6
febbraio

Sanremo 2018, canzoni: il testo di «Custodire» di Renzo Rubino

Renzo Rubino

Una canzone intima, dal testo poetico. Renzo Rubino si presenta al Festival di Sanremo 2018 con il brano Custodire, prodotto da Giuliano Sangiorgi e incentrato su un tema delicato, emotivamente forte: quello della separazione di due genitori. Il testo – ha spiegato l’artista – è dialogo tra due persone separate che non si parlano più. Una situazione purtroppo molto diffusa, e proprio per questo anche trascurata, cui il cantautore pugliese dedicherà le proprie note.

Testi Sanremo 2018: Custodire – Renzo Rubino

Custodire

di R. Rubino
Ed. iCompany/Sony/ATV Music Publishing (Italy) – Roma – Milano

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Tu vestita d’innocenza
Io carisma usato male
Non poteva che sbocciare un cardo viola
Come abbiamo fatto a esistere
Senza mai resistere
Troppo giovani per invecchiare insieme
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai

[LA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DI RENZO RUBINO]

[TUTTI I TESTI DI SANREMO 2018]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Leonardo Monteiro
Sanremo Giovani: il video e il testo di «Bianca» di Leonardo Monteiro


Mudimbi
Sanremo Giovani: il video e il testo de «Il Mago» di Mudimbi


Eva
Sanremo Giovani: il video e il testo di «Cosa ti salverà» di Eva


Ultimo
Sanremo Giovani: il testo e il video de «Il ballo delle incertezze» di Ultimo

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.