26
marzo

Caso David Rossi a Le Iene, testimonianza shock di un escort: «Festini con politici, magistrati e dirigenti Mps»

Le Iene

Festini a luci rosse con magistrati, politici, giornalisti e dirigenti di Mps. La “bomba morale” scoppia su Italia1, a Le Iene, con rivelazioni clamorose che ora attendono solo di essere verificate da chi di dovere. Il programma Mediaset è tornato ad occuparsi del caso di David Rossi e lo ha fatto con una testimonianza shock che aprirebbe nuovi ed inquietanti scenari sulla morte dell’ex capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, avvenuta il 6 marzo 2013 in circostanze misteriose e a dir poco sospette.

L’inviato de Le Iene Antonino Monteleone ha raccolto le dichiarazioni di un uomo che ha affermato di aver preso parte come escort a feste o cene private che si sarebbero svolte nelle campagne toscane, nei dintorni di Siena e in altre città d’Italia. Incontri cui l’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini, aveva già fatto riferimento (parlando proprio di “bomba morale”) in un’intervista rubata trasmessa sempre da Le Iene.

Stando alle parole del testimone, lo scopo di tali festini sarebbe stato quello di “intrattenere degli ospiti di alto profilo che avevano una certa importanza per le persone che organizzavano queste feste“. Gli invitati avrebbero cenato insieme e poi consumato rapporti sessuali a pagamento. E, nello specifico, i frequentatori di questi incontri riservati erano davvero di alto profilo: secondo l’escort ci sarebbero stati personaggi di spicco della società senese come un importante ex dirigente della Banca Monte dei Paschi, un sacerdote con un incarico di rilievo nella diocesi senese, diversi magistrati, un politico e un giornalista. Tutte persone che il testimone ha riconosciuto in alcune foto mostrategli dall’inviato.

Ai microfoni de Le Iene, l’escort ha fatto anche dei nomi propri di persona e si è detto in grado di fornire l’identità di molte altre influenti personalità che avrebbero preso parte ai festini ed avrebbero consumato rapporti con lui.

Io credo di ricordarmi il 99.9% dei clienti con cui sono stato. Poi magari se qualcuno partecipava solo alla cena, magari lo vedo e dico ’sì, l’ho già visto’, però non ne ho la certezza al 100%. Però quelli e quelle con cui ho avuto dei rapporti sessuali, me li ricordo perfettamente

ha spiegato l’uomo, che a Monteleone ha confermato la propria convinzione che alcune di quelle feste fossero state registrate. Un dettaglio non secondario, visto che eventuali video avrebbero potuto costituire uno strumento di controllo se non addirittura di ricatto nei confronti degli influenti partecipanti.

Tali rivelazioni aprono nuovi scenari sul caso di David Rossi, che in un primo momento era stato archiviato dalla Procura di Siena come un suicidio, nonostante in molti – a cominciare dai familiari dell’ex capo della comunicazione di Mps – non avessero mai creduto a questa ipotesi. Dopo alcuni recenti servizi de Le Iene, che hanno approfondito la vicenda, sono infatti state aperte due nuove indagini presso la Procura di Siena e due presso la Procura di Genova (competente a indagare per fatti che riguardano i magistrati senesi). Le due indagini della Procura di Genova, una per abuso d’ufficio e una per diffamazione, sono state aperte in seguito alle dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena, che ora troverebbero riscontro proprio nelle rivelazioni shock del nuovo testimone apparso in tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sara Tommasi, Le Iene
Le Iene, Sara Tommasi racconta la sua rinascita: «Ero un morto che camminava»


Nadia Toffa
Nadia Toffa assente a Le Iene: «Ho fatto cure che mi hanno provata un bel po’»


Le Iene, toto boss
Le Iene: la successione di Totò Riina diventa un superficiale «toto-boss»


Nadia Toffa
Le Iene, Nadia Toffa: «Ho avuto un cancro»

3 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

26 marzo 2018 alle 12:14

Ci avrei scommesso che si trattava di questo, prostituzione maschile.



2. aaaaa ha scritto:

26 marzo 2018 alle 14:29

finirà come sempre in una bolla di sapone, come le escort che hanno avuto calciatore taldeitali tra i clienti e loro (i calciatori) hanno avuto 0 problemi.



3. Nina ha scritto:

26 marzo 2018 alle 14:33

aaaa: qui c’è un morto.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.