….).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.