8
febbraio

Ascolti TV | Giovedì 7 febbraio 2019. La terza serata del Festival al 46.7%

Claudio Bisio e Virginia Raffaele - da Twitter SanremoRai

Claudio Bisio e Virginia Raffaele - da Twitter SanremoRai

Ieri, giovedì 7 febbraio 2019, su Rai1 Sanremo Start, in onda dalle 20.50 alle 21.19, ha siglato il 35.21% di share con 9.574.000 spettatori mentre la terza puntata del Festival di Sanremo 2019, in onda dalle 21.21 alle 24.51, ha conquistato 9.409.000 spettatori pari al 46.7% di share. Qui gli ascolti della prima serata, qui quelli della seconda e qui quelli delle terze puntate delle passate edizioni.

Nel dettaglio, la prima parte, in onda dalle 21.21 alle 23.53, è stata vista da 10.851.000 spettatori (46.37%); la seconda, in onda dalle 23.58 alle 24.51, da 5.126.000 spettatori (49.1%).

Su Canale 5 Tiramisù ha raccolto davanti al video 1.741.000 spettatori pari al 7.2% di share. Su Rai2 Dallas Buyers Club ha interessato 712.000 spettatori pari al 2.7% di share. Su Italia 1 Crimson Peak ha catturato l’attenzione di 582.000 spettatori (2.4%). Su Rai3 Rob Roy ha raccolto davanti al video 538.000 spettatori pari ad uno share del 2.2%. Su Rete4 Blade Runner totalizza un a.m. di 426.000 spettatori con l’1.8% di share. Su La7 PiazzaPulita ha registrato 1.020.000 spettatori con uno share del 4.9%. Su TV8 Paura in Volo ha segnato l’1.6% con 418.000 spettatori mentre sul Nove Il Giorno del Giudizio ha catturato l’attenzione di 279.000 spettatori (1.2%). Su Sky Uno MasterChef 8 sigla il 2.4% con 645.000 spettatori nel primo episodio e il 2.7% con 567.000 spettatori nel secondo.

Access Prime Time

Prima Festival al 27.8%

Su Rai1 Prima Festival sigla il 27.8% con 7.144.000 spettatori. Su Canale 5 Striscia la Notizia registra una media di 3.812.000 spettatori con uno share del 14%. Su Italia1 CSI ha registrato 986.000 spettatori con il 3.7%. Su Rai3 Nuovi Eroi ha appassionato 1.330.000 spettatori pari al 5.3% e Un Posto al Sole 1.679.000 (6.2%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 1.030.000 individui all’ascolto (4%) nella prima parte e 986.000 (3.6%) nella seconda, mentre su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.550.000 spettatori (5.8%). Su TV8 Guess my Age piace a 524.000 spettatori con il 2% di share. Sul Nove Boom! ha raccolto 279.000 spettatori con l’1%.

Preserale

L’Eredità al 26.3%

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei Sette ha ottenuto un ascolto medio di 3.696.000 spettatori (21.9%) mentre L’Eredità ha giocato con 5.466.000 spettatori (26.3%). Su Canale 5 Avanti il Primo! segna 2.998.000 spettatori con il 18.2% di share e Avanti un Altro! 4.340.000 con il 21.2% di share. Su Rai2 Hawaii Five-0 ha raccolto 747.000 spettatori (4%) mentre NCIS 1.206.000 (5.2%). Su Italia1 Sport Mediaset ha totalizzato 508.000 spettatori (2.7%) e CSI NY 654.000 (2.8%). Su Rai3 Blob segna 1.119.000 spettatori con il 4.7%. Su Rete 4 Fuori dal Coro sigla il 3.6% con 776.000 spettatori e Tempesta D’Amore sigla il 3.7% con 872.000 spettatori. Su La7 Josephine, Ange Gardien ha appassionato 447.000 spettatori (share del 2.6%). Su Tv8 Cuochi d’Italia fa compagnia a 519.000 spettatori (2.3%).

