23
settembre

Striscia la Notizia, la conferenza stampa in diretta. Ricci: “Con Siani e Incontrada mi piace vincere facile. Abbiamo denunciato Diet Prada, il politicamente corretto mi offende nel profondo”

striscia

Striscia la Notizia 2021/22

Striscia il cambiamento. Antonio Ricci accende stamane i riflettori sulla nuova – stavolta per davvero – edizione di Striscia la Notizia. A Cologno Monzese, negli studi del popolare programma di Canale5, verrà presentata la 34esima stagione del tg satirico, in attesa della messa in onda di lunedì prossimo, 27 settembre. All’incontro con i giornalisti parteciperanno i nuovi conduttori Vanessa Incontrada e Alessandro Siani, assieme alle nuove veline Giulia Pelagatti (la mora) e Talisa Jade Ravagnani (la bionda). A fare gli onori di casa, chiaramente, sarà proprio Antonio Ricci. Seguiremo la conferenza stampa in diretta a partire dalle ore 12.

Striscia La Notizia

ore 12.14 – Apre la conferenza Antonio Ricci: “L’anno scorso è stato terribile per tutti, difficoltoso, io ho avuto il Covid, anche degli inviati e qualche conduttore ma siamo riusciti a portare a casa la trasmissione con un casino organizzativo che solo la buona volontà di tutti è riuscito a fronteggiare. Quando si riescono a ‘tamponare’ le difficoltà, ti senti vaccinato e più forte per il futuro. In realtà io sono pure caduto e sono stato operato, ma sono qui e spero che sia l’ultima cosa negativa di quest’anno. Striscia parte con una novità, non è una scommessa perché ci piace vincere facile. Vi presento i nuovi conduttori”.

ore 12.18 – Entrano in studio Siani e Incontrada. La prima domanda non la fanno i giornalisti ma a sorpresa si fa avanti Siani. “Antonio, perché hai deciso di chiamarci? Il regista ha detto che è il suo diciassettesimo anno. Visto che sono successe delle cose proprio nell’ultimo anno, io lo cambierei”, scherza il comico. Ma ora tocca ai giornalisti.

ore 12.20 – Ricci: “Le contraddizioni sulle capienze, i comizi e i green pass che viviamo le abbiamo già affrontate l’anno scorso. Ormai non sono nemmeno un argomento appetibile per Striscia perché ne parlano tutti. La trovo una cosa noiosa vedere chi non controlla il green pass perché penso che non sia uno scoop, ma gli italiani sperimentano già che tutto avvenga spesso un po’ alla carlona. Si predica per andare nei talk show che ormai languono perché si sta cavalcando l’ondata lunghissima del Covid e dal punto di vista politico il governo Draghi ha ammazzato il dibattito. Quindi i poveracci dei talk si devono arrabattare con quello che c’è”.

Le dichiarazioni di Siani e Incontrada

ore 12.25 – Siani: “Per me era interessante in questa fase riuscire a raccontare l’altra Italia. Questo Paese è una sedia rotta e poi c’è quest’oasi di Striscia in cui il Gabibbo è più giovane di Gianni Morandi, è una cosa strepitosa. Porto la mia piccola esperienza, mi sto allenando a casa con i famigliari… rideva solo mia mamma. Sono emozionato. Questo programma lo stimo, Antonio è una persona umile, da lui c’è una lampada che bisogna sfregare tre volte ed esce il genio. Vanessa Incontrada per me è una donna che rappresenta al massimo tutte le corde emozionali delle donne, ha sentimento e accoglienza, è ironica, sa dire la sua, è una donna completa. Insomma, non c’era bisogno di me“, scherza.

ore 12.29 – Incontrada: “Di Siani apprezzo la generosità, ama la complicità e vuole condividere il momento. La generosità è una delle qualità migliori che una persona può avere”.

