25
maggio

Domenica In, gaffe di Al Bano: «L’uomo è stato capace di distruggere i dinosauri, pensa un po’ se non è capace di distruggere il Coronavirus» – Video

Al Bano

Al Bano

La storia non sarà mai il mestiere di Al Bano. Ospite della puntata di ieri di Domenica In, il cantante di Cellino San Marco neo settantasettenne ha ripercorso la sua lunga carriera ma anche commentato l’attuale scenario italiano, alle prese con l’emergenza Coronavirus. Al Bano appare piuttosto ottimista sul futuro del Paese e sulla capacità dell’uomo di far fronte a questa situazione, a tal punto da fare uno strano esempio, diventato a tutti gli effetti una gaffe:

“L’uomo ha sempre vinto: contro le pestilenze, contro i virus, contro la spagnola, contro le guerre, contro i dittatori, l’essere umano ha sempre vinto. Alla fine, anche se per lungo tempo il male sembra che stia vincendo, alla fine sta perdendo. La storia dell’uomo lo dimostra. L’uomo è stato capace di distruggere i dinosauri, pensa un po’ se non è capace, in questo caso, di distruggere quel piccolo maledetto verme microbo che si chiama Coronavirus!

sostiene Al Bano, sottolineando con vigore come “ce la faremo, sicuramente ce la faremo” a superare le difficoltà di questo momento così complicato. Sebbene il senso che il cantante volesse dare alla sua frase sia chiaro, è altresì vero che Al Bano ha commesso un vero e proprio scivolone, tanto che il video dell’uscita incriminata è diventato già virale sul web. I dinosauri, infatti, sono vissuti molto prima dell’uomo, e sulle cause della loro estinzione ci sono ben altre teorie ed ipotesi. La ricostruzione storica di Al Bano, insomma, fa acqua da tutte le parti. Forse, avrà visto troppe puntate de I Flintstones!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mara Venier
Coronavirus, sospesa anche Domenica In


Mara Venier
Domenica In, Mara Venier si spaventa e le scappa un ‘vaffa’ in diretta. Poi le scuse – Video


venier
Mara Venier: «Il format sono io. Voglio Stefano De Martino a Domenica In»


mara-venier-domenica in
BOOM! Mara Venier vuole rivoluzionare Domenica In. Nella prossima stagione non sarà sola

6 Commenti dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

25 maggio 2020 alle 12:18

Mio marito è passato accanto al televisore proprio mentre Albano pronunciava questa frase, ed è sempre lì che sta ridendo …



2. vinny ha scritto:

25 maggio 2020 alle 12:48

Ma sbagliamo tutti!!!!!!! Lasciamo queste cose alla Lucarelli , a Travaglio e a Scanzi che si sentono chissà chi. Sempre in cattedra a criticare tutti e non sanno cosa vuol dire volare basso. Sarà che le persone cosi tronfie non le sopporto. Ma ripeto sbagliare è umano.



3. Sanjuro ha scritto:

25 maggio 2020 alle 13:36

@VINNY: MA INFATTI, BASTA CON QUESTI PROFESSORONI SACCENTONI CHE ADDIRITTURA PRETENDONO CHE CONIUGHIAMO I VERBI



4. vinny ha scritto:

25 maggio 2020 alle 14:14

@Sanjuro poi in un periodo cosi particolare e triste!! Basta veramente.Se poi qualcuno ha voglia di rilassarsi può guardare un film divertente ma non crocifiggere o irridere le persone.



5. PeppaPig ha scritto:

25 maggio 2020 alle 21:41

Ciao vinny. Forse non hai visto l’intervista, perchè purtroppo in questo caso la persona tronfia è stata proprio Albano. Al di là dei dinosauri, è stato molto scortese, e bene ha fatto la Venier a chiudere il collegamento anzitempo.
Sono vent’anni che lui e la Lecciso ce la menano con questi tira e molla, dicendo tutto e il contrario di tutto. In tanti si sono scandalizzati (a mio avviso a sproposito) per l’ospitata della Prati, rea di “avere preso in giro il pubblico”. Ma perchè, questi due cosa stanno facendo? Insomma, un’intervista da dimenticare, decisamente.



6. vinny ha scritto:

26 maggio 2020 alle 07:14

Ciao Peppa Pig io ho solo posto l’accento su come è sbagliato criticare chi magari fa una gaffe, su chi si sente migliore degli altri e magari ci guadagna. Poi ci può stare l’antipatia,ma è un altro discorso. Buona giornata a te



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.