9
febbraio

Sanremo 2020, Achille Lauro interpreta la ‘Regina Vergine’ e bacia Boss Doms

Achille Lauro

Achille Lauro

L’anticonformismo di Elisabetta I Tudor interpretato da Achille Lauro. Il cantante, in gara al Festival di Sanremo 2020, non ha rinunciato a stupire nemmeno in occasione della finale della kermesse canora e si è “spinto oltre il limite” impersonando la regina inglese vissuta nel 1500. Una figura, simbolo di libertà completa, che ha “permesso” all’uomo di  baciare sulle labbra, l’amico produttore e chitarrista sul palco, Boss Doms. In barba ai pregiudizi, l’artista ha motivato, come ogni sera, la scelta del suo look.

ha scritto Achille in una nota per introdurre la figura di Elisabetta I Tudor, la Regina d’Inghilterra e d’Irlanda, conosciuta con il soprannome di “Regina Vergineperché, oltre a non essersi mai sposata con un uomo, difese la propria patria, con cui amava dire di “essere sposata”. Un regno, quello della donna, simbolo di una profonda cultura per la Nazione, che ha visto fiorire, proprio in quel periodo, grandi pensatori come William Shakespeare, Christopher Marlowe, Ben Jonson, Edmund Spenser e Francis Bacon.

Per dar vita al suo eccentrico look, Lauro ha ‘incastonato’ sul suo viso centinaia di perle, presenti anche nella parrucca che rievocava l’acconciatura di Elisabetta I. Nella seconda parte della performance, Lauro ha tolto poi la struttura – utile per sorreggere le grandi gonne tipiche dell’abbigliamento delle nobildonne – e ha sfoggiato una mise anni ’70, in cui non sono mancati i richiami alla regalità.

La performance di Achille Lauro è piaciuta anche a Fiorello che, dopo aver chiesto ai fotografi di avere uno scatto in sua compagnia, ha esclamato:

“E’ talmente avanti che lui è già a lunedì mattina”.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus - finale Sanremo 2020
Sanremo 2020, le pagelle finali


Achille Lauro, look quarta serata Sanremo
Sanremo 2020, Achille Lauro fischiato


Achille Lauro
Sanremo 2020, Achille Lauro e i suoi look: «La confusione dei generi è il mio modo di dissentire contro i maschi omofobi»


Sanremo 2020 (Twitter @SanremoRai)
Sanremo 2020, le pagelle della prima serata

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.