Ricci su Cattelan

ore 12.30 – Ricci risponde ancora sui conduttori e sulla tv dell’ultimo anno. “Sono rimasto vittima anche io di Dazn. Condivido quello che dice Michele Serra, in casa mia avremo 4 o 5 abbonamenti a Dazn perché non capivamo se eravamo riusciti ad abbonarci. Ci hanno ipnotizzati facendoci credere che le partite non si fermavano, è un problema guardare lo sport così. Non ho visto lo spettacolo di Cattelan perché c’erano due importanti eventi tv e penso che non sia giusto scatenarsi contro di lui per quel risultato. Io sono scivolato su delle arance ad Alassio, ma lui ha avuto una sfiga terribile con la finale di pallavolo. Ora non avrà la serenità e la tracotanza che serve. Serve essere smargiassi in televisione, non si può fare sempre Fabio Fazio. Quindi non so se avrà il polso per reagire”.

ore 12.35 – “Ho scelto questi conduttori perché mi piace vincere facile. Siani non è solo un attore, ma anche un regista, se la canta e se la suona. Vanessa per me è un sogno che si avvera, è completa, ironica, basta che faccia un’espressione e ti dà già un commento. Dopo di loro ci saranno Sergio Friscia e Roberto Lipari, poi Greggio e Iacchetti, poi un mese di Manzini-Scotti, poi si chiude con Michelle e Gerry Scotti“.

ore 12.40 – In studio si affaccia a sorpresa Enrico Brignano. “Come state? Ero qui a due passi e visto che c’è un buffet… Sono contento ci siate voi, Alessandro e Vanessa, a iniziare questa edizione”.

Valeria Graci sarà Puffetta Leotta

ore 12.42 – Ricci: “Ci saranno nuove rubriche spalmate nell’arco della stagione. Inizieremo una rubrica che riguarda gli influencer, poi nuovi inviati: Nando Timoteo, un battutista. Ballantini interpreterà il ministro Cingolani e Lamorgese. Sergio Friscia farà Conte e Grillo assieme, usciranno degli sketch divertenti. Avremo una Puffetta Leotta fatta da Valeria Graci, poi tutti gli altri inviati. Alcuni iniziano da subito, altri da gennaio. Abbiamo una panchina lunghissima che ci ha consentito di proseguire bene l’anno scorso. Moreno Morello si era preso il Covid…”.

La domanda di DM sul politicamente corretto

ore 12.46 – Siani risponde a DavideMaggio.it sul politicamente corretto: “Il problema è che oggi ognuno può dire la sua, io farò attenzione a non urtare la sensibilità ma non mi limito sulle battute. Dio salvi il pubblico, non la regina: sentire con attenzione le sensazioni del pubblico non può fare altro che migliorarci. Poi tutti insieme cerchiamo di focalizzarci su dove davvero c’è un problema e non prendere una cosa semplice e farci una notizia. Se oggi vengono dette delle cose addirittura a Loretta Goggi, a me che fanno?“. Ricci: “Io da questa esperienza sono uscito diverso (scherza, ndDM). Io il politicamente corretto mi offende nel profondo e vorrei essere tutelato dal politicamente corretto, perché offende la mia religione che prevede la satira. Non potete andare contro la satira, l’esagerazione. Io metterei in guardia perché ci offendono se ci vogliono limitare col politicamente corretto, perché offendono il nostro dio. Per cui sulla questione dell’anno scorso Striscia non ha chiesto nemmeno scusa. Vi annuncio che abbiamo denunciato Diet Prada per quel casino che ci hanno fatto sugli occhietti dei cinesi, per cui un giudice dovrà giudicare il comportamento di Diet Prada che è stato strumentale perché l’attacco non era a Striscia ma a una casa di moda. Michelle non c’entrava niente ma l‘hanno attaccata perché è la moglie di Trussardi. Una settimana prima che a Gerry e Michelle venisse in mente di fare gli occhietti, una cosa bambinesca, su Rai1 era andata in onda una cosa sui cinesi sulla quale Diet Prada non è intervenuta. Il giorno dopo la polemica sui cinesi volevo far fare una gag a Gerry Scotti in cui si diceva che lui aveva mangiato il cane, poi lui non se l’è sentita”.

ore 12.55 – Ricci: “Mi piaceva la novità di iniziare così. Ho già chiesto a Incontrada e Siani quando sono liberi l’anno prossimo, è un atto di fede su due colonne”.

