1
aprile

I Guardiani di Un Passo dal Cielo 6 arrivano su Rai 1 tra lutti e ninfe dei boschi

Un Passo dal Cielo 6 - I Guardiani

Un Passo dal Cielo 6 - I Guardiani

Il 10 aprile 2011 andava in onda su Rai 1 la prima puntata di Un Passo dal Cielo e a distanza di dieci anni la fiction Lux Vide torna con la sua sesta stagione, al cui titolo sono stati aggiunti dei Guardiani. Questo per sottolineare un cambio d’ambientazione – da San Candido a San Vito di Cadore – e la trasformazione personale e professionale del protagonista Francesco Neri (Daniele Liotti), che nella puntata d’esordio racconterà al pubblico una tragica novità: Un Passo dal Cielo 6 – I Guardiani si apre, infatti, con un lutto.

Chi sperava in un lieto fine per Francesco e Emma (Pilar Fogliati) sarà deluso, o meglio accontentato per il tempo di un ricordo, perchè scoprirà che dopo il matrimonio la donna è morta, lasciando il marito solo ma pronto a rimettersi in moto, conscio di averla amata ed aiutata in ogni modo possibile. Un espediente narrativo che addolorerà i fan ma favorirà anche l’ingresso di nuovi personaggi e, chissà, anche l’arrivo di un nuovo amore per il protagonista.

La prima delle otto puntate è già disponibile su Rai Play e in questa sesta stagione, diretta da Jan Maria Michelini, Cosimo Alemà e Beniamino Catena, torneranno Enrico Ianniello, Gianmarco Pozzoli, Giusy Buscemi e Jenny De Nucci insieme alle new entry Serena Iansiti, Carlo Cecchi, Aurora Ruffino, Anna Dalton e  Luca Chikovani.

Un Passo dal Cielo 6 – I Guardiani: la trama

Vincenzo (Enrico Ianniello) e Huber (Gianmarco Pozzoli) sono stati trasferiti a San Vito di Cadore in una bella e comoda stazione di polizia. E’ da tempo ormai che non vedono più il loro amico Francesco Neri, che vive in una baita a picco sulle montagne delle Cinque Torri, isolato da tutto e da tutti. Si è sposato con Emma, l’amore della sua vita, ma Emma non c’è più: quell’aneurisma che la minacciava se l’è portata via. Il suo scopo al momento è quello di portare un branco di lupi in Slovenia, coronando il sogno della moglie. Ma qualcosa cambia i suoi piani: nel bosco millenario che punteggia la vallata è stato trovato del nichel e le scavatrici lo stanno sventrando. Sarà una compagnia australiana a guadagnarci e poco importa se l’impatto ambientale è devastante e se gli abitanti della valle vi si oppongono strenuamente. La situazione si complica quando proprio vicino alla miniera viene ritrovato il corpo di una donna in fin di vita, Dafne (Aurora Ruffino), e Neri vede una bambina misteriosa, vestita di bianco e coronata di fiori, una piccola ninfa tra i boschi. Intanto ci sono grossi grattacapi per Vincenzo, che indaga sul tentato omicidio di Dafne mentre cerca di placare gli animi di chi si oppone ai lavori della miniera, e non solo: Eva (Rocío Muñoz Morales) lo ha abbandonato e lui sta crescendo la figlia con una nuova compagna, Elda (Anna Dalton), fissata con l’ecologia. L’incontro-scontro con la spregiudicata Carolina (Serena Iansiti) complicherà ulteriormente le cose, soprattutto perchè la donna dovrà occuparsi di organizzare il matrimonio di Manuela (Giusy Buscemi), l’amatissima sorella di Vincenzo, che nasconde un segreto. Vincenzo dovrà curarsi anche di Isabella (Jenny De Nucci), di nuovo presa tra due fuochi: da un lato Giorgio (Filippo De Carli), con cui sogna di aprire un ranch per allevare insieme i cavalli e dall’altro Enrico (Luca Chikovani), misterioso e tormentato figlio del manager che sta costruendo la miniera.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Le Fate Ignoranti, la serie - Cast
Le Fate Ignoranti: ecco il cast della serie tv, reboot del film di Ferzan Özpetek


Narciso Nero - Aisling Franciosi
Alla faccia di Disney! Su Disney Star arrivano le suore ‘peccaminose’ di Narciso Nero


Aurora Ruffino
Un Passo dal Cielo 6 – I Guardiani: tutti i personaggi


La Templanza - Leonor Watling
La Templanza: in arrivo su Amazon un drama in costume spagnolo

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.