5
settembre

X Factor 2018, la conferenza stampa di presentazione. Asia Argento esclusa, le dichiarazioni dei giudici

XFactor 12

Decolla la dodicesima edizione di X Factor. Stamane dalla sede Sky di Milano seguiremo in diretta la conferenza stampa del talent show in onda da giovedì 6 settembre su Sky Uno con la conduzione di Alessandro Cattelan. Ci si aspetta, innanzitutto, una presa di posizione definitiva sul caso di Asia Argento, che rischia l’esclusione dalla giuria dopo lo scandalo sessuale che l’ha vista coinvolta. Tra i giudici, quest’anno il pubblico ritroverà Mara Maionchi, Fedez e Manuel Agnelli.

ore 12.11 – Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky Italia, apre andando dritto al punto: “Manca un giudice, come vedete. Abbiamo deciso in accordo con Asia Argento di non farla partecipare ai live per tutelare i ragazzi e la gara. Perché il caso mediatico avrebbe distolto attenzione dalla gara e non tutelato i ragazzi. Asia è rimasta nelle audizioni, perché quello che è successo è avvenuto dopo le registrazioni, che manderemo in onda così come sono. Più avanti diremo il nome del quarto giudice”-

ore 12.15 – Lorenzo Mieli: “Quattro anni fa il 100% dei ragazzi alle audizioni portava cover, ora portano inediti. Noi gli abbiamo dato un’opportunità, che è un rischio e un grande traguardo. Il percorso di questo programma è qualcosa di cui andare fieri”.

ore 12.18 – Eugenio Bonacci: “Agli Home Visit Manuel Agnelli è andato in Belgio, Mara Maionchi in Italia, Asia in Norvegia e Fedez in Italia in un bel posto. La musica è cambiata tanto nel programma, i ragazzi che arrivano alle Audition sono diversi da quelli di quattro anni fa. Oggi cantano Calcutta. Abbiamo avuto richieste di 15enni che non abbiamo potuto accettare per l’età, anche se erano molto preparati e motivati. Il programma è multiculturale, tanti stranieri in Italia trovano in X Factor il palco dove esibirsi”.

ore 12.23 – Alessandro Cattelan: “E’ la mia ventiduesima conferenza stampa di XFactor. Sono felice di essere qua perché è un momento che scandisce il mio anno. Questo è uno dei migliori programmi tv e sono fiero di farne parte. Ogni anno c’è un grande entusiasmo”.

ore 12.24 – Mara Maionchi: “Mi emoziono, piango, rido e mi piace tantissimo. Sono curiosa anche di quello che accade fuori da X Factor perché mi piace la musica e amo questo mestiere”.

ore 12.25 – Fedez mostra la fede da neosposo, poi va al talent: “Rispetto al pregresso di X Factor, dove vinceva la bellezza della voce, quest’anno ci ha colpito di più l’imprecisione che porta a percepire l’unicità di un concorrente. Spesso sono passati concorrente magari imperfetti. Ci tenevo a dire una cosa sulla giusta cosa di sostituire Asia: spero che il quarto giudice sia preso sempre per tutelare i ragazzi e non per fare spettacolo”.

ore 12.27 – Manuel Agnelli su Asia: “Sono addolorato, Asia è una persona molto fragile con molti scheletri nell’armadio, come ce ne ho io. Questa vicenda ha assunto dei vertici pericolosi, perché il NY Times non è un tribunale. E’ stato uno schifo a livello di comunicazione. Asia era una giudice molto forte e faceva molto bene alla giuria, sarebbe stato interessante per me averla al tavolo perché lei aveva un’impostazione vicina alla mia. Sono davvero triste per questa vicenda”.

ore 12.29 – Ancora Agnelli: “All’inizio ero incerto perché l’anno scorso avevo talenti che mi hanno permesso di fare un percorso interessante e pensavo di aver raggiunto un risultato. Quest’anno questo qualcosa d’altro è cimentarmi”.

ore 12.32 – Simone Ferrari nuovo direttore artistico: “Mi metto al servizio del racconto di 12 potenziali artisti e tenterò di portare il mio tocco, che deve essere di accompagnamento che deve aiutare i concorrenti ad emergere. Ho l’opportunità di lavorare con un grande coreografo che racconta e lavora la danza in maniera interessante e tagliata sulle telecamere. Nicolò Cerioni sarà ai costumi”.

ore 12.35 – Benji e Fede, protagonisti del daily: “Siamo molto carichi. Quando ci hanno proposto questa cosa abbiamo pensato fosse stimolante per crescere anche in un ambito televisivo. Non vediamo l’ora di metterci in gioco e di provare a fare qualcosa di diverso a contatto con altri artisti. Speriamo di non deludere”.

ore 12.36 – Via alle domande dei giornalisti: tema Asia Argento. Parla Hartmann: “Bella sfiga. Siamo dispiaciuti tutti ma la decisione è stata presa di comune accordo”. Mieli: “Asia è stata travolta da questa vicenda e in pochi giorni abbiamo deciso affinché non impattasse sul programma. Asia ha una grandissima cultura musicale, sarebbe stata un giudice sorprendente e con dispiacere abbiamo fatto questa scelta. Ma non è stato complicato”. Nessuna parola sull’identikit del prossimo giudice.

ore 12.39 – Ancora Mieli: “Ad Asia avevamo pensato anche in passato. Ogni anno incontriamo decine di potenziali giudici e alla fine decidiamo quando c’è un incastro perfetto. Asia l’avevamo scelta per questo e non per il MeToo. Non abbiamo mai pensato di registrare nuovamente le puntate, perché sono state girate quando non era successo nulla e quindi nulla impattava col programma. Dovevamo rispettare i 40mila che si sono presentati”.

