10
marzo

Piers Morgan lascia «Good Morning Britain» dopo le critiche a Meghan Markle ribattezzata «Principessa Pinocchio»

Piers Morgan, Good Morning Britain

Le critiche a – ribattezzata in un tweet “Principessa Pinocchio” – poi l’acceso scontro in diretta tv e infine la clamorosa rottura. Dopo sei anni alla conduzione, Piers Morgan ha lasciato il popolare show televisivo “Good Morning Britain”: la drastica decisione è arrivata dopo le polemiche per le parole che il giornalista (famosissimo in UK e in passato giudice di Britain’s Got Talent) aveva speso nei confronti della duchessa di Sussex e della sua discussa intervista con Oprah Winfrey. Stamane, la trasmissione di Itv è andata in onda senza il suo storico protagonista. 

Già ad inizio settimana, Morgan aveva dichiarato di “non credere ad una parola” di quanto raccontato dalla moglie del Principe Harry ad Oprah Winfrey. Nell’intervista – trasmessa ieri in Italia da Tv8 – la donna aveva anche confidato di aver pensato al suicidio quando entrò nella Royal Family. Il giorno successivo, il conduttore aveva litigato in diretta con il meteorologo del programma, Alex Beresford, che lo aveva criticato per i suoi “continui attacchi” alla duchessa del Sussex e lo aveva spinto ad abbandonare polemicamente per alcuni minuti lo studio.

Da parte sua, l’AD di Itv, Carolyn McCall aveva preso le distanze dalle affermazioni di Morgan, dalle quali è addirittura scaturita un’indagine da parte dell’Ofcom, l’Ente regolatore dei media britannico, a seguito di più di 41mila reclami. Secondo quanto ricostruito dal tabloid The Sun, sarebbe stato lo stesso conduttore a licenziarsi da Itv dopo essersi rifiutato di scusarsi in onda per le sue controverse affermazioni su Meghan.

Lunedì ho detto che non credevo a Meghan Markle nella sua intervista a Oprah (…). La libertà di parola è una collina su cui sono felice di morire. Grazie per tutto l’amore e l’odio. Vado a dedicare più tempo alle mie opinioni

ha twittato Piers stamane, mentre “Good Morning Britain” andava in onda senza di lui.

La trasmissione odierna, infatti, si è aperta proprio con l’ingombrante assenza dello storico conduttore, circostanza che gli altri protagonisti dello show non hanno potuto ignorare davanti alle telecamere. A soffermarsi in particolare sull’accaduto è stata la co-conduttrice Susanna Reid, unitasi alla diretta attorno alle 6.30 del mattino. Guardando dritto in camera, la giornalista ha affermato:

Un certo numero di persone ovviamente conoscerà la notizia e molti di voi non lo sapranno, e saranno sorpresi, che Piers Morgan non sia qui questa mattina. Ora Piers e io non siamo d’accordo su molte cose. E quella dinamica era una delle cose che gli spettatori adoravano del programma. È senza dubbio un’emittente schietta, provocatoria, ostinata e dirompente. Ha molti critici e molti fan. Saprete che non ero d’accordo con lui sull’intervista di Meghan. Lui stesso ha chiarito i suoi commenti sulla sua salute mentale nello show di ieri, c’erano molte voci su ‘GMB’ e tutti dicono la loro, ma ora Piers ha deciso di lasciare il programma. Alcuni di voi potrebbero esultare e altri fischieranno. È stato il mio partner di conduzione dal lunedì al mercoledì per più di cinque anni. E durante la Brexit e la pandemia e altri problemi, è stato una voce per molti di voi e una voce contro cui molti di voi si sono scagliati. Sicuramente sarà molto diverso, ma le trasmissioni continuano e così andiamo avanti“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Meghan Markle, Principe Harry
Oprah intervista Harry e Meghan, per la prima volta in TV dopo lo scacco alla Regina


Alexander Litvinenko
Litvinenko, David Tennant sarà l’ex Kgb avvelenato in una serie per ITV


Meghan Markle
Netflix, Meghan Markle ci riprova con un cartone animato al femminile


Harry e Meghan Markle
Harry & Meghan contro tutti: La 5 punta sui ‘ribelli’ della Corona

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.