Daytime Mattina

Storie Italiane da Sanremo al 23.6% nella prima parte

Su Rai1 Uno Mattina dà il buongiorno a 1.123.000 telespettatori con il 21% di share; Storie Italiane ottiene 1.217.000 spettatori con il 23.6% di share nella prima parte e 1.263.000 (21.8%) nella seconda. Su Canale5 Mattino Cinque ha informato 854.000 spettatori (14.5%) nella prima parte e 737.000 (14.3%) nella seconda. Su Rai 2 Sereno Variabile è visto da 117.000 spettatori (2.1%). Su Italia 1 Chicago Fire ottiene un ascolto di 153.000 spettatori pari al 2.5% di share e Chicago P.D. è visto da 120.000 spettatori (2.2%). Su Rai3 Agorà convince 531.000 spettatori pari all’8.9% di share (presentazione 446.000 – 7.1%); Mi Manda RaiTre si porta al 6.7% con 344.000 spettatori e Tutta Salute segna il 6.1% con 342.000 spettatori. Su Rete 4 l’appuntamento con Un Detective in Corsia registra 145.000 spettatori con share del 2.7% nel primo episodio e 194.000 (3.6%) nel secondo. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 113.000 spettatori con il 2.6% nelle News e 230.000 (3.8%) nel Dibattito. A seguire Coffee Break ha informato 274.000 spettatori pari al 5.3%.

Daytime Mezzogiorno

Chi l’ha Visto? al 7%

Su Rai1 La Prova del Cuoco ha raccolto 1.471.000 spettatori con il 14%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.534.000 telespettatori con il 18%. Su Rai2 I Fatti Vostri segna 570.000 spettatori con l’8.3% nella prima parte e 1.061.000 (9.8%) nella seconda. Su Italia 1 l’appuntamento con L’Isola dei Famosi ha siglato il 2.8% con 259.000 spettatori mentre quello con Sport Mediaset ha ottenuto 904.000 spettatori con il 6.1%. Su Rai3 Chi l’ha Visto? 11.30 raggiunge 501.000 spettatori con il 7%, Quante storie si porta al 7.8% con 1.024.000 spettatori. Su Rete4 Ricette all’Italiana ha appassionato 244.000 spettatori con il 2.1% di share mentre La Signora in Giallo 691.000 (4.7%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 440.000 spettatori con share del 6.9% nella prima parte, e 662.000 spettatori con il 5.6% nella seconda parte denominata ‘Oggi’. Su La5 L’Isola dei Famosi – Extended Version è stata seguita da 75.000 spettatori (0.6%).

Daytime Pomeriggio

La Vita in Diretta non decolla neanche da Sanremo

Su Rai1 Vieni da Me ha convinto 2.131.000 spettatori (15.1% di share) e Il Paradiso delle Signore 1.707.000 (14.4%). La Vita in Diretta informa 1.471.000 spettatori (12.7%) nella prima parte e 2.009.000 (15.5%) nella seconda. Su Canale5 Beautiful appassiona 2.761.000 spettatori (17.8%), Una Vita ha convinto 2.825.000 spettatori con il 18.8% di share mentre Uomini e Donne ha fatto compagnia a 2.904.000 spettatori pari al 22% di share (finale 2.646.000 – 22.1%). L’Isola dei Famosi fa compagnia a 2.477.000 spettatori (21.4%), Amici di Maria De Filippi piace a 2.515.000 spettatori (21.9%) mentre Il Segreto sigla il 21.6% con 2.516.000 spettatori; Pomeriggio Cinque si porta al 16.4% con 1.998.000 spettatori nella prima parte, al 15.8% con 2.200.000 spettatori nella seconda e al 14.2% con 2.197.000 spettatori nella terza, di breve durata. Su Rai 2 Detto Fatto ha convinto 1.052.000 spettatori (8%), Apri e Vinci 720.000 (6.2%) e Castle 485.000 (4%). Su Italia1 I Simpson intrattengono 788.000 spettatori (5.1%) nel primo episodio, 973.000 (6.4%) nel secondo e 875.000 (6%) nel terzo. Big Bang Theory ha raccolto 618.000 spettatori con il 4.7%, Due uomini e mezzo 395.000 (3.4%) e L’Isola dei Famosi 384.000 (2.8%). Su Rai3 il Question Time di Rai Parlamento ha fatto compagnia a 403.000 spettatori (3.1%) e Geo a 1.632.000 spettatori con il 12.2% di share. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 949.000 spettatori con il 6.6%. Su La7 Tagadà ha ottenuto 348.000 spettatori con il 2.3% nella Prima Pagina e 354.000 (2.7%) nella seconda. Su Real Time Amici di Maria de Filippi sigla l’1.9% di share con 280.000 spettatori. Su RaiPremium la replica del Festival di Sanremo 2019 è stata la scelta di 119.000 spettatori (0.8%) nel segmento Sanremo Start, da 210.000 spettatori (1.7%) nella prima parte e da 304.000 spettatori (2.5%) nella seconda.

