2
febbraio

Sanremo 2018, cantanti: quinta volta al Festival in otto anni per Noemi

Noemi

E’ ormai una habitué del Festival ma dopo una pausa di un paio d’anni e due singoli lanciati da settembre ad oggi, la curiosità nei confronti di Noemi è tanta. La cantante romana è in gara al Festival di Sanremo 2018 con il brano Non smettere mai di cercarmi.

Chi è Noemi

Il suo vero nome è Veronica Scopelliti. Nata a Roma nel 1982, è stata lanciata ormai nove anni fa dala seconda edizione di X Factor (all’epoca in onda su Rai 2, il suo coach fu Morgan) da cui fu eliminata ancor prima della finale. Alle spalle ha anche una discreta esperienza televisiva: è stata infatti coach di The Voice of Italy per tre edizioni, non riuscendo tuttavia a portare alcun suo cantante alla vittoria. Nel 2016 ha prestato il suo volto (e il suo corpo) per la campagna di un noto marchio di abbigliamento di taglie morbide.

Noemi a Sanremo

Si presenta al Festival per la quinta volta in otto anni. Nonostante tutte queste partecipazioni, infatti, Noemi ha raggiunto il podio una sola volta classificandosi terza nel 2012 con Sono solo parole. E’ stata all’Ariston anche nel 2010, poi nel 2014 e nel 2016. “Sarà mio compito portare sul palco l’immagine della donna forte”, ha dichiarato. “Il tema ‘donna’ oggi è molto attuale e mi sembra interessante questo movimento che si è creato, questa collegialità, le proteste. Oggi l’immagine della donna è in continuo cambiamento”.

La canzone di Noemi a Sanremo 2018

Presenta un brano scritto da lei stessa con con Diego Calvetti, Massimiliano Pelan e Fabio De Martino, e in occasione della settimana sanremese lancia il suo sesto album in studio “La Luna”, anticipato dai singoli Autunno e dalla cover della canzone dei La Rua I miei rimedi. Nