23
gennaio

Baiardo, ex uomo di fiducia dei Graviano, avverte Giletti in diretta: «Lei sta rischiando parecchio, non solo a livello mafia» – Video

Non è l'Arena

Non è l'Arena

Chiusura di puntata con doccia fredda per Massimo Giletti ieri sera a Non è l’Arena. Il conduttore, che da quasi tre anni è costretto a vivere sotto scorta, ha ricevuto un chiaro avvertimento da Salvatore Baiardo, ex uomo di fiducia della mafia, ospite in studio.

“Io le dico una cosa, però, Giletti. Lei fa del buon giornalismo, ma lei sta rischiando parecchio, ma rischiando a 360 gradi non solo a livello mafia

ha affermato Baiardo. Gelo in studio, con un Giletti spiazzato che ha tentato così di ironizzare:

“Baiardo, ha già detto troppo. Voglio andare a letto tranquillo stasera”.

Ma cosa è successo? Dopo l’arresto di Matteo Messina Denaro, ieri il conduttore ha nuovamente intervistato Salvatore Baiardo, l’uomo che nel novembre scorso, durante lo speciale di Non è l’Arena “Fantasmi di Mafia”, profetizzò la cattura del boss. Due mesi dopo, l’ultimo capo di Cosa Nostra, latitante da 30 anni, è stato catturato. Giletti ha così posto il dubbio: “E’ stata una coincidenza? O quella profezia è un indizio di una trattativa ancora in atto tra parti deviate dello Stato e la mafia?”. Questi i temi caldi della puntata di ieri sera, che hanno preceduto la scioccante dichiarazione finale di Baiardo.

Ricordiamo che l’uomo, prima di collaborare con la giustizia (non è tuttavia un pentito), si prestò come factotum della famiglia Graviano, in particolare dei fratelli Giuseppe e Filippo, noti per l’attentato a Padre Pino Puglisi e per aver partecipato all’omicidio di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (circostanza negata da Baiardo). Dal 2020 Giletti è sotto scorta proprio in virtù delle minacce indirizzate a lui da parte di Filippo Graviano, che – intercettato in carcere – manifestò un preoccupante malcontento per l’operato e l’impegno del conduttore contro la mafia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


sallusti-giletti
«Che succede? Oddio Massimo, Aiutate Massimo». Panico a Non è L’Arena per Giletti in diretta da Mosca. Poco prima Sallusti lasciava il collegamento- Video


Giletti
Giletti difende la scelta di andare in onda da Mosca: «Se vai in Ucraina va bene, se vai in Russia non va bene?»


Maria Zakharova
Non è l’Arena in onda dal centro di Mosca. Giletti intervista Maria Zakharova, la portavoce di Lavrov – Tutti gli ospiti


Massimo Giletti
Massimo Giletti va in Ucraina per condurre Non è L’Arena. «Ho fatto una scelta rischiosa»

1 Commento dei lettori »

1. Maria Cristina Giongo ha scritto:

24 gennaio 2023 alle 10:51

Mi spiace molto per Massimo Giletti, la mia massima solidarietà!

Sono parole che fanno male, che spaventano, siamo esseri umani!

Nonostante ciò continua a svolgere al meglio il suo lavoro, che piaccia o no come giornalista, è sicuramente un uomo coraggioso, per la giustizia, contro le ingiustizie.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.