18
gennaio

Che Dio ci Aiuti 5: per Azzurra questo ed altro

Che Dio ci Aiuti 5 - Francesca Chillemi

Che Dio ci Aiuti 5 - Francesca Chillemi

Che Dio ci Aiuti è una fiction piacevole, che si lascia guardare. Il connubio tra commedia, religione ed indagini funziona e, potenzialmente, potrebbe proseguire ancora per tanti anni, come insegna Don Matteo. Ma prodotti del genere, le famose fiction per famiglie del giovedì sera di Rai 1, non dovrebbero mai perdere di vista il pubblico, il patto che si instaura con il telespettatore, la fiducia riposta da chi guarda. Fiducia che, nel caso della quinta stagione di Che Dio ci Aiuti, comincia a vacillare, a causa delle svolte narrative decise dagli autori pur di tenere in scena Azzurra Leonardi.

Che Dio ci Aiuti 5: la forzata morte di Guido e Davide

Il personaggio di Francesca Chillemi, presente fin dalla prima stagione, è ben riuscito, simpatico e caratteristico, tanto da essere diventato un marchio di fabbrica della serie insieme a Suor Angela. Ma, mentre quest’ultima non ha una vita privata che potrebbe allontanarla dal convento (e dunque dalla scena), Azzurra ce l’ha, o meglio ce l’aveva, perchè pur di “ricicciarla” è stato deciso di distruggere tutto quanto costruito nelle ultime tre stagioni.

Azzurra, infatti, nella seconda aveva incontrato Guido (Lino Guanciale), poi lo aveva sposato, aveva deciso di occuparsi con lui del piccolo Davide e si era trasferita a Londra insieme a loro. Adesso, per riportarla al suo antico ruolo di ragazza viziata, sfrontata, problematica e ribelle, e dare così un senso alla sua presenza in scena, suo marito e suo figlio sono stati fatti morire off screen in un brutto incidente d’auto. La forzatura appare evidente, tanto più che Azzurra era stata già tra i protagonisti della quarta stagione senza di loro, dopo averli momentaneamente “abbandonati” a Londra.

Le vicende della giovane Leonardi rappresentano ormai una fiction nella fiction. Val la pena ricordare, infatti, che pur di continuare a dare al personaggio un ruolo centrale, dopo l’agognato ed ottenuto “vissero felici e contenti”, nella terza stagione di Che Dio ci Aiuti Azzurra aveva scoperto di avere una sorella e nella quarta addirittura una figlia, data in adozione quando era ragazzina e ritrovata casualmente proprio nel convento di Suor Angela.

“Uccidere” adesso Guido e Davide per ripartire da zero e farle incontrare un nuovo amore – dovrebbe essere Raniero Monaco di Lapio, che interpreterà il padre di sua figlia – è stata una scelta estrema, che non ha influenzato gli ottimi ascolti, ma della quale non si sentiva affatto l’esigenza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Milly Carlucci
Il Cantante Mascherato: una Ferrari da collaudare


La Guerra è Finita - Augusto Grillone e Michele Riondino
La Guerra (non) è Finita


MasterChef 9  - Rossella
Masterchef 9: una Mystery non fa primavera


GERRY-SCOTTI
Conto alla Rovescia: un game senza identità

3 Commenti dei lettori »

1. Cugino ha scritto:

19 gennaio 2019 alle 08:18

Certo che Beautiful ha fatto scuola …. :)
Mi sono sempre chiesto come il pubblico possa accettare questo genere di forzature, che personalmente aborro. Per quelle poche volte che mi è capitato di buttare un occhio sulla fiction per qualche minuto Azzurra mi è parsa essere diventata una macchietta, tutta tic mossettine e stravaganze esagerate.
Ma visti i numerosi appassionati che accettano senza battere ciglio anche il settantesimo matrimonio tra Brooke e Ridge, non mi posso meravigliare più di niente…



2. Framcesco ha scritto:

19 gennaio 2019 alle 17:49

Sinceramente quella della morte di Davide è Guido a me non è parsa una forzatura, a differenza della comparsa di una sorella e di una figlia che sono sembrate un po’ troppo a mio parere.



3. CLAUDIO ha scritto:

21 gennaio 2019 alle 20:42

Andava anche bene la scelta ma l’errore più grande è stato quello di non confermare Bianca Di Veroli che interpreta Emma ed è stata la protagonista assoluta di Che Dio ci aiuti 4



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.