5
agosto

In Spagna arrivano le serie biopic su Miguel Bosè e sull’attore a luci rosse Nacho Vidal

Nacho vidal

Nacho Vidal

La Spagna si prepara a raccontare due personaggi contemporanei famosi e discussi. In lavorazione infatti le serie biopic dedicate al cantante e attore Miguel Bosè e al p0rnodivo Nacho Vidal. Progetti ambiziosi che metteranno luce sulla vita professionale ma anche privata di due artisti che, nella loro lunga carriera, sono stati oggetto di attenzione da parte di un pubblico traversale e fulcro di diverse controversie capaci di scuotere l’opinione pubblica. 

Prodotta da Shine Iberia con la collaborazione di Elefantec Global e Legacy Rock Entertainment, la serie su Miguel Bosè ripercorrerà i suoi fasti artistici, cominciati tra la Spagna e l’Italia a metà degli anni 70. Figlio dell’attrice Lucia Bosè e del torero Luis Miguel Gonzalez Lucas meglio conosciuto come Luis Miguel Dominguín, il cantante e attore ha avviato una cospicua carriera, imponendosi come artista a 360° e scalando le classifiche in diverse parti del mondo. Nella vita di Bosè, coinvolto anche nella realizzazione della serie biopic, non sono mancati inoltre alcuni problemi, come la recente battaglia legale contro l’ex compagno Nacho Palau per la custodia dei loro quattro figli adottivi. Negli scorsi mesi, Bosè ha inoltre perso sua madre Lucia a causa del coronavirus, pandemia su cui si era mostrato scettico.

La vita di Nacho Vidal, l’attore e regista p0rnografico spagnolo scoperto da Rocco Siffredi, verrà invece “ricostruita” da Bambù Producciones e La Claqueta. Primo artista iberico del genere ad affermarsi a livello mondiale, Ignacio Gordà Gonzalez ha ammesso di soffrire della sindrome di Reiter e, oltre ad essere stato arrestato in passato con l’accusa di riciclaggio di denaro sporco per conto della mafia, è stato detenuto lo scorso giugno dalla polizia spagnola per aver ucciso il fotografo José Luis Abad tramite un rito sciamanico a base di veleno di rospo, allestito con lo scopo di frenare la dipendenza dell’uomo dalle sostanze stupefacenti. In questo caso, la serie tv verrà distribuita da Starzplay e si intitolerà Nacho Vidal, una industria XXXL. Un progetto in cui sarà coinvolto il diretto interessato, come ha comunicato sui suoi canali social:

Dopo 26 anni di carriera, qualcuno ha finalmente il coraggio di raccontare la mia storia. Non quella della stampa o che avete visto in televisione. Quella reale, che uscirà dalla mia stessa bocca“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


The Sinner 3
The Sinner 3: un nuovo caso per il detective Ambrose. Matt Bomer si unisce al cast


Ayrton Senna
Ayrton Senna: la vita del pilota di Formula1 diventa una serie TV


The Boys - Amazon Prime Video
The Boys 2: l’altra faccia dei Supereroi in una delle migliori serie di Prime Video


Il Giovane Wallander - Netflix
Il Giovane Wallander: su Netflix il ‘prequel’ sulla vita del commissario svedese

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.