Seconda Serata

Il DopoFestival al 32.5%

Su Rai1 il DopoFestival convince 1.650.000 spettatori con il 32.5% di share. Su Canale 5 X-Style ha totalizzato una media di 518.000 spettatori pari ad uno share del 3.5%. Su Rai2 The Paperboy segna 268.000 spettatori con l’1.9%. Su Rai 3 il Tg3 Linea Notte segna il 2.9% con 281.000 spettatori. Su Italia1 Lucifer viene visto da una media di 224.000 ascoltatori con l’1.8% di share nel primo episodio e da 218.000 spettatori (3.2%) nel secondo. Su Rete4 This must be the Place ha segnato l’1.6% con 116.000 spettatori.

Telegiornali

TG1

Ore 13.30 3.445.000 (22.2%)

Ore 20.00 6.333.000 (26.5%)

TG2

Ore 13.00 2.229.000 (15.6%)

Ore 20.30 1.446.000 (5.6%)

TG3

Ore 14.25 1.570.000 (10.6%)

Ore 19.00 2.128.000 (11.2%)

TG5

Ore 13.00 2.988.000 (20.7%)

Ore 20.00 4.512.000 (18.7%)

STUDIO APERTO

Ore 12.25 1.236.000 (10.6%)

Ore 18.30 860.000 (5.6%)

TG4

Ore 12.00 290.000 (3.1%)

Ore 18.55 587.000 (3.2%)

TGLA7

Ore 13.30 652.000 (4.2%)

Ore 20.00 1.369.000 (5.7%)

Ascolti tv per fasce auditel (share %)

RAI 1 27.67 21.5 21.69 15.55 14.51 23.03 39.87 45.78
RAI 2 4.87 2.27 4.22 9.16 7.62 4.53 3.45 2.25
RAI 3 6.31 10.48 7.34 8.62 6.3 9.97 3.53 2.53
RAI SPEC 6.14 8.49 6.45 5.49 7.81 6.15 5.69 4.53
RAI 44.99 42.74 39.7 38.81 36.24 43.68 52.54 55.09

CANALE 5 14.51 16.37 15.35 18.98 20.76 18.75 11.18 5.15
ITALIA 1 3.55 2.71 2.28 6.32 3.76 3.2 2.93 2.44
RETE 4 2.99 1.69 2.78 4.6 3.92 3.09 2.68 1.71
MED SPEC 6.1 7.35 6.7 5.26 6.08 5.88 5.63 6.03
MEDIASET 27.16 28.13 27.11 35.15 34.52 30.92 22.43 15.33

LA7+LA7D 4.59 3.96 5.98 4.69 3.19 3.6 5.34 5.68

SATELLITE 13.75 13.46 16.1 12.12 15.88 12.87 12.1 14.24
TERRESTRI 9.52 11.71 11.09 9.22 10.17 8.92 7.59 9.66
ALTRE RETI 23.26 25.17 27.2 21.34 26.05 21.79 19.69 23.9

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Non Mentire
Ascolti TV | Domenica 17 febbraio 2019. Vince Non Mentire (15.5%), Fazio 14.9%-13.3%. Bene Domenica In (20.4%-18.8%)


PIO E AMEDEO_CE POSTA PER TE
Ascolti TV | Sabato 16 febbraio 2019. C’è Posta per Te 28.6%, Ora o Mai Più 16.1%


Clerici John Travolta
Ascolti TV | Venerdì 15 febbraio 2019. Testa a testa tra Sanremo Young (3,6 mln – 16.18%) e Uomini e Donne (3,4 mln – 16.72%). Suburra fermo al 3.72%, in calo Got Talent (5.2%)


Che Dio ci Aiuti 5 - Columbu, Adriani, Montefiori e Chillemi
Ascolti TV | Giovedì 14 febbraio 2019. Che Dio ci Aiuti vince con il 23%. L’Ora Legale al 14.1%, Zurigo-Napoli al 5.5% su TV8. Popolo Sovrano parte dal 2.7%

