1
febbraio

Sanremo 2021, la Rai ha deciso: sarà senza pubblico, senza eventi esterni né programmi collegati

Amadeus

Sarà un  molto diverso dal solito: senza pubblico all’Ariston, senza eventi esterni al teatro e senza programmi correlati in diretta dalla Città dei Fiori. In una nota, che conferma la realizzazione della kermesse dal 2 al 6 marzo prossimi, l’azienda di Viale Mazzini ha individuato i punti cardine del protocollo anti-Covid che sarà inviato domani al Cts.

La Rai, al termine di una riunione con il Direttore Artistico in cui sono stati esaminati in dettaglio i vari scenari, ritiene che la 71a edizione del Festival di Sanremo, prevista dal 2 al 6 marzo, debba concentrarsi esclusivamente sull’evento serale al Teatro Ariston. Per tale motivo domani l’azienda presenterà al Cts il protocollo organizzativo-sanitario che non prevede la presenza del pubblico al Teatro Ariston. La Rai ha dato pertanto indicazioni al direttore artistico per lavorare su idee creative compatibili con questa impostazione

si legge in un comunicato, che prosegue così:

Non sono previsti eventi esterni e la presenza a Sanremo di programmi collegati al Festival, che negli ultimi anni hanno animato la rassegna canora. Con tale impostazione la Rai intende produrre il massimo sforzo per realizzare un Festival in sicurezza e portare lo show ai suoi telespettatori nel rispetto del mondo della musica e della storia del Festival“.

Tali indicazioni, come anticipato, verranno sottoposte all’attenzione del Cts, che entro la settimana dovrebbe esprimersi a sua volta. Proprio in queste ore, gli esperti stanno valutando i parametri di tutela sanitaria che dovrebbero consentire lo svolgimento della manifestazione.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus, Tg1
Sanremo 2021, Amadeus: «Felicissimi del via libera. Nelle case degli italiani deve tornare la festa» – Video


Amadeus
Sanremo 2021, il protocollo Rai: mascherine, premi in un carrello, artisti senza codazzo


Amadeus
Sanremo 2021, Amadeus non lascia. Si rimetterà alle decisioni di Rai e Cts


Dario Franceschini
Sanremo 2021, il Ministro Franceschini: «No a pubblico di figuranti»

8 Commenti dei lettori »

1. Ale ha scritto:

1 febbraio 2021 alle 16:33

Ma perche’ essere cosi testardi e volerlo fare a tutti i costi, questo non si capisce.
L’Eurofestival e’ stato cancellato nel 2020 e probabilmente anche nel 2021 la stessa cosa poteva essere fatta anche per Sanremo.
Un festival senza pubblico in sala = un vero mortorio



2. lele ha scritto:

1 febbraio 2021 alle 17:13

Non si rinvia perché è la cassaforte della Rai.



3. Meke ha scritto:

1 febbraio 2021 alle 18:02

Ma rinviarlo alla settimana dopo così i teatri sono riaperti? Troppo bella come idea, eh?



4. lele ha scritto:

1 febbraio 2021 alle 18:52

Ma siamo sicuri che i teatri riapriranno a marzo? Io non ci scommetterei. Finché si viaggia sui 10mila contagi al giorno e senza il tracciamento dei sisp, ci saranno limitazioni per attività collettive al chiuso, anche perché non c’è protocollo che possa garantire sicurezza.



5. Meke ha scritto:

1 febbraio 2021 alle 21:56

@lele: e amen, che le mettessero le limitazioni, al cinema e a teatro si è andati per un anno coi posti prenotati, sanificati, distanziati e limitati (ati ati ati) e non si è mai infettato nessuno. Li hanno chiusi perchè hanno fatto la pesca a strascico e non sanno fare cose mirate.



6. lele ha scritto:

2 febbraio 2021 alle 11:00

A dire il vero cinema e teatri sono rimasti aperti per meno di un anno quando c’erano molti meno contagi.
La chiusura non è stata decisa a casaccio, ma è commisurata al livello di contagi raggiunto, che chiaramente non permette lo svolgimento in sicurezza di alcune attività aperte al pubblico pagante. Molti altri paesi UE (penso alla Francia e alla Germania) hanno preso la stessa decisione, peraltro.
Ovviamente l’auspicio è che si possa tornare al più presto nelle sale quando ci saranno le condizioni (numero di contagi contenuto, RT stabilmente sotto 1, SISP pienamente operativi).



7. lele ha scritto:

2 febbraio 2021 alle 11:08

scusate, mi è sfuggito un “peraltro” di troppo!



8. Luca ha scritto:

3 febbraio 2021 alle 00:20

ma per piacere, si tracciava peggio a quei tempi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.