18
aprile

Mediaset batte Rai: Viale Mazzini non ci sta

fiorello sergio viva rai2

Il messaggio di Roberto Sergio a Fiorello

Mediaset batte Rai. Ma la Rai non ci sta e tuona. Il motivo del contendere è sempre lo stesso degli ultimi tempi ossia i termini del raffronto. Mediaset rivendica la leadership come gruppo, Rai fa notare come le tre reti generaliste e la rete all news (curiosamente inserita nel computo) facciano meglio.

Per dirla in maniera semplice, gli italiani, nel 2023, hanno guardato – leggermente - di più Mediaset (37.8% di share vs 37% Rai), cosa che non era mai successa. Tuttavia la Rai ha meno canali (alcuni peraltro strettamente di servizio pubblico) e il fatto che Rai 1 sia il primo canale nazionale – nelle 24 ore (18,3%) e in prima serata (20,4%) – e che le generaliste siano più forti sono risultati che hanno un valore importante. Se questo gioca a favore di Viale Mazzini, a discapito non si può non notare che prima la Rai vinceva, pur avendo meno canali, e che Viale Mazzini avrebbe potuto scegliere di percorrere la stessa strategia di Mediaset allargando i canali tematici (che probabilmente avrebbero poi indebolito le generaliste).

La tv pubblica è arrivata a diramare un comunicato parlando addirittura di notizie infondate:

‘A fronte di notizie, infondate, che parlano di “sorpasso” da parte di Mediaset negli ascolti, Rai ribadisce quanto già più volte ripetuto: le reti generaliste Rai – Rai 1, Rai 2, Rai 3 – mantengono saldamente il primato rispetto alle tre reti generaliste del principale concorrente. In particolare, dal confronto a pari perimetro tra le tre reti generaliste più il canale all news nell’anno 2023 (Fonte Auditel)  emerge che Rai è leader sia nell’intera giornata con uno share del 31 per cento e una media di 2 milioni 527 mila spettatori (contro il 26.8 e 2 milioni 184 mila della principale concorrente), sia nel prime time con uno share del 32 per cento e 6 milioni 12 mila spettatori (contro il 26.7 e 5 milioni 8 mila della concorrenza). Il primato Rai – dice l’Amministratore Delegato Roberto Sergio – è certificato inequivocabilmente dai numeri. Ed è scorretto, inserendo nel computo dell’audience complessiva le reti tematiche, paragonare perimetri di ascolto qualitativamente e quantitativamente diversi, come risulta ben evidente dal tipo di programmazione proposta da Rai che – anche grazie ad alcuni canali molto specializzati – assolve pienamente alla propria funzione di Servizio Pubblico’.

Stamattina Roberto Sergio ha inviato, nel corso di Viva Rai2, dei messaggi a Fiorello per smentire i titoli dei giornali che erano stati letti (“Hai letto una fake news. E’ il miglior bilancio degli ultimi anni e siamo sempre leader negli ascolti“). Lo stesso showman siciliano è apparso dubbioso (“Se è una fake l’hanno presa tutti“).

I risultati dei bilanci di Rai e MFE

La questione Rai vs Mediaset è stata riaperta dalle recenti approvazioni di bilancio. Il bilancio Rai evidenzia un risultato netto consolidato in pareggio. I ricavi risultano complessivamente in aumento di oltre 22 milioni di euro. Una crescita sostenuta in particolare dai ricavi da web (+31,6%), grazie alle performance di RaiPlay.

Per quanto riguarda il gruppo MFE-Mediaforeurope, l’utile netto escludendo l’impatto contabile derivante nei due esercizi dalla contribuzione della partecipazione in Prosiebensat1 è positivo per 217,5 milioni di euro, in netta crescita (+17,7 %) rispetto ai 184,7 milioni di euro del 2022. L’utile netto reported è di 209,2 milioni di euro.  I ricavi netti consolidati sono stati pari a 2.810,4 milioni di euro, in crescita dello 0,3% rispetto ai 2.801,2 milioni del 2022, anche grazie a un incremento della raccolta pubblicitaria lorda del +0,9%.  La capogruppo MFE  ha chiuso il bilancio al 31 dicembre 2023 con un risultato netto d’esercizio positivo di 5,3 milioni di euro rispetto all’utile di 27,4 milioni di euro del 2022.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Sergio (foto US Rai)
Rai, l’Ad Roberto Sergio non vuol sentir parlare di epurazioni: «Avevo riconfermato tutti. Fazio se n’è andato prima che io entrassi». E replica a Lucia Annunziata


Roberto Saviano
Rai ripesca Insider di Saviano


Marinella Soldi (US Rai)
Rai, la Presidente Soldi si dissocia da Sergio: «Il procedimento contro Serena Bortone non fa giustizia»


Serena Bortone
Rai, lettera di contestazione a Serena Bortone. L’AD Sergio: «Poi decideremo quale azione intraprendere»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.