1
settembre

La Rai rinvia Il Nostro Generale per la par condicio ma propone una programmazione dedicata su Dalla Chiesa

Carlo Alberto Dalla Chiesa (Foto US Rai)

Carlo Alberto Dalla Chiesa (Foto US Rai)

La Rai, come anticipato da DavideMaggio.it, ha rinviato la fiction Il Nostro Generale su Carlo Alberto Dalla Chiesa per ragioni di par condicio, poiché la figlia Rita Dalla Chiesa ha deciso di candidarsi (con Forza Italia) alle prossime Elezioni del 25 settembre. Ma l’azienda non rinuncerà al ricordo del generale, dedicandogli – sempre nel mese del voto – una programmazione ad hoc. Perché, allora, non proporre anche la serie con protagonista Sergio Castellitto?

La Rai ricorda Carlo Alberto Dalla Chiesa: tutti gli appuntamenti dedicati

Palermo, 3 settembre 1982, ore 21. In un agguato a colpi di kalashnikov viene assassinato il prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo. Sul luogo dell’eccidio, un anonimo cittadino lascia un cartello affisso al muro: “Qui è morta la speranza dei palermitani onesti”. 40 anni dopo, la Rai lo ricorda con una programmazione dedicata.

Aprono l’omaggio, venerdì 2 settembre, Agorà Estate su Rai 3 e Unomattina Estate su Rai 1 con ampi approfondimenti sulla figura del generale Dalla Chiesa. Nel giorno della ricorrenza, sabato 3 settembre, su Rai 2 è Tg2 Dossier, in onda alle 23 (e in replica domenica 4 alle 10), a ripercorrere la vicenda umana e professionale di Dalla Chiesa.

Ampia copertura informativa sarà inoltre dedicata da tutte le Testate Rai nelle edizioni dei rispettivi telegiornali e Gr. In particolare, la redazione di TgR Sicilia seguirà la commemorazione della ricorrenza e proporrà, con la prefettura di Palermo, le testimonianze audio e video di quei cento giorni da Prefetto. RaiNews24 proporrà uno speciale a partire dalle 9.30 con collegamenti in diretta dal luogo della strage. In serata, inoltre, in occasione della fiaccolata con la quale la città di Palermo ricorda l’evento, ci saranno servizi e collegamenti con Palermo.

La morte del generale viene ricordata, sempre nella giornata di sabato 3 settembre, da Rai Storia con la trasmissione Il Giorno e la Storia, in onda a mezzanotte (in replica alle 8.30, 11.30, 14 e 20). Rai Premium trasmetterà, alle 23.20, il film L’ultimo dei Corleonesi di Alberto Negrin, con la colonna sonora di Ennio Morricone, che ricostruisce l’ascesa e la caduta del potente clan mafioso siciliano e dei suoi capi, mandanti dell’omicidio di Dalla Chiesa.

Domenica 4 settembre, alle 10.05, su Rai 4 Speciale Wonderland – La Mafia tra cinema e tv propone approfondimenti sugli autori Leonardo Sciascia, Francesco Rosi e Damiano Damiani e un’intervista a Emiliano Morreale, docente universitario e autore del saggio “La mafia immaginaria: Settant’anni di Cosa Nostra al cinema”. Infine, RaiPlay metterà in evidenza il film di Giuseppe Ferrara Cento giorni a Palermo e Effetto Dalla Chiesa, il reportage di Joe Marrazzo per Tg2 Dossier, realizzato dal capoluogo siciliano a poche settimane di distanza dalla strage di via Carini del 1982.

Tanti appuntamenti dunque ma niente fiction. Va detto comunque che in quel caso c’è un’attrice che interpreta Rita Dalla Chiesa. Ma può essere davvero una discriminante?



Articoli che potrebbero interessarti


Il Nostro Generale
Fermi Tutti! Rinviato Il Nostro Generale. La fiction di Rai 1 su Dalla Chiesa in onda dopo le Elezioni


Gerry Scotti - Caduta Libera
Gerry Scotti: «Noi facciamo domande sulla Rai, la Rai non fa mai domande su di noi. Avete notato?» – Video


Le Indagini di Lolita Lobosco
Lolita Lobosco in replica apre la stagione delle fiction Rai. Sostituisce Il Nostro Generale


il generale dalla chiesa
Mediaset ricorda il Generale Dalla Chiesa con un documentario su Rete4 e la replica della fiction su Canale5

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.