30 Commenti dei lettori »

1. Sabato ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 09:58

In attesa degli ascolti della terza serata del Festival, due news:

- Maria De Filippi sul prossimo scontro, il venerdì sera, fra il suo Speciale Uomini E Donne e Sanremo Young della Clerici: “Farei i salti di gioia se Uomini E Donne, che è solo un prodotto di montaggio, facesse il 15-16% di share. Antonella Clerici è un’amica, una grande professionista, una persona corretta ed un avversario leale. Purtroppo non c’erano alternative al venerdì per la messa in onda”

- Nuovi arrivi (di cui non sentivo assolutamente il bisogno) all’Isola Dei Famosi: domenica arriveranno Jeremias Rodriguez (ancora?!) e Soleil Sorge, mentre mercoledì si aggiungerà la modella cubana Ariadna Romero, già vista a Ballando Con Le Stelle e Pechino Express.



2. Adelaide di Sant'Erasmo ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:02

In attesa di sapere come è andata la serata negli ascolti, è interessante sottolineare che Storie Italiane negli highlights di Sanremo non ha fatto vedere l’esibizione dell’Amoroso. Altro che superospite…



3. Sabato ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:13

Gli ascolti di Sanremo restano buoni. Anche quest’anno, come l’anno scorso, la terza puntata ha registrato un aumento del numero di telespettatori rispetto alla seconda puntata. Baglioni, seppur senza spaccare, sta portando a casa con successo un’altra edizione. Stasera duetti e domani finalissima.



4. il-Cla83 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:18

Sanremo continua a mietere ascolti nonostante il calo rispetto alla passata edizione.
Da sottolineare il dato di Piazzapulita che nonostante il Festival riesce comunque a superare il milione e sfiorare il 5%.
Canale 5 per la prima volta da quando è partito il Festival, supera il 7%. Tutti gli altri film sotto il 3%.
Ho notato che l’effetto Festival ha portato molto bene a Storie italiane, che ha incrementato i suoi già ottimi ascolti, meno bene a Vid che rimane perdente nonostante si occupi della kermesse (mi riferisco ovviamente agli ascolti dell’altro ieri, i dati di ieri non sono ancora visibili)
Buona giornata a tutti, sopratutto a chi mi nomina sempre.



5. john2207 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:32

Ottimo Sanremo che è pure inutile commentarlo.

Da rilevare il dato di Piazzapulita che conserva quasi tutto il suo share nonostante la serata particolare, la dimostrazione che la7 ha un target agli antipodi rispetto al pubblico del varietà.
Da segnalare l’ennesimo ascolto recordo de L’Eredità



6. john2207 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:35

Sanremo fa bene alla Balivo che tocca il suo ascolto più alto, oltre il 15% che fa da traino decente alla soap che fa più del 14%



7. tina ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:39

Non c’e'molto da commentare.Gli ascolti di Daniele Balivo e VID ovviamente beneficiano del festival.Io non lo guardo ma gli ascolti mi sembrano ottimi.Sasera con i duetti sicuramente sarà migliore.Mi dispiace solo che domani non ci sarà Maria.Ciao a tutti.



8. Cugino ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 10:54

Guardo Sanremo e continuerò a guardarlo, come ho sempre fatto da che ho l’età della ragione. Però dopo tre serata un mini bilancio si può cominciare a delinearlo, e per me non è positivo. A mia memoria non ricordo un Festival così debole dal punto di vista della conduzione, della musica, e degli ospiti. Le gag dei tre conduttori sono imbarazzanti, una peggio dell’altra. Leggo che tra gli autori c’è Serra, ma è mai possibile? Gli unici momenti di divertimento sono stati Pio e Amedeo e ieri sera la grandissima Vanoni, che mi chiedo com’è che ci siano voluti ottanta anni alla tv per accorgersi della sua intelligenza e della sua ironia. La Raffaele nei panni della conduttrice istituzionale è un tesoro sprecato malamente, dovevano ritagliarle un ruolo completamente diverso. Le gag ingessate non l’aiutano certamente. Bisio è appena sufficiente, non si capisce come non gli abbiano affiancato la Hunzicker o la Incontrada. La mancanza di una conduzione autorevole come quelle di Pippo Baudo o Carlo Conti si sente molto, basta pensare cosa sarebbe diventato con loro due il momento pipi del pianista, certo non avrebbero lasciato la povera Patty sola in mezzo al palco a guardarsi intorno incredula per lunghissimi attimi. La musica per me non è pervenuta, dopo tre serate e vari ascolti alla radio non c’è ancora uno degli osannatissimi brandi di quest’anno che mi sia entrato in testa.



