15
settembre

Tale e Quale Show 2021, conferenza stampa: Conti parla di blackface. Arrivano il giurato imitatore e i voti social – Le imitazioni della prima puntata

Tale e Quale Show, conferenza stampa

Nuovi volti e nuove interpretazioni metteranno sin da subito alla prova il cast di Tale e Quale Show 2021. In attesa dell’imminente ritorno in onda – venerdì 17 settembre in prima serata su Rai1 – il conduttore Carlo Conti presenterà stamane alla stampa la nuova edizione del talent show. All’incontro con i giornalisti, che seguiremo in diretta dalle ore 12.30, parteciperanno anche Stefano Coletta, direttore di Rai 1, Giovanni Anversa, vice-direttore di Rai 1, Leonardo Pasquinelli, amministratore delegato Endemol Shine Italy, più i protagonisti del cast ed i giurati (Loretta Goggi, Giorgio Panariello e la new entry Cristiano Malgioglio). 

ore 12.39 – Apre il direttore di Rai1 Stefano Coletta. “Siamo all’11esima edizione di questo cult di Rai1, questo è un programma che contiene tanti elementi dell’intrattenimento. Offriamo a dei talenti che hanno una storia alle spalle la possibilità di mostrare un talento complessivo. Quando sono arrivato a Rai1, uno dei miei grandi desideri – e spero di restare per poterlo realizzare – è che trovo che non ci sia una scuola del talento in Rai. Questa carenza va sanata e io voglio portarla nell’identità di Rai1. Tale e Quale ha tutti gli ingredienti, è una vetrina molto seria, oltre al registro leggero e di gioco che viene veicolato. E’ una piazza proiettiva in cui i telespettatori sognano di essere in gara anche loro, il telespettatore ha una partecipazione inglobata. Quest’anno abbiamo un bellissimo cast, c’è chi è più popolare, chi lo è meno, chi ha raggiunto l’espressione artistica attraverso altri talent, chi ha partecipato ad un reality…”.

La nuova giuria di Tale e Quale

Coletta spera di riportare Loretta Goggi in prima serata

ore 12.44 – Coletta celebra la “eccelsa giuria”. Ed elogia Loretta Goggi. “Spero di riportarla in prima serata su Rai1. E’ un mio sogno, speriamo di riuscire a farlo”. Panariello “fa ridere ma è una persona di grande umanità”. E su Malgioglio: “Sono molto contento che abbia accettato questo ruolo. Spesso anche lui gioca con l’ironia, ma l’esperienza testuale delle più grandi canzoni italiane gli appartiene. Avremo quindi anche un tecnicismo in più”.

ore 12.47 – Coletta: “Provano a farci concorrenza, ma anche nell’ultima edizione Tale e Quale ha avuto una media del 19%, vincendo sempre. Questo dimostra un afflato del pubblico ad uno spettacolo leggero, semplice e di qualità”.

ore 12.49 – Pasquinelli di Endemol: “Il panorama competitivo è difficile, ma noi faremo la nostra parte”.

ore 12.53 – Giovanni Anversa: “Quando il direttore mi ha detto che mi dovevo occupare di Tale e Quale ho avuto un piccolo fremito perché io mi occupo spesso di altro. Ma Carlo Conti per me è il servizio pubblico e l’intrattenimento è un asset importante dell’offerta Rai”. Poi esprime apprezzamenti a Panariello, Goggi e Malgioglio. “Devo imparare tante cose ma con un maestro con Carlo Conti imparerò con un corso accelerato”. Interviene Coletta, motivando la scelta di Anversa: “Penso che un dirigente debba sperimentare vari generi. Anversa è uno straordinario vicedirettore. Questo è anche un programma che ha ringiovanito i target della rete. E poi pensavo che se c’è uno spettacolo dove ci si sente un po’ bambini è proprio Tale e Quale”.

ore 13 – Tocca a Carlo Conti: “Non avrei mai immaginato di arrivare ad 11 edizioni. Come dico ogni anno, questo è il cast più bello di tutti gli anni. Questa edizione vogliamo doverosamente dedicarla a Raffaella Carrà. Quando vidi il format spagnolo rimasi molto perplesso perché usavano semplicemente delle parrucche, ma allora pensai che in Rai abbiamo delle professionalità incredibili per il trucco e parrucco e dovevamo fare i concorrenti tali e quali. I giudici non criticheranno mai in maniera accesa i protagonisti, perché durante la settimana loro danno il massimo e fanno del loro meglio”.

ore 13.04 – Carlo Conti saluta la “regina” Loretta Goggi e introduce Cristiano Malgioglio. “Ancor più quest’anno vorrei che la parola chiave fosse divertimento. E poi avremo un ulteriore elemento. Quest’anno avremo in giuria dei nomi importanti, e se non saranno loro ci sarà qualcuno molto simile. Insomma, avremo un imitatore che per l’intera puntata sarà in giuria con noi. Questa settimana avremo un Vittorio Sgarbi che commenterà le esibizioni e le paragonerà a un quadro. Tra le novità, anche la preferenza social e alle fine i tre più votati avranno rispettivamente 5, 3 e 1 punto”.

