5
febbraio

Sanremo 2020: i Ricchi e Poveri si ritrovano. Pace fatta con Marina Occhiena

Ricchi e Poveri

Dopo Al Bano e Romina Power, tornati ad incidere un album insieme a distanza di 25 anni, il 70° Festival di Sanremo è pronto a regalare al pubblico un’altra reunion storica, quella tra i Ricchi e Poveri e Marina Occhiena. Questa sera lo storico gruppo musicale si ripresenterà in scena con la originaria formazione a 4 nata nell’ormai lontano 1967. Un evento inimmaginabile sino a pochi anni fa, per via dei rapporti burrascosi tra la Occhiena e il resto del gruppo, composto da Franco Gatti, Angelo Sotgiu e Angela Brambati.

Correva l’anno 1981 quando Marina Occhiena lasciò la formazione che le aveva regalato grande successo e notorietà. I suoi amici e colleghi, infatti, non la volevano più nel gruppo, né tanto meno volevano dividere con lei il palco del Teatro Ariston per cantare il brano Sarà perché ti amo, in gara quell’anno al Festival di Sanremo. Un comportamento che spinse la cantante a rivolgersi con un provvedimento d’urgenza al Pretore della cittadina ligure e minacciare gli ex compagni d’avventura di voler sequestrare la canzone. Sono passate alla storia le immagini trasmesse dal Tg1 delle 20, in cui venivano mostrate le prove sul palco del teatro con il terzetto da una parte e la Occhiena da sola sull’altro lato. Una situazione che, narrano le cronache dell’epoca, Freddy Naggiar, il discografico dei Ricchi e Poveri di allora, decise di sanare con una “buonuscita” di ben 150 milioni di lire in favore della Occhiena.

Le fonti ufficiali parlarono di un divorzio artistico dovuto principalmente alla voglia di Marina Occhiena di tentare nuovi percorsi lavorativi, mentre le voci ufficiose raccontarono di violenti litigi legati ad una presunta storia d’amore della bionda cantante con il compagno dell’epoca della collega Angela. Un tradimento scoperto proprio a ridosso della partecipazione al Festival di Sanremo, che spinse il gruppo a chiedere l’allontanamento della Occhiena.

Dopo quasi 40 anni i tempi di una riappacificazione sembrano essere maturi, e quale luogo migliore se non il Festival per sigillare la pace ritrovata. La partecipazione a Sanremo non sarà un evento one shot per lo storico quartetto, ma il primo di tanti progetti. Il gruppo ha incontrato oggi la stampa, e da parte di tutti i componenti non sono mancate parole distensive e buoni propositi.

Marina Occhiena, che il prossimo mese compirà 70 anni, dopo una non troppo fortunata carriera solista e qualche dimenticabile partecipazione come attrice di cinema e teatro, si è rivelata la più entusiasta per questa reunion:

“Io volevo uscire dal gruppo per esigenze personali. Ora la cosa più importante per me era ricucire questo strappo che c’era da troppo tempo. Cosi ho deciso di rientrare e ricongiungermi alla mia famiglia. La cosa che ci interessa di più è la nostra amicizia.”

Franco Gatti, che ha lasciato il gruppo nel 2016, per stare vicino alla sua famiglia, colpita dalla tragica perdita del figlio, proprio a poche ore dalla prevista ospitata del gruppo al Festival di Sanremo del 2013, dichiara sornione:

“Qui a Sanremo abbiamo sempre fatto parte dell’arredamento. Mi sembra strana questa attenzione. Ora son tornato anche io. Ci ha sempre unito una grande amicizia. E visto che siamo partiti in quattro era giusto finire in quattro […] Marina non aveva rubato nulla ad Angela, le cose tra Angela e il suo compagno erano un po’ tric trac come si dice a Genova da tanto tempo.”

Angela Brambati, principale protagonista delle chiacchiere legate all’allontanamento della Occhiena ha prontamente dichiarato:

“Ragazzi, basta, siamo venuti a festeggiare i 50 anni de La Prima cosa Bella. C’è prima di tutto la gioia di tornare insieme. Noi abbiamo subito accettato la reunion con Marina Occhiena. Quando ho conosciuto Marina, era una ragazzina bellissima, aveva 14 anni!”

Infine Angelo Sotgiu, che galvanizzato dalla reunion, pensa ai progetti futuri e dichiara:

“Abbiamo mille idee, non sappiamo di preciso cosa faremo. Ritorniamo ora a proporre alcune delle nostre canzoni con la speranza di avere lo stesso successo di allora.”

Il gruppo si esibirà al Festival di Sanremo con il brano L’ultimo amore, cover di Everlasting Love del 1968 e un medley dei loro successi. Dal 27 marzo uscirà un doppio album celebrativo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


paolo palumbo sanremo
Sanremo 2020, le pagelle della seconda serata


Ricchi e Poveri
Sanremo 2020: reunion dei Ricchi e Poveri al Festival


Ricchi e Poveri
Ballando con le Stelle 2020: i Ricchi e Poveri ballerini per una notte della seconda puntata


elodie
Elodie vs Marco Masini: «Dirmi ‘devi mangiare’, non è da str0nzo?» – Video

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.