30
novembre

Paola Ferrari è una furia: «Mi hanno tolto i Mondiali dalla sera alla mattina». E boccia Il Circolo della De Stefano: «Io non l’avrei mai fatto»

Paola Ferrari

Paola Ferrari

E’ una voce fuori dal coro, in tutti i sensi, quella di Paola Ferrari, volto noto di Rai Sport ma esclusa dai Mondiali di calcio in corso in Qatar. La conduttrice non è stata impiegata né negli studi pre e post partite né nel programma di punta dedicato, Il Circolo dei Mondiali, che invece conduce il direttore della testata sportiva della Rai Alessandra De Stefano.

“Mi occupo dei Mondiali dall’82, fin da ragazzina, ho cominciato con le televisioni private. Ora ho molta amarezza, sono stata completamente tolta dai Mondiali dalla Rai, mi hanno tolto tutto dalla sera alla mattina senza alcuna giustificazione da parte dell’azienda, che non mi ha minimamente difeso

è il duro sfogo della Ferrari all’Adnkronos, rimarcando il fatto che “non mi è stata data alcuna spiegazione, l’azienda non mi ha difeso per niente”. Aggiunge:

“Io conducevo la Nazionale, gli spazi degli Europei da anni, gli Europei è stato un momento meraviglioso, non mi aspettavo minimamente quello che mi hanno fatto.

Il suo è un attacco diretto, all’azienda ma anche ad Alessandra De Stefano, rea non solo di averla “silurata” ma anche di condurre un programma, Il Circolo dei Mondiali, che io non avrei mai fatto. E spiega:

Avrei fatto una trasmissione più tecnica, più legata al mondo del calcio, mi sarei occupata principalmente dei giocatori dei club italiani che giocano nei Mondiali, perché siamo un campionato che dà moltissimi calciatori. Quindi avrei fatto una trasmissione completamente diversa (…) A me il connubio calcio spettacolo non dispiace affatto, ma è molto difficile da fare specialmente quando si parla di un Mondiale con così tanti significati e valori da mettere in discussione”.

Di fatto, a Paola Ferrari non resta che attendere il ritorno della Serie A e, di conseguenza, della sua Domenica Dribbling (ogni domenica pomeriggio su Rai 2): “Certo, è una trasmissione più piccola, ma ci divertiamo comunque tanto”.



Articoli che potrebbero interessarti


Paola Ferrari
Palinsesti Rai Sport, autunno 2022: l’offerta è Mondiale! Novità nei programmi della domenica su Rai 2


Alessandra De Stefano - Il Circolo degli Anelli
Il Circolo degli Anelli torna per i Mondiali di calcio e passa su Rai 1. Ecco la nuova squadra


Alessandro Antinelli
Rissa social a Rai Sport! Duro botta e risposta tra Alessandro Antinelli e Paola Ferrari


Alessandra De Stefano - Il Circolo dei Mondiali
Alessandra De Stefano tuona contro chi ha osato criticare Il Circolo dei Mondiali: «Siete il nulla». E’ la difesa di un gioiello che però non ha brillato

4 Commenti dei lettori »

1. diadado ha scritto:

30 novembre 2022 alle 23:55

E ti pareva se sta cornacchia non c’aveva da ridire. ma meno male che ce la siamo un po’ tolta dai piedi. Sempre a fare la protagonista



2. Luigi_FI ha scritto:

1 dicembre 2022 alle 08:29

La Ferrari ormai fa notizia solo per le polemiche…. facesse mai notizia per gli ascolti o la qualità dei suoi programmi….



3. andreaC. ha scritto:

1 dicembre 2022 alle 08:50

Un’uscita del genere da parte di un dipendente in qualsiasi altra azienda porterebbe, minimo, a sanzioni pecuniarie. Ci sono tanti giornalisti che non vanno in video. Lei, proprio in virtù della sua lunga militanza, uno spazio ce l’ha ancora (seppure gli ascolti non siano granché). Chi va in tv deve essere al servizio del programma e di noi telespettatori, invece, prevalgono, spesso, le questioni personali.



4. francopietra ha scritto:

1 dicembre 2022 alle 16:12

La trasmissione dei mondiali è una porcheria e alle olimpiadi ha funzionato perchè era estate e perchè le olimpiadi le guardano tutti non essendoci altro in tv.Io speravo in qualche trasmissione tecnica su raisport ma niente,mi ritrovo con una che si è occupata di ciclismo tutta la vita sara simeoni che parla di uno sport che magari fino a ieri odiava in quanto atleta di salti e yuri chechi.Chi guarda una cosa simile, nessuno.Gli appassioanti di calcio vogliono il calcio non un gruppo di persone che non sanno nulla.Poi ovviamente nel mezzo non potevamo non mettere 3 quasi 50enni non cresciuti che fanno le dirette su twitch,cioè hanno lo stesso odiens di un film di pierino come numeri e come cervello.Per cortesia…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.