5
febbraio

Super(brain) rivincita di Paola Perego

Paola Perego - Superbrain

Paola Perego - Superbrain

Con quasi 4 milioni di spettatori e il 18% di share, si è chiusa nel venerdì sera di Rai 1 l’avventura di Superbrain, il programma dedicato alle straordinarie abilità della mente umana (hanno vinto a pari merito il 14enne Filippo Tomola, capace di avere nella sua testa un grande archivio di dati e statistiche della Juventus, e il 42enne Simone Rosati, la cui abilità è quella di memorizzare lunghissime serie di numeri ben visibili sulla facciata di un dado). Ma, gara tra supermenti a parte, la vittoria ha un volto ben preciso e risponde al nome di Paola Perego.

La conduttrice si è ripresa con gli interessi ciò che le era stato sciaguratamente tolto lo scorso anno. L’ormai famoso dibattito per scegliere una donna dell’Est a Parliamone Sabato avrebbe potuto costarle un richiamo dall’azienda e invece fu l’occasione per chiuderle il programma, in onda nel sabato pomeriggio di Rai 1, e farla fuori dal palinsesto della rete. Un provvedimento che ancora oggi suscita imbarazzo, tant’è che i mal (o ben?) pensanti continuano a sostenere che la punizione sia stata dettata da una sorta di ‘regolamento di conti’ per colpire terze persone. Noi non entriamo nei meriti della faccenda, che ancora oggi resta un mistero, dal quale però la Perego, nove mesi dopo, ha partorito una meritata rivincita.

Aveva tutto da perdere e niente da guadagnare. Con il ‘terrore’ di sbagliare e dare credito ai detrattori che, quando tocchi il punto più basso, aspettano con impazienza il giorno in cui provi a rialzarti molto più di chi ti sostiene, la conduttrice di Monza è rientrata in punta di piedi dalla porta principale. Con Superbrain ha avuto l’opportunità di ’sporcarsi’ di meno e riconquistare la fiducia del pubblico. Paola se l’è giocata bene, in un contesto che oggi le si addice molto più di salotti e vari chiacchiericci nei talk. Meno empatica rispetto a sue colleghe, con un’ironia che a tratti si coglie e a tratti no, la trasmissione dei nuovi ‘cervelloni’ ha saputo riportare in primo piano una professionalità immeritatamente ‘bistrattata’.

Rai 1 grazie a Superbrain si è imposta sulla concorrenza, superando l’attesa serie di Canale 5 Immaturi (venerdì sera crollata al 12.5% di share) e ricordando che con buone idee e persone capaci al posto giusto si possono ancora portare a casa numeri dignitosi, senza per forza essere Carlo Conti e condurre Tale e Quale Show. Certo, il programma potrebbe essere migliorato (tanto), ma questa è un’altra storia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paola Perego
Superbrain – Le Supermenti: Paola Perego torna su Rai1 con Bonolis, Marini e Giorgino in giuria


Paola Perego
Paola Perego: al via i casting per Superbrain


Superbrain
SUPERBRAIN: DA STASERA PAOLA PEREGO NEL SABATO DI RAI 1 CON LE SUPERMENTI. PRONOSTICO ASCOLTI?


Superbrain-le-supermenti-Paola-Perego-e1355091699522
SUPERBRAIN – LE SUPERMENTI: PAOLA PEREGO TORNA SU RAI1 CON I NUOVI CERVELLONI. RIUSCIRA’ A FAR BENE?

5 Commenti dei lettori »

1. Gianni ha scritto:

5 febbraio 2018 alle 14:28

Superbrain è come Pechino express. Il presentore conta poco o niente.
Chiunque può condurre quelle trasmissioni senza modificarne gli ascolti (persino un Savoia).

Non a caso il marito della Perego ha scelto questa trasmissione per la moglie (perchè così funziona se non si fosse capito).

Contento per la Perego che può tornarsene al mare dove vive 11 mesi l’anno sotto il sole a non fare niente con la coscienza a posto.

Ma sia chiaro che qualunque altra trasmissione sarebbe stato il solito flop.



2. Pongo&Peggy ha scritto:

5 febbraio 2018 alle 14:56

Gianni condivido la tua analisi.



3. creamy ha scritto:

5 febbraio 2018 alle 17:27

Adesso la sfida passa alla Clerici riuscirà a fare il 18% almeno?



4. Claudio75 ha scritto:

5 febbraio 2018 alle 18:36

Pensa tu come sta messa male Mediaset in prime time, sono riusciti a far sì che la Perego portasse a casa un programma di successo, forse l unico della sua carriera.
Un onta indelebile…



5. Patrick ha scritto:

6 febbraio 2018 alle 02:45

Claudio75… unico programma di successo della Perego? E La Talpa dove la mettiamo? Forum? Di certo non è mai stata una conduttrice di punta, ma lei lavora da 30 anni e ha fatto miliardi di programmi, dalla gavetta a cose più di rilievo, quindi chi continua ad asserire che lavori solo per via del marito, beh, probabilmente dovrebbe leggersi il suo curriculum, per sapere che la sua carriera inizia già nel 1983.

Ora si è presa la sua rivincita, bene così. Le spetta di diritto, brava.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.