15
settembre

Tale e quale show 2018: la rinnovata formula Conti incorona Vladimir Luxuria nei panni di Ghali

luxuria ghali

Luxuria imita Ghali

La forza di programmi come Tale e Quale Show, si sa, è il cast. E il cast è sempre un mix di personaggi riemersi dai talent, di meteore di vario genere da un lato e stelle nascenti per volontà popolare o manageriale dall’altro. Quello che però da subito, seguendo la prima puntata di quest’anno, intriga è il tempismo con cui sono stati innestati in maniera rapida e indovinata presenze di altri programmi recenti. Si guarda cioè Massimo Di Cataldo o Alessandra Drusian e, nonostante il trucco, la mente torna indietro di un paio di mesi all’amadeusiano Ora o mai più (nato da un’idea dello stesso Conti). Un effetto che in qualche modo coinvolge anche la giuria: Salemme parla, con la sua simpatia, seduto dietro a un bancone e ci si chiede se non si stia assistendo ad una trasmissione di Fazio.

Si tratta della tipica e ben funzionante formula Carlo Conti, che contraddistingue sempre i suoi spettacoli, dai varietà ai Festival di Sanremo, vale a dire rappresentare tutti, accontentare tutti e miscelare gli elementi per avere ritmo e ascolti giusti. Ecco così tra i partecipanti al gioco chi strizza l’occhio ai nostalgici del anni 90 tornati tanto in voga in TV quest’anno, chi agli appassionati dei reality e chi, forte dell’iride giusta e della bellezza propria e del personaggio in cui calarsi, più che strizzarli, gli occhi li fa languidi.

La puntata

Entrando nel merito della serata, da segnalare l’atteso e commovente ricordo di Fabrizio Frizzi al quale sono dedicati gli studi dove lo show si svolge e la dedica a chi subisce le conseguenze del crollo del ponte di Genova, ai quali Conti spera di portare per qualche ora distrazione e allegria. Consueti i jingle e la scenografia. Magistrali le interpretazioni di Emma ad opera di Roberta Bonanno sia nella voce – soprattutto sugli alti – che nelle sembianze, e di Antonio Mezzancella, identico nell’aspetto, nelle espressioni, nella timbrica e nella fonetica all’iconico Ermal Meta. Tale e quale alla voce dei Blondie Alessandra Drusian. Forse un po’ scontata l’assegnazione del ruolo per Vladimir Luxuria nei panni di Ghali (si rifarà la prossima settimana interpretando Grace Jones) ma calzante tanto da valerle il primo posto in classifica. Toccante la sua condivisione di ricordi e sentimenti prima di entrare in scena. Forte Matilde Brandi – versione Geri Halliwell – nel fisico e nella coreografia dell’inossidabile Fabrizio Mainini. Forse troppo delicate, invece, le sonorità di Alan Sorrenti per Massimo Di Cataldo. Un po’ più anonime infine tutte le altre interpretazioni, ma è solo l’inizio.

Il ruolo dei “regular”

Di nuovo la giuria, tanto annunciata. Carlo ha rinnovato sempre in modo sicuro e puntato sullo storico compagno di avventure Giorgio Panariello. Assistendo a valutazioni e siparietti, l’abbondanza esilarante della toscanità presente poteva iniziare a risultare totalizzante ma anche qui le sapienti lima di fino e miscela hanno risolto aggiungendo l’ironia del napoletano di turno, Vincenzo Salemme, punzecchiato dal collega (e “meno male che ci sta Loretta in mezzo”, per dirla proprio con Vincenzo) e sempre più nel personaggio del simpatico e preciso disincantato. Sopra tutti come sempre Loretta Goggi, che, si può essere d’accordo o non d’accordo con i suoi giudizi (o con la sua acconciatura!), si conferma un cavallo di razza.

New entry tra i coach Matteo Beccucci. Inizia forse anche per Tale e quale quella migrazione a cui ci ha abituato Amici con i partecipanti che diventano professionisti?. Saggia per l’equilibrio generale, da ultimo, la decisione di fare a meno di Gabrielle Cirilli. Anche per i fan del comico romano, sentire ancora “Viva Carlo Conti” sarebbe stato eccessivo.

Classifica prima puntata Tale e Quale Show 2018

1. Vladimir Luxuria (Ghali) – 52

2. Alessandra Drusian (Debbie Harry dei Blondie) – 48

3. Antonio Mezzancella (Ermal Meta) – 47

4. Massimo Di Cataldo (Alan Sorrenti) – 40

5. Roberta Bonanno (Emma Marrone) – 39

6. Giovanni Vernia (Luca Carboni) – 33

6. Mario Ermito (Enrique Iglesias) – 33

7. Guendalina Tavassi (Giusy Ferreri) – 32

7. Matilde Brandi (Geri Halliwell) – 32

8. Raimondo Todaro (Gene Kelly) – 30

9. Andrea Agresti (Umberto Tozzi) – 27

10. Antonella Elia (Madonna) – 25

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Zerbi, Stash e Britti - Prima puntata Amici 18
Amici 18, prima puntata di sabato 17 novembre 2018. Giordana, Miguel e Tish si prendono il banco. Alessandro Casillo: «Si cade e ci si rialza»


Antonella Ruggiero drusian
Tale e quale show 2018, torneo: anche Carlo Conti fa gli scherzi. Decima puntata vinta dalla Drusian – Classifica


Timor Steffens
Amici 18: il primo pomeridiano si registra oggi


Federico Angelucci Liza Minnelli
Tale e quale show 2018, torneo: Federico Angelucci vince il secondo round con l’imitazione di Liza Minelli – Classifica e video

1 Commento dei lettori »

1. alessandro ha scritto:

15 settembre 2018 alle 14:55

Poche le novita’ , il programma e’ sempre tale e quale a se stesso ogni volta
Salemme e Panariello non sono giudicabili ci vuole qualche puntata per capire se e’ stata una scelta buona
Non una gran puntata nel complesso
presto per giudicare i concorrenti anche se qualcuno e’ ok ma altri mi sono sembrati un po stonati e anche un po svogliati
Bisognerebbe dare piuu’ spazio a i commenti live dei social e dei blog che seguono la diretta sempre filtrandoli per evitare quelli offensivi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.