11
agosto

Reazione a Catena 2019: arriva il torneo dei campioni

Marco Liorni - Reazione a Catena

Marco Liorni - Reazione a Catena

Sorpresa di fine estate per i telespettatori di Reazione a Catena: dal 18 al 22 settembre 2019, il game show di Rai1 condotto da Marco Liorni dedicherà un’intera settimana di programmazione ad un torneo dei campioni. Le quattro squadre che hanno accumulato i premi più alti nella storia della trasmissione si sfideranno infatti tra di loro, e così il team vincente avrà la possibilità di affrontare i campioni “più ricchi” e temuti del quiz, ossia i Tre Di Denari.

In carica per 35 puntate consecutive nel 2017, Francesco Nonnis, Marco Burato e Michael Di Liberto, i componenti dei Tre Di Denari, hanno portato a casa un montepremi pari a 400mila euro, una cifra mai accumulata in passato dagli altri partecipanti del programma. I “campionissimi” detengono, tra l’altro, un altro record personale: nel gioco dell’Intesa Vincente sono infatti riusciti ad indovinare 26 parole, un numero che non è stato ancora battuto.

Concluso il torneo, Reazione a Catena saluterà poi i telespettatori, in attesa della prossima edizione, per lasciare spazio a L’Eredità di Flavio Insinna, il cui debutto è previsto per lunedì 23 settembre.



Articoli che potrebbero interessarti


I Tre di Denari - Reazione a Catena 2019
I Tre di Denari di nuovo campioni a Reazione a Catena


3 forcellini
Reazione a Catena: I Tre Forcellini sono stati eliminati


reazione a catena marco liorni
Reazione a Catena: Marco Liorni parte con il freno a mano


Marco Liorni
Reazione a Catena riparte da Marco Liorni

1 Commento dei lettori »

1. anna boldrini ha scritto:

21 settembre 2019 alle 20:07

Vergognatevi per come è stata condotta la puntata di questa sera 21 settembre 2019, le risposte alle domande dell’ultima catena erano facilissime, contrariamente a quelle che vengono poste solitamente. Si vede benissimo chi e come volete far vincere una determinata squadra. Le sapevo tutte anche io nonostante abbia conseguito solo la terza media e ho 74 anni.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.