ore 12.42 – Hartmann: “Rifare le puntate avrebbe inficiato l’esito delle selezioni”.

ore 12.43 – Fedez: “Anche se avessimo voluto ri-girare tutto, sarebbe stato impossibile per questioni di tempo. Io sono giudice sono a X Factor e non aggiungo altro a questa cloaca immensa (in riferimento al caso Argento, ndDM)”.

ore 12.46 – Manuel Agnelli: “Non c’è stata un’inchiesta, un processo o una condanna. Questa è una distorsione provocata da un certo tipo di informazione. A questo punto bisogna considerare che questo è un programma d’intrattenimento che parla di musica e non si può parlare di altro. Io sono convinto che Asia non sia colpevole e rispetto alla legge italiana non ha commesso nulla”.

ore 12.48 – Lorenzo Mieli: “I nostri valori sono la musica e il talento, ma non è un luogo deputato ad esibire un teatro di altro. Questo non lo volevamo e la stessa Asia ha deciso di non volerlo”.

ore 12.49 – Cattelan: “Applichiamo i nostri valori a gente che non conosciamo, e credo che questo non serva a nulla. Credo che sia stata una scelta intelligente da parte di tutte le persone coinvolte”. Poi Agnelli: “Pensa ad Asia che avrebbe avuto questo peso addosso nei live. Non sarebbe stato giusto”.

ore 12.51 – Hartmann: “Ci sono due piani diversi. Quello della legalità non spetta a noi affrontarlo. Abbiamo preso una decisione dolorosa e difficile, di buon senso. Lo stato d’animo di Asia è quello che potete immaginare”. Lorenzo Mieli: “Tutte le prime disponibilità che abbiamo avuto sul nuovo giudice sono state di donne”.

ore 12.53 – Alessandro Cattelan: “Questo sarà l’anno di chi sarà bravo, non necessariamente delle donne. Da X Factor mi porto a EPCC un bagaglio di gestione delle cose, anche se la filosofia dei due programmi è completamente diversa”.

ore 12.54 – Fedez: “Inevitabilmente, dato il clima che si è creato, la trasmissione andrà in onda e avrà un’eco importante su questa tematica. Si cercherà di compensare con delle novità e non sempre le novità sono buone”.

ore 12.56 – Hartmann: “X Factor è una macchina da guerra. Decideremo sul nuovo giudice entro settimana prossima per dargli tempo. Tra cinque settimane poi saremo in onda. Se Asia fosse stata qui, la conferenza sarebbe stata su di lei. Invece vogliamo parlare del programma”.

ore 12.59 – Eugenio Bonacci: “Ognuno dei ragazzi ora incontrerà i giudici e questo lo racconteremo nei daytime. Un incontro umano ma anche tecnico. Non sarà un racconto televisivo nel live perché nella prima puntata avremo già tutti i giudici e ci giochiamo subito i primi colpi. Il nuovo giudice debutta nella settimana precedente al live con il daytime e sarà già a capo della sua squadra nella prima puntata”.

ore 13.01 – Mieli: “Siccome il live non deve essere impattato dall’occhio del ciclone, Asia e noi di comune accordo – pensando che quella cosa sarebbe accaduta comunque – abbiamo deciso così”. Si percepisce tensione per la raffica (giustificata, peraltro) di domande sull’attrice: “Oggi volete parlare di Asia Argento o del programma?”.

ore 13.06 – Fedez: “Alle Audizioni abbiamo ascoltato un po’ di tutto, non c’è un genere preponderante”. Maionchi: “All’artista devi fare da specchio, devi aiutarlo a crescere. Bisogna sviluppare le qualità degli artisti”. Agnelli: “Se ci saranno dei grandissimi talenti non lo sappiamo. Lo vedremo”.

ore 13.09 – Finisce la conferenza.



Articoli che potrebbero interessarti


X Factor 2018
X Factor 2018: le categorie assegnate ai giudici


Asia Argento
X Factor 2018: ecco la nuova giuria


Fedez
Fedez confermato a X Factor 2018


Mara Maionchi
X Factor 2017: è subito Mara Maionchi show. Ecco i concorrenti ammessi

6 Commenti dei lettori »

1. giacomo bartoluccio ha scritto:

5 settembre 2018 alle 12:03

ma perchè non chiedete se si hanno notizie sui vincitori delle scorse edizioni…che lavoro fanno adesso? Perchè chi vince cade nell’oblio come i Jalisse?



2. XxdanyxX ha scritto:

5 settembre 2018 alle 12:33

Giacomo Bartolucci, morirò dare dei maneskin, secondi classificati dell’anno scorso è platino, così come il singolo di Elodie con Michele Bravi, vincitore di X Factor 7. Tropicale, ultimo singolo di Francesca Michielin è disco d’oro, e questi sono solo alcuni
direi che vanno molto bene invece



3. giacomo bartoluccio ha scritto:

5 settembre 2018 alle 12:49

e il vincitore dell’anno scorso? Dov’è? quelli del 2015 e 2016??



4. giacomo bartoluccio ha scritto:

5 settembre 2018 alle 12:50

e i vincitori degli ultimi tre anni? dove sono?



5. Vince! ha scritto:

6 settembre 2018 alle 00:47

Quanta ipocrisia sul “caso Asia Argento”… Bravo Manuel Agnelli!



6. franco ha scritto:

6 settembre 2018 alle 08:14

XFactor è il talent con pù artisti di successo e con una carriera duratura in 11 anni sono usciti Mengoni Noemi Giusy Ferreri Michielin Fragola Bravi Chiara e i Maneskin nessun altro talent cosi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.