22
aprile

Ballando con le Stelle 2018: fuori Minghi e Morra. La giuria boccia la Guetta, il pubblico no. Terence Hill ballerino (per una notte) che non balla

Terence Hill a Ballando con le Stelle

Terence Hill a Ballando con le Stelle

La settima puntata di Ballando con le Stelle si è aperta con un’eliminazione, che ha metaforicamente chiuso la sesta, conclusasi la scorsa settimana con il lancio di un ballottaggio: Akash e Vera Kinnunen hanno sfidato con la loro samba Amedeo Minghi e Samantha Togni, che si sono esibiti in un boogie, e a soccombere sono stati i secondi. Il settantenne cantante, per soli due punti percentuali (49% contro 51%) ha dovuto lasciare la pista in attesa del ripescaggio. Ma questa eliminazione non è stata che l’inizio di una diretta di oltre quattro ore, costellata di sfide, esibizioni, ospiti, “ballando con te” e prove speciali.

Ballando con le Stelle 2018: eliminati Amedeo Minghi e Massimiliano Morra

Un primo ripescaggio c’è comunque stato già ieri sera: prima del duello finale tra le due coppie arrivate ultime in classifica, gli eliminati si sono sfidati per guadagnarsi la possibilità di competere con loro. A spuntarla è stata Cristina Ich, come avrebbero voluto Zazzaroni e Canino, mentre la Lucarelli avrebbe preferito il neo uscito Amedeo Minghi perchè vede “cose poco chiare sui social“.

Ballando con le Stelle 2018: le prove speciali

Le coppie in gara in prima battuta si sono sfidate a due a due nelle cosiddette prove speciali, ovvero in balli in cui le concorrenti dovevano eseguire delle complicate giravolte e gli uomini un lungo salto; per i più temerari c’era poi anche la possibilità di aggiungerci delle prese. A vincere le sfide – con il voto congiunto di giuria e televoto – sono stati Giarratanna, Bocci, Ciacci e Porcella, che hanno guadagnato 30 punti da aggiungere a quelli ottenuti in seguito con l’esibizione di puntata.

A margine delle esibizioni ci sono state come sempre delle frizioni, ben dribblate però dai protagonisti. Sandro Mayer ha provato a pungolare Giaro Giarratana circa il suo rapporto con la sua maestra di ballo, con la giuria che gli dava manforte, ma senza risultati; Guillermo Mariotto ha criticato ancora l’esibizione a suo dire “furba” di Ciacci e Todaro, osannata da tutti gli altri giudici, ma Ciacci ha rispedito al mittente le provocazioni fregandose platealmente; nessuno ha poi fatto mistero del fatto che Nathalie Guetta, negata per il ballo e consapevole di ciò, vada avanti nella gara solo perchè molto amata dal pubblico (ieri ha rimediato 2 zeri).

I cinquanta punti del tesoretto – guadagnati da un Terence Hill che non ha fatto neanche finta di ballare, restando seduto durante tutta l’esibizione e lasciando fare il lavoro a ballerini e stunt – sono stati assegnati per volere di Sandro Mayer a Cesare Bocci, cosa che fatto risentire il resto della giuria, che avrebbe voluto un aiuto per la Notaro, a metà classifica  a causa delle prove speciali. Alla fine dei giochi, però, nulla di fatto per la Ich e ad uscire è stato Massimiliano Morra; si è salvato per un soffio Giarratana, ingiustamente finito a causa del televoto sul fondo della classifica, a fronte di un’esibizione appassionata che aveva convinto i giudici.

Ballando con le Stelle 2018: la classifica della settima puntata

Ecco la classifica della settima puntata, con nell’ordine i voti di Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Carolyn Smith, Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto.

Cesare Bocci e Alessandra Tripoli (freestyle veloce) 7-8-9-7-9= 40 + 30 prove speciali + 50 Tesoretto = 120
Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro (quick step) 10-10-10-10-8 = 48 + 30 prove speciali + 10 Tesoretto social = 88
Giaro Giarratana e Lucrezia Lando (rumba) 8-8-9-9-10 = 44 + 30 prove speciali = 74
Francisco Porcella e Anastasia Kuzmina (bachata) 7-7-8-6-9 -0 37+ 30 prove speciali = 67
Gessica Notaro e Stefano Oradei (paso doble) 10-10-10-8-10 =48
Massimiliano Morra e Sara Di Vaira (boogie) 7-8-9-9-8 = 41
Akash e Veera Kinnunen (valzer) 7-8-9-6-6 = 36
Nathalie Guetta e Simone Di Pasquale (paso doble) 4-3-4-0-0 = 11

[TUTTO SU BALLANDO CON LE STELLE]



Articoli che potrebbero interessarti


Rafael
Amici 2019, settima puntata del Serale: scelti i semifinalisti, fuori Mameli e Umberto


MasterChef 8 - Gloria
MasterChef 8: Gloria, sola contro il mondo?


Biondo - Amici 2018
Amici 2018, settima puntata Serale del 19 maggio: fuori Biondo e Bryan, eliminati da Einar e Lauren (vincitrice della categoria ballo)


Ballando con le Stelle 2018
Ballando con le Stelle 2018: Zazzaroni non ne vuole sapere e dà un altro zero a Ciacci-Todaro. La Guetta fa il miracolo, Eleonora Giorgi no e viene eliminata

2 Commenti dei lettori »

1. Pongo&Peggy ha scritto:

22 aprile 2018 alle 16:58

Puntata piacevole, gradevole, garbata.
Unico neo, dalle eccessive polemiche delle prime settimane si è passati all’estremo opposto, in una maniera che lascia più di un dubbio sulla spontaneità di certe dinamiche e di certi giudizi. Mi riferisco in particolare alla coppia Ciacci-Todaro, oggettivamente inguardabile. Oltretutto Ciacci non è nemmeno aiutato dal fisico, è leggiadro come un elefante e guardarlo ballare è piacevole come sentir cantare la Parietti, e non c’entra nulla che sia uomo donna animale vegetale o minerale, c’entra solo che è proprio negato.
Tuttavia le sceneggiate iniziali di Zazzaroni, anche se in parte giustificate, apparivano eccessive, così come il suo rifiuto di votare la coppia, e già il sospetto che si stesse mettendo in scena un copione già scritto un pò saliva. Il sospetto è diventato certezza di fronte a scene come Zazzaroni e Ciacci che si abbracciano come due reduci di guerra, o di fronte a una giuria che dà votazioni ridicole a suon di dieci, nemmeno ci trovassimo di fronte a Carla Fracci, con l’inflessibile (?) presidente che si sdilinque e squittisce al miracolo. Ecco, a me queste cose danno veramente fastidio. Capisco che anche Milly ” ha da campa’ “, che qualche tributo allo share va pur pagato, e soprattutto che la lobby gaya è potentemente onnipresente, e specialmente in tv, ma gentile Milly, gentile Zazzaroni, gentili giurati, anche meno, per favore.



2. Luca ha scritto:

23 aprile 2018 alle 14:39

Vero
Ciacci è simpatico come una ragade in mezzo alle chiappe
Gay,etero o trans che esso sia
Poi non capisco una cosa
Cara Milly : Se inviti un personaggio famoso come Terence Hill in un programma sul ballo e poi non muove nemmeno il dito mignolo ,non è un po’ una presa per i fondelli verso i telespettatori ?
Ricordo la menata con Albertazzi ,per settimane sempre e solo seduto mentre la ballerina professionista volteggiava intorno a lui
Ma dai , che pagliacciata



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.