14
ottobre

Diritti tv, Serie A: trattative con la cordata Cvc per la nuova MediaCompany

Serie A

La linea privilegiata alla vigilia, alla fine, si è imposta. Con 15 voti favorevoli e 5 astenuti, la Lega di Serie A ha deciso andare avanti a trattare in esclusiva con la cordata capeggiata da Cvc per l’ingresso nella nuova Media Company che si occuperà della commercializzazione dei diritti audiovisivi del massimo Campionato italiano. Esclusa dalla corsa, quindi, l’offerta della cordata Bain-Nb Renaissance e quella del fondo statunitense Fortress, arrivata però al fotofinish.

Nello specifico, la Lega tratterà in esclusiva con la cordata formata da Cvc, Advent e Fsi (assistito da Rothschild, Credit Suisse, Barclays, EY oltre che dallo studio Gattai Minoli Agostinelli) in riferimento all’offerta da essa presentata, che prevede il conferimento nella MediaCo costituita dalla Lega. La cordata entrerà nella media company della Lega Serie A col 10% delle quote con un’offerta che si aggira attorno agli 1,6 miliardi di euro. Oltre a questa cifra di base, l’offerta prevede un anticipo da 1,1 miliardi da versare nelle casse della Lega al momento della formalizzazione dell’affare.

La partita che si sta giocando riguarderà anche l’ormai prossima cessione dei diritti relativi al triennio 2021/2024. L’obiettivo della Lega è chiaramente quello portare ad una crescita in particolare per quanta riguarda i proventi esteri, che al momento per la Serie A portano in dote 370 milioni di euro a stagione. Auspicato anche un incremento dei diritti domestici,  attualmente sotto il miliardo di euro e dunque inferiori a quelli ottenuti da altri campionati europei quali Liga, Bundesliga e Ligue 1, ma anche Premier League.

Al momento della scelta, nell’assemblea di ieri della Lega presieduta da Paolo Dal Pino (collegato da remoto a causa della sua positività al Covid), ad astenersi sono stati i patron di Napoli, Lazio, Udinese, Verona e Atalanta. Le altre big, dalla Juve al Milan, passando per Roma e Inter, hanno invece appoggiato la proposta lanciata da Cvc.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Luigi De Siervo, AD Lega Calcio Serie A
Diritti tv: «Amazon e Netflix interessate alla Serie A»


Serie A, diritti tv
Diritti tv, Sky piange miseria. Ma la Lega Serie A batte cassa (e non fa sconti)


Serie A
Serie A, diritti tv: il primato di Sky verso il tramonto. Spuntano i fondi esteri e anche Amazon si interessa


Calcio, Serie A
Diritti tv non pagati: Lega Serie A farà causa a Sky

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.