9. YleGi ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:06

Lo credo bene che non hanno fatto vedere l’Amoroso “superospite”! Roba da vergognarsi. Concordo con Cugino sulla debolezza di questo Festival da ogni punto di vista. Se l’intenzione di valorizzare la musica italiana è lodevole, inzeppare la qualunque sotto l’etichetta “superospite” ha creato un’insalata russa imbarazzante. Non si può vedere l’unico “vero” cantante internazionale della musica moderna italiana, il grandissimo Umberto Tozzi, liquidato dai conduttori come una Amoroso o una M’annoia o un Mengoni qualsiasi. Per fortuna c’ha pensato il pubblico dell’Ariston a tributargli l’omaggio che meritava, con l’impressione sottesa che tutto quel calore ai conduttori non facesse nemmeno troppo piacere. Stesso discorso per Pippo Baudo, pure lui liquidato in tre minuti netti ….



10. Vince! ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:10

Boh, a volte i numeri dell’Auditel sono strani. La serata di ieri mi è sembrata migliore delle precedenti, eppure gli ascolti non sono cresciuti come mi attendevo.

Straordinaria la Vanoni. Ottimi i numeri musicali di Antonello Venditti, Serena Rossi e Tozzi-Raf. L’Amoroso forse avrebbe dovuto esibirsi in una canzone diversa del suo repertorio, ma ha recuperato con Pino Donaggio.
Rovazzi è geniale, anche se il pubblico di Rai1 sembra non comprenderlo.

Alla sua terza serata scricchiola il Dopofestival, schiacciato dell’ego ipertrofico dei conduttori.

Il mondo è bello perché è vario: a me questa sembra una delle edizioni migliori degli ultimi anni dal punto di vista delle canzoni in gara.



11. Sabato ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:13

Cugino, sono d’accordo con te su alcuni punti, in particolare la debolezza degli ospiti (non c’è stato un nome “di richiamo” e, come dici tu, solo Pio e Amedeo e la Vanoni hanno divertito) e lo “spreco” del talento della Raffaele.
Serra, che io sappia, è l’autore di Bisio. A proposito di quest’ultimo, ho letto che si sarebbe lamentato di essere stato troppo vincolato al copione e che avrebbe chiesto più libertà agli autori: vorrei ricordare che a Zelig, da tutti considerato la sua performance più riuscita, Bisio si è sempre limitato a recitare sketch scritti, quindi non penso che i suoi limiti nella conduzione dipendano dal fatto che ha avuto poco spazio per l’improvvisazione.
Per quanto riguarda la musica, invece, penso che Baglioni abbia fatto una buona scelta: forse anche tu cambierai idea ascolto dopo ascolto!



12. Socrate ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:18

Quando ho visto Tozzi sul palco, mi sono chiesto sulle prime se si trattava di un imitatore o se era proprio lui, tanto era passata sotto silenzio la sua presenza. Il fatto è che lui è molto schivo e non vive nel culto di sè stesso come altre “star” della musica nostrana tanto (auto) celebrate. Pochi però, anzi pochissimi, hanno avuto il suo successo nei paesi anglosassoni e in Europa. Successo meritatissimo per la sua voce unica e per il suo repertorio di brani indimenticabili. Per me lui e la sua musica sono un pezzo di vita, e quando vedo i “critici musicali” che si sdilinquono per le canzoni di questo Sanremo … boh. Per adesso, l’unico momento musicale di questo Festival che mi ha emozionato è stato il suo, e a giudicare dall’accoglienza del pubblico in sala non devo essere il solo a pensarlo.



