27
febbraio

Nsl: debutta il nuovo canale crossmediale. In palinsesto anche Paolo Mieli e Dario Vergassola

Nsl

Televisione e visual radio si fondono in un unico palinsesto sperimentale, quello di Nsl, il nuovo canale crossmediale in onda su digitale terrestre (Lcn 74 nel Lazio e 194 in Lombardia), Sky (al numero 816 della piattaforma), Tivùsat (posizione 57) e radio FM. Presentato ufficialmente nei giorni scorsi, il canale è in onda dall’11 febbraio scorso, con un’offerta dedicata a grandi temi quali la difesa dell’ambiente e del mondo animale, i diritti umani, la valorizzazione delle arti, culture, scienza e nuove tecnologie. Tra i volti dell’emittente, per lo più speaker e conduttori radiofonici, anche Paolo Mieli e Dario Vergassola.

Inaugurato da Christian Lelli, Direttore generale e artistico, fondatore di NSL insieme a Giuseppe Soda, Direttore finanziario, Nsl si propone di raggiungere un pubblico trasversale, con un “linguaggio rock senza filtri ideologici ma di spessore“.

Il palinsesto è articolato su ventiquattro ore di programmazione con un’offerta costituita da blocchi temporalmente definiti e ripetuti con diverse modalità di packaging nel corso della giornata, secondo le varie fasce orarie. La maggior parte degli spazi avrà una durata di 30, 60 o 75 minuti intervallate da format visual radio della durata di 120 minuti.

Nsl, palinsesto e programmi

Tra i programmi in palinsesto, Guerrieri dell’oceano (tutti i lunedì alle 21.30), storie degli equipaggi di Sea Shepard, Journey, un viaggio nei luoghi più spettacolari del pianeta in onda dal lunedì al venerdì alle 10 e alle 23.30, poi il sabato con quattro appuntamenti. E ancora il giornalismo di frontiera di Hotspots – Cronache dal mondo (il giovedì alle 21.30) e The Jesus Code, serie in sei puntate che decifra la vita di Gesù attraverso sei straordinari oggetti associati alla sua vita e alla sua morte (mercoledì alle 21.30).

Dal lunedì al venerdì alle 20.30 andrà in onda Italiani di Carta, una finestra sulla storia. Paolo Mieli racconterà i fenomeni e le vite dei protagonisti del giornalismo italiano e gli avvenimenti più significativi della nostra epoca con la collaborazione di Dario Vergassola.

Il canale proporrà anche Veterinari in prima linea e la sesta edizione di Ross Kemp -Extreme world, viaggio attraverso tutto il mondo, esplorando varie forme di disagio sociale. Prossimamente arriveranno Un’estate nella savana, Terre difficili e 100 euro, vivere o morire, serie dedicata agli amanti del backpacking e delle vacanze on the road a basso budget. Rock Legends ripercorrerà le vite di alcune rockstar.

Per quanto riguarda i programmi in visual radio, sono previsti Good Morning Vietnam, condotto da Jodi Alivernini e Fabrizio D’Alessio (dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 10), Green P0rn, programma ‘biologico’ affidato a Valentina Correani e Eloisa dal Piai, e Tribù – Culture Urbane, magazine che racconta la società 2.0 attraverso una panoramica sulle nuove forme d’arte, condotto da Ketty Passa, Paulonia Zumno e Leonardo Sinibaldi.

Esclusivamente in fm radiofonica andranno in onda Telegram (tutti i giorni dalle 6.30 alle 7.30), con Diletta Parlangeli e Anto Aversano, Metropolis, a cura di Lara Calisi, Music Trip con Martina Martorano, e Quasi amici, attualità e momenti di gioco, tutti i giorni alle 17 con Anto Aversano, la Giangiola e Daniela Martani.



Articoli che potrebbero interessarti


cecchi paone vs durso
Pomeriggio Cinque, Alessandro Cecchi Paone litiga con la Martani e se ne va. Barbara D’Urso sbotta: «Mi sembra una cosa poco carina, non è che fai come ti pare»


Passato e Presente
(Tanto) Passato e (Poco) Presente


canale_20
20: il palinsesto del nuovo canale di Mediaset. Tutte le serie tv e i film, c’è anche Homeland


Zelig Tv
Zelig Tv, palinsesto 2018: ecco tutti i programmi

1 Commento dei lettori »

1. marco urli ha scritto:

27 febbraio 2019 alle 23:31

Accogliamo sempre con gioia nuove realtà televisive sperimentali con un buon budget a disposizione. Il problema nell’oceano di canali, numerazioni e piattaforme è ricordarsi che esistono anche loro.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.