Tale e Quale Show 2021 – le imitazioni della prima puntata

concorrenti tale e quale show

Concorrenti Tale e Quale Show

ore 13.09 – Ancora Conti: “Alba Parietti farà Loredana Bertè, Stefania Orlando sarà Lady Gaga, Francesca Alotta sarà Emma, Federica Nargi sarà Elettra Lamborghini, Simone Montedoro diventerà De Gregori. Biagio Izzo si cimenterà con Bongo Cha Cha, Ciro Priello sarà Stash dei Colors, Pierpaolo Pretelli Ricky Martin, I Gemelli di Guidonia diventeranno Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti. Su Deborah Johnson sarà Donna Summer… L’indicazione era quella di non fare i più i cantanti di colore, a me sembrava una grande ingiustizia. Allora per interpretare una persone di colore abbiamo una concorrente di colore. Non si parlerà più di black-face. Dennis Fantina farà Eros Ramazzotti”.

ore 13.14 – “Avremo 173 posti per il pubblico”, spiega Carlo Conti.

ore 13.15 – Spazio alle domande dei giornalisti. Parlano i protagonisti. Stefania Orlando: “Per tre anni ho fatto provini per questo programma”. Alba Parietti: “La cosa più difficile sarà ’spariettizzarmi’, è veramente una grande sfida che mi diverte”. Federica Nargi: “Sono felice di rimettermi in gioco dopo tanti anni dedicati alla famiglia e alle mie bambine”.

Carlo Conti e il blackface

ore 13.19 – Conti punzecchia: “Ma non è che se facciamo interpretare a Deborah un cantante bianco parlano di white-face?”. Poi argomenta: “Noi mettiamo rispetto nell’interpretare gli artisti. Così come abbiamo usato rispetto quando abbiamo interpretato altre etnie. Sarebbe stato ghettizzante non rappresentare la musica black e così abbiamo utilizzato questa soluzione”.

Stefano Coletta su Star in the Star

ore 13.25 – Coletta su Star in the Star: “Appena letta la notizia sui giornali ho approfondito la questione. Ho cercato di capire di cosa si trattava. Mi sento di dire che ormai nella produzione di format ci sono tantissime assonanze. Sicuramente Star in the star ha delle strette affinità con il Cantante Mascherato perché utilizza la maschera, ma penso anche nella mia lunga storia autoriale che i programmi si possono valutare soltanto quando li vediamo. Un programma è fatto anche da una dinamica che avviene in studio. Io sono sempre una persona onesta, è chiaro che non mi sia piaciuto che vada in onda il giorno prima di Tale e Quale. Ma Mediaset lo ha voluto proprio lì. Ognuno mette in atto le proprie strategie, io sono una persona pacifica per cui auguro un successo a Star in the star ma ancor più a Carlo Conti. Spero che questa cosa che come protagonista non ho gradito e spero non impatti su Tale e Quale, ma sono sicuro che non sarà così. I programmi si giudicano dopo la messa in onda, penso che ci siano analogie e differenza. Invoco sempre una correttezza di tutti noi e mi auguro che anzi sia un traino per Tale e Quale”.

ore 13.33 – Malgioglio: “Non sarò l’opinionista tradizionale, i concorrenti non si devono spaventare dei miei giudizi. Io racconterò anche dei personaggi internazionali che davvero ho conosciuto”.

ore 13.36 – Carlo Conti ricorda, tra i momenti più indimenticabili di Tale e Quale, l’interpretazione che Fabrizio Frizzi fece di Piero Pelù. E in studio scatta un applauso per l’indimenticato e amatissimo conduttore.

ore 13.42 – Coletta sulla scuola per talenti: “Immagino una scuola di performing art in cui si vada incontro a talenti più complessivi e che una volta avevamo. Perché oggi non abbiamo più una Loretta Goggi o una Raffaella? La sfida che ci ripetiamo è che sarebbe bello andare alla ricerca di talenti complessivi”.

Carlo Conti su Star in the star

ore 13.43 – Carlo Conti (non) commenta Star in the star. “Io mi occupo del mio orticello, penso a Tale e Quale sperando di farlo al meglio. C’è grande spazio in televisione, quello che conta è la scelta del telespettatore che col telecomando decide”. Però ironizza: “Saremo con la Settimana Enigmistica, vantiamo il maggior numero di interpretazioni“.

ore 13.45 – Poi ci pensa Loretta Goggi: “Non si imita chi non ha personalità”.

Termina la conferenza stampa.



Articoli che potrebbero interessarti


Goggi, Panariello, Salemme
Tale e Quale Show: Goggi, Panariello e Salemme sostituiranno Carlo Conti alla conduzione


Tale e Quale Show
Blackface a Tale e Quale Show: la toppa è peggio del buco


Da grande
Da Grande, la conferenza stampa in diretta. Coletta: “Con Cattelan sto parlando anche di Eurovision”


Coletta
Star in the star, Stefano Coletta (Rai1): «Strette affinità con Il Cantante Mascherato. Non ho gradito la collocazione»

1 Commento dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

15 settembre 2021 alle 15:56

Bella la novità del giurato imitatore.

Ci sarà anche il corpo di ballo ?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.