13. Stefano ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:18

Più che mai gli ascolti di questa terza puntata rispecchiano integralmente il prodotto. Ahimé gli autori del festival non sono capaci di far uscire il meglio in Virginia Raffaele e in Bisio, il quale nella serata di mercoledì sono stati eccellenti, bensì ieri sera siano stati troppo monotoni e mi è sembrata una puntata un po’ meno noiosa rispetto alla prima. Speriamo stasera ci facciano un po ridere, visto i 24 duetti con Ligabue!
Emozionante il momento Mia Martini e peccato che il servizio pubblica Rai abbia bandito il monologo di Serena Rossi. Evidentemente, si rileva la differenza con “la tua scelta libera”, nonché la Rai è brava solo nelle minkia-fiction tra preti e suore.
Baglioni è ridicolo! Invita la Signora della musica italiana, non gli fa cantare uno dei suoi successi e non duetta con lei?!!? Ma dove siamo finiti a Baglioni&Friends?
I miei voti:
Francesco Renga Aspetto che torni
I SERATA 6
III SERATA 7

Nino D’Angelo e Livio Cori Un’altra luce
I SERATA 3
III SERATA 4

Nek Mi farò trovare pronto
I SERATA 7
II SERATA 7

The Zen Circus L’amore è una dittatura
I SERATA 7
III SERATA 6

 Il Volo Musica che resta
I SERATA 5
II SERATA 4

Loredana Bertè Cosa ti aspetti da me
I SERATA 7
II SERATA 10

Daniele Silvestri Argento vivo
I SERATA 5
II SERATA 8

Federica Carta e Shade Senza farlo apposta
I SERATA 5
II SERATA 9

Ultimo I tuoi particolari
I SERATA 8
III SERATA 7

Paola Turci L’ultimo ostacolo
I SERATA 7
II SERATA 7

Motta Dov’è l’Italia?
I SERATA 5
III SERATA 4

Boomdabash Per un milione
I SERATA 8
III SERATA 8

Patty Pravo con Briga Un po’ come la vita
I SERATA 6
III SERATA 7

Simone Cristicchi Abbi cura di me
I SERATA 9
III SERATA 9

Achille Lauro Rolls Royce
I SERATA 2
II SERATA 1

Arisa Mi sento bene
I SERATA10
II SERATA 9

Negrita I ragazzi stanno bene
I SERATA 5
II SERATA 4

Ghemon Rose viola
I SERATA 5
II SERATA 2

Einar Parole nuove
I SERATA 6
II SERWTA 4

Ex-Otago Solo una canzone
I SERATA 7
II SERATA 5

Anna Tatangelo Le nostre anime di notte
I SERATA 7
III SERATA 6

Irama La ragazza col cuore di latta
I SERATA 10
III SERATA 10

Enrico Nigiotti Nonno Hollywood
I SERATA 9
III SERATA 8

Mahmood Soldi
I SERATA 8
III SERATA 7

Baglioni 0 (Vanoni docet)
V. Raffaele 5
C. Bisio 5



14. g ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:23

Non capisco molta gente che cosa si aspetti da questo festival, è un festival, punto. Possono piacere più o meno le canzoni, più o meno gli ospiti, ma non è zelig, a tutti i costi si vogliono dare connotazioni che non ha. E’ un festival, chi vuole lo guarda, chi non vuole può farne a meno. A me molte cose sono piaciute, altre meno, come in tutte le trasmissioni. YleGi, anche Umberto Tozzi è un cantante come gli altri, con una carriera alle spalle ed è stato trattato nè più ne meno, come gli altri ospiti. Alla fine, come diceva il buon Bennato, sono solo canzonette.



15. Cugino ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:24

Sabato, non lo escludo … magari ho ascoltato distrattamente. Di solito però dopo tre serate qualcosa in testa rimaneva. Anche io comunque mi sono entusiasmato per le esibizioni di Antonello Venditti e Umberto Tozzi, entrambi tra i cantanti italiani che amo di più da sempre, e forse gli unici con Bocelli che meritavano davvero di essere definiti “superospiti”. Sempre divertente Rovazzi, e a me pare che il pubblico abbia apprezzato. Bello vedere la platea dell’Ariston in piedi che ballava “Andiamo a comandare” ….



16. Lunatica ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:30

Rispetto il parere di tutti, giustamente sono solo canzonette come ricorda g. Ma personalmente non definirei certamente Umberto Tozzi “un cantante come gli altri”. Per un milione di motivi che non sto qui ad elencare, a cominciare dal fatto che non so chi altro possa vantare un suo brano nella colonna sonora di uno dei film americani più famosi di tutti i tempi (Flashdance). Credo anche io che in Italia sia grandemente sottovalutato, infatti vive all’estero da molti anni. Poi, per carità, tutti i gusti son gusti.



