23
aprile

Tenebre e Ossa: Netflix punta sul fantasy con la guerriera “evocaluce” Alina

Tenebre e Ossa - Netflix

Tenebre e Ossa - Netflix

Una nuova avventura fantasy è pronta ad appassionare il pubblico di Netflix. Si tratta di Tenebre e Ossa, produzione Usa tratta dalla trilogia, ambientata nel Grishaverse, di Leigh Bardugo. Rilasciata oggi dalla piattaforma streaming, la serie è composta da 8 episodi ed ha come focus narrativo un mondo completamente distrutto dalla guerra e dalla magia, dove non manca un’eroina in possesso dell’unico “superpotere” che può salvarlo.

Tenebre e Ossa: trame e anticipazioni

La narrazione parte dal momento in cui Alina Starkov (Jessie Mei Li), una mappatrice orfana, scopre di essere la tanto attesa evocaluce, ovvero la detentrice di un potere straordinario, capace di innescare la luce del sole, con il quale può salvare Ravka, il suo paese. Là, grazie alla magia, è sorta da diversi secoli la mostruosa Faglia d’Ombra, una zona avvolta dall’oscurità e dalle tenebre, dominata dai mostri Volcra, che ha suddiviso il mondo in due parti. Appena entra a conoscenza del suo potere, Alina viene infatti costretta a dire addio alla sue abitudini per entrare a far parte dei Grisha, un esercito di soldati magici dove conosce l’astuto e controverso Generale Kirigan (Ben Barnes), che a sua volta è in grado di evocare le ombre.

Da un lato Alina si trova quindi a dover imparare con fatica come usare la sua forza, dall’altro capisce presto che anche i suoi amici, tra cui figura Malyen “Mal” Oretsev (Archie Renaux), potrebbero trasformarsi, in breve tempo, in nemici. In quel mondo sfarzoso, nulla è infatti come sembra e non basta soltanto la magia per sconfiggere, tra i tanti nemici, pure i Dregs, una banda di criminali – proveniente dalla cittadina di Ketterdam, che ha come unico compito quello di rintracciarla e portarla via dal palazzo di addestramento dei Grisha – composta dal leader Kaz Brekkeri (Freddy Carter), Inej Ghafa (Amita Suman) e Jesper Fahey (Kit Young).

Un’esistenza, ispirata nelle ambientazioni alla Russia dominata dagli Zar, fatta di battaglie magiche, mostri e misteri da svelare che ha come unico epicentro l’eroina ‘inconsapevole’ Alina. Un nuovo teendrama Netflix, sulla scia de Le Terrificanti Avventure di Sabrina o di prodotti cult del genere fantasy come Il Trono di Spade,  dove non mancano omicidi, scene splatter e risvolti magici carichi di tensione. Un racconto, per certi versi drammatico, che dà ampio spazio alle emozioni e ai sentimenti della protagonista, che vuole appunto scoprire che cosa è davvero successo ai suoi genitori, spariti dopo essere entrati in contatto con la Faglia d’Ombra.

Per spiegare meglio tutto quello che succede attorno ad Alina, Tenebre e Ossa si avvale di un cast corale che comprende, oltre ai personaggi già citati nella trama, Sujaya Dasgupta nella parte di Zoya Nazyalensky, evocatrice del vento e delle tempeste, Danielle Galligan nelle vesti della grisha Nina Zenik; Daisy Head sarà l’abile sarta Genya Safin, mentre Simon Sears sarà Ivan. Ideata da Eric Heisserer, che ha sceneggiato tanti cult del genere horror tra cui il remake di Nightmare, la serie ha avuto alla regia Lee Toland Krieger, che ha diretto Adaline – L’eterna giovinezza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Gli Irregolari di Baker Street
Gli Irregolari di Baker Street: Netflix smitizza Sherlock Holmes per creare il solito teen-drama mystery


Federico Russo e Margherita Morchio - Curon
Che rottura di C…uron


Summertime - Netflix
Summertime: banale e lento il Tre Metri Sopra il Cielo di Netflix


Elite 6
Elite 4: ritornano gli studenti de Las Encinas tra nuovi volti e un mistero da risolvere

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.