ore 12.57 – Ancora Ricci: “Le risate finte ci saranno e anzi quest’anno sono arricchite dalla risata di Marco Damilano, che oltre al giornalista fa la claque a Propaganda Live. Venerdì scorso Sabina Guzzanti non voleva fare ridere, ma Damilano si è fatto delle sganasciate che sono state prese e verranno inserite assieme alle altre”.

ore 13.00 – Siani: “Il piacere di essere qui è unito alla voglia di mettermi alla prova e di portare un po’ di leggerezza nelle case. La pandemia ci ha fatto riflettere, la tv ha preso centralità, il cinema e il teatro hanno sofferto tanto. Secondo me la tv è in questo momento un mezzo che va utilizzato per dare un’altra voce, specialmente nel caso di Striscia”.

Le Veline

ore 13.04 – Ricci: “La figura delle veline ha una sua valenza provocatoria, crea dibattito. Le veline hanno la loro funzione, è chiaro che negli anni ci sono state veline rimaste più nell’immaginario di altre ma questo riguarda tutti. Spesso questo riguarda anche le scelte che hanno fatto dopo. Noi non abbiamo mai fatto scandalo con le veline, non è mai successo un casino con una velina. Questo perché il nostro è un ambiente famigliare dove noi cerchiamo di tutelare queste ragazze giovani, mai minorenni. Sono ballerine, grazie anche alla nostra coreografa”.

Striscia la notizia, Siani e Incontrada con le Veline

Striscia la notizia, Siani e Incontrada con le Veline

ore 13.08 – Entrano le nuove veline! Talisa rompe il ghiaccio: “Il mio nome ha un’origine latina, vuol dire nobiltà”. Giulia: “Siamo state accolte molto bene, con grande entusiasmo. Le persone che lavorano qui ci trasmettono una grande energia. Siamo entrambe onorate, non vediamo l’ora di iniziare”. Ancora Talisa: “Mi aspetto di crescere come artista e come persona”. Ricci scherza con Giulia: “La Barbara D’Urso che è in me vede che potresti piangere dall’emozione“.

Antonio Ricci parla della sua esperienza col Covid

ore 13.22 – Ricci sul Covid: “Ero con le cannette nel naso e di fianco a me moriva una persona. Seguivo Striscia dal telefonino. Questa esperienza ti insegna la precarietà, devi uscirne forte. Appena ho avuto i primi sintomi sono fuggito da Milano e sono scappato ad Albenga, perché ho detto: ‘Metti caso che mi becca Zangrillo…”. In Liguria mi si è presentata in ospedale una mia ex alunna, mi sono calmato anche se lì per lì ero tornato a fare un po’ il professore. All’inizio avevo una grande forza, poi quando non diventavo mai negativo mi sono abbacchiato. In ospedale avevo il dubbio che le mascherine non funzionassero e ho fatto fare le analisi da Moreno Morello. Ed è emerso che alcune mascherine non sono a norma, una cosa di cui nessuno parla”.

Boldi: “Ho affetto per lui come per lo zio scemo”

ore 13.26 – Ricci su Boldi: “Perché lo scopre dopo 34 anni che ha inventato Striscia? Perché è un po’ ritardato. Faceva uno sketch come se ne sono sempre fatti. Lui però sostiene che sia la stessa cosa di Striscia, ma basta vedere i video e si notano tutte le differenze. E’ una fake news quella che dice. Ma poi fa ricostruzioni con gli anni completamente sballati. Lui dice ha molto affetto per me, anche io lo ho perché come uno ha affetto per lo zio scemo, io ce l’ho per lui. Ha sempre fatto ridere perché è un rimbambito. Boldi è fatto così…”.

Termina la conferenza stampa.



Articoli che potrebbero interessarti


Sergio Friscia, Roberto Lipari
Striscia la Notizia: le coppie di conduttori della nuova stagione


Incontrada - Siani
Music Awards 2021: Vanessa Incontrada e Alessandro Siani si ritrovano su Rai1 (prima di Striscia la Notizia)


Alessandro Siani
Alessandro Siani e Vanessa Incontrada aprono la stagione di Striscia La Notizia – le dichiarazioni


Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada nel mirino degli internauti. Chiusi i commenti sui social dopo la polemica per il tapiro ad Ambra

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.