17. marco urli ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:31

Sanremo tiene nonostante la ripetività e la mediocrità generale. Il numero 1 del telecomando fa sempre miracoli.
La Vita in Diretta ha una coppia di presentatori che funziona, quello è il vero problema. Una è troppo acerba e l’altro è troppo piacione.



18. marco urli ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:32

ERRATA CORRIGE: coppia di presentatori che NON funziona.



19. testanonpensante ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:39

In arrivo su questi schermi il film tratto dall’ultimo besteller: “La solitudine dei numeri primi del telecomando”.



20. g ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 11:46

Si Lunatica, posso essere daccordo con te, Umberto Tozzi ha una gran carriera alle spalle, le sue canzoni le abbiamo cantate e ballate tutti, ma non vedo che cosa avrebbero dovuto fare di più, tutto l’Ariston ha cantato e ballato con lui, fra poco uscirà un suo tour insieme a Raf, e lo hanno annunciato, ha vinto un sanremo, non so, cos’altro si doveva fare, dargli il nobel???



21. Socrate ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 12:37

Beh, diciamo che a dispetto di chi inneggia al nuovo che avanza con le sembianze di Achille Lauro, gli unici “ruggiti” di questo Sanremo si sono sentiti dagli “anziani” Venditti e Tozzi, e su tutti, il trio delle meraviglie formato da Bertè, Pravo e Vanoni. Ornella è una forza della natura, peccato se ne accorgano soltanto adesso. Felicissimo che ieri sera si sia presa una magnifica rivincita, alla faccia di chi si è compiaciuto che la sua generazione non venisse rappresentata al Festival. Unico momento comico dopo Pio e Amedeo. A proposito di comicità e della foto che illustra il post, qualcuno mi spiega il senso della gag su “Ci vuole un fiore”? Faceva ridere? Faceva riflettere? L’ho trovata tristissima, come tutti i momenti “comici” dei conduttori. Devono avere arruolato gli autori dell’Isola dei Famosi.



22. MARCELLO79 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 12:38

@LUNATICA: sono pienamente d’accordo con quanto hai scritto. E non limitiamoci ai successi di TOZZI, pubblicati su 45 giri. I suoi album sono tutti splendidi, innovativi, sperimentali (come “EVA” del 1982).
Sei però sicura che una delle sue canzoni sia inclusa nella colonna sonora del film FLASHDANCE? La bravissima LAURA BRANIGAN, che ha inciso la versione inglese di “GLORIA”, è presente nella pellicola del 1983 con un brano diverso, dal titolo “IMAGINATION”, che non reca la firma di UMBERTO TOZZI. Non vorrei sbagliarmi, ma a me sembra così.
FRONTE ASCOLTI: per SANREMO i livelli sono ottimi, non scherziamo! Riguardo ad ALESSANDRA AMOROSO, che trovo talentuosa, è colei che, insieme a MARCO MENGONI, ha avuto maggior successo tra i cantanti emersi da un talent, realtà che può non piacere, ma che non si può ignorare. Successo che vive anche di una certa continuità e di attestazioni pregevoli, come dischi d’oro e di platino. Ovviamente non si possono paragonare i dati di vendita degli anni 80 e 70 con quelli attuali, ma credo che ogni riconoscimento vada contestualizzato nell’epoca storica in cui è stato rilasciato.
Sempre bene, nonostante l’effetto SANREMO, il day time di CANALE 5.
La serata dei duetti spero possa riservare piacevoli sorprese.
BUONA GIORNATA A TUTTI ed in particolare a TINA. PAOLO, SHAYNE, IL CLA-83, SALVO IL MITO, FRANCESCO93.



23. Alessio ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 12:51

Ma nessuno sottolinea l’ascolto di GEO nel pomeriggio???
Incredibile da come non si schioda dal 12% di share!!!
Non pensavo avesse cosi tanto seguito.



24. Claudio75 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 13:11

La terza serata del Festival può essere annoverata come il meglio fin qui andato in onda.
Grande la Vanoni,(un’ offesa non farla cantare!).

Certo che se il momento più comico della serata si registra con lei sul palco è evidente che c’è più di un qualcosa che non va.
Pensare a lei per il prossimo cast non sarebbe una malvagia idea.. magari viene AGGRATISS!!!

MITICA!!!
Altro che CORISTE vestite da struzzo fatte passere per
super-ospiti!

Commovente SERENA ROSSI.

Anche se è vergognoso vedere l’omaggio a MIA MARTINI andare in onda 1,00 di notte!!
E meno male che volevano chiederle scusa…pensate se gli volevano bene!!
Far cantare la Rossi in apertura, da sola, era un onta per SBAGLIONI..
dover rinunciare alla prima uscita era chiedere troppo!

Speriamo che questa sera con i duetti la gara abbia un sussulto.
Regalatoci ieri sera solo da CRISTICCHI, anche se per me è un qualcosa da lui di già sentito proprio al festival
Troppo spezzata in queste due sere, esagerata nella prima.(la gara)
Ventiquattro brani sono troppi.
Una classifica senza senso, che rappresenta meno di un terzo del voto complessivo.
Un cast chiamato a svolgere un ruolo che non gli si addice.
(vedere la Raffaele non vestire i panni di.. è un’eresia!)
Se il primo anno era quasi un dovere chiedere il bis, per il prossimo anno salterei il giro…



25. Socrate ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 13:12

Marcello me lo ricordo bene anche io, in Flashdance c’è proprio Gloria, è il brano che accompagna la coreografia sul ghiaccio dell’amica della protagonista. Pochissimi cantanti italiani hanno avuto successo negli States, credo che solo Nel blu dipinto di blu di Modugno abbia avuto la stessa fortuna di Gloria. E poi, Tozzi è considerato un mito anche in molti paesi europei. Che, con tutto il rispetto, è ben più arduo che avere successo nei paesi latini.



26. YleGi ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 13:27

Si è come dicono Socrate e Lunatica. In realtà Gloria è apparsa molte altre volte nelle colonne sonore di film e telefilm made in USA, ma Flashdance ovviamente è il più famoso. Se non sbaglio appare anche nella colonna sonora di The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese. Come ha detto Socrate lui è piuttosto schivo, una volta che è stato ospite dalla D’Urso (tu quoque, Umberto!!) era proprio un pesce fuor d’acqua. Altri/altre al suo posto sarebbero gonfi al punto di decollare come mongolfiere …



27. PAOLO76 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 13:28

ciao a tutti…. poco da commentare nel senso che i risultati sono fotocopia dei giorni precedenti. ieri sera ho approfittato per vedere il film di italia1 che non avevo mai visto. Difficilmente seguo i film in tv, però mi è sembrato che la pubblicità non fosse così esagerata come spesso si dice. Magari è stato un caso, però me lo sono gustato senza problemi.
Per il resto VID sempre molto bassa.
Segnalo il trend di Striscia che partita martedì al 12%, ieri ha superato il 13% e oggi arriva al 14% e visto la durata dà una mano al prime time di canale 5 che nel complesso supera l’11% dalle 20.30 alle 22.30.
per fortuna stasera sono fuori casa e non avrò il problema di cercare qualcosa da vedere in tv. idem Domani …. :)))
saluto sempre tutti coloro che mi nominano…. Grazie :)



28. Claudio75 ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 13:42

“Quando incisi “Gloria” il produttore mi consigliò di lavorarci ancora un po’ sopra: gli pareva non funzionasse. Feci di testa mia e la lasciai come era. Con Volare oggi è il titolo italiano più celebre al mondo.

da un’intervista di Tozzi.

75 milioni di copie vendute!! altro che coriste!



29. soralella ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 14:03

Da ragazzina amavo quasi esclusivamente la musica straniera, c’erano solo quattro cantanti italiani che ascoltavo e di cui compravo i dischi: Baglioni, Bennato, Tozzi e Venditti. Tozzi è quello che mi è rimasto più nel cuore. Le musicassette dei suoi primi album le ho consumate letteralmente. Brani uno più indimenticabile dell’altro, Qualcosa Qualcuno, Dimentica Dimentica, A cosa servono le mani, Fermati allo stop, Roma Nord, Notte rosa … e tante tante altre che ancora oggi quando le ascolto mi mettono i brividi. E quella voce particolarissima, unica. L’Italia lo ha sempre celebrato molto poco rispetto ai suoi meriti, ma forse anche lui preferisce così.



30. marcos ha scritto:

8 febbraio 2019 alle 17:06

Mi sfugge qualcosa la prova del cuoco con 1471mln fa 14% forum con 1534mln fa 18% . Un differenza di valori assoluti cosi bassa fa 4%di differenza?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.