11
marzo

Mara Venier: «Tra dirimpettai bisognerebbe avere rispetto del lavoro altrui, che si vinca o che si perda»

Mara Venier

Mara Venier

Mara Venier ‘non ha rivali’. Ieri, durante il consueto appuntamento con Domenica In, la conduttrice ha intervistato e ripercorso la carriera di Paola Barale, che nel ‘curriculum’ vanta cinque edizioni di Buona Domenica al fianco di Maurizio Costanzo. La padrona di casa coglie l’occasione per sottolineare come, all’epoca, la sua Domenica In si sfidasse proprio contro il programma in questione. E a questo proposito sottolinea la mancanza di rivalità tra competitor:

Non siamo mai state rivali, perché vedi, poi, i signori e le persone perbene… vedi con Maurizio (Costanzo, ndDM), con cui eravamo dirimpettai: Maurizio (Costanzo, ndDM) mi chiamava tutte le domeniche mattina, in macchina per venire a fare ‘Buona Domenica’, lui mi dava il buongiorno e mi diceva ’in bocca al lupo per oggi pomeriggio’… dovrebbe essere così sempreperché bisognerebbe avere rispetto del lavoro degli altri, sempre, comunque, che si vinca o che si perda”.

Paola Barale non può che avallare il pensiero della padrona di casa:

“Io credo anche che se se si imparasse a non farsi la guerra andrebbero anche meglio le cose”.

Non serve a niente“, ’sentenzia’ la Venier.

Se da un lato quello della Venier è stato un attestato di stima per due colleghi, la precisazione della conduttrice è sembrata una frecciatina all’(ex) dirimpettaia Barbara D’Urso. Un’allusione che, qualora fosse fondata, avrebbe origine dalla guerra consumatasi soprattutto via social tra le due signore della domenica fino a qualche mese fa a colpi di frecciate, like e rivendicazioni sugli ascolti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mara Venier
Mara Venier: «Non ho voluto allungare Domenica In». E sulla Clerici: «Nessuno può capirla più di me. Anche io anni fa sono stata fatta fuori»


Mara Venier
Mara Venier ironica a Domenica In su Barbara D’urso: «Non posso nominare il caffè, c’è un’esclusiva» – Video


Mara VENIER RADIO1 UGDP
Mara Venier: «Barbara D’Urso a Domenica In? Sarebbe bellissimo, è la numero uno»


Mara Venier
Mara Venier (non) replica alle accuse di Barbara D’Urso: «Se ne occuperà il mio avvocato»

6 Commenti dei lettori »

1. Maria Cristina Giongo ha scritto:

11 marzo 2019 alle 11:56

Bravissima. Nonostante gli alti ascolti, ben superiori di Domenica Live, rimane umile e saggia.



2. YleGi ha scritto:

11 marzo 2019 alle 13:02

Quanto mi piace questa donna.



3. Rosy ha scritto:

11 marzo 2019 alle 13:53

Aahahaha!
Peccato che quando andava contro la D’ Urso, magari vincendo dello 0.1 lo andava sbandierando sul suo Instagram come se non ci fosse un domani.
Capisco l’ eta’ possa far dimenticare certe cose…pero’!
La classica buona davanti e arpia dietro.



4. pietrgaf ha scritto:

11 marzo 2019 alle 14:25

Beh Rosy a dimostrazione che la Venier sbandierava le vittorie su Instagram, vai a rileggere su Instagram della Venier il post del 1° ottobre:
Grazie a tutti per aver seguito “Domenica In” sovrapposizione/“ domenica in 15.59 domenica live 15.76 complimenti al mio competitor



5. ANDREA ha scritto:

11 marzo 2019 alle 16:31

La Venier non ha mai sbandierato nulla, ha solo e sempre ringraziato e le
rare volte che ha perso ha sempre fatto i complimenti al competitor. E’ stata la D’Urso a cominciare con le sue curve assurde con le interruzioni pubblicitarie ecc ecc, fino a che, guarda caso, quando ormai perdeva sempre e’ fuggita in stile CARLUCCI, partendo alle 17,20 proprio nell’orario in cui la Venier finisce.



6. Paolo ha scritto:

11 marzo 2019 alle 16:54

Ridicolo difendere la D’Urso che ha sempre gonfiato i suoi dati d’ascolto cercando di dimostrare a tutti i costi che era sempre lei la vincitrice.
E vinceva a tal punto che ha abbandonato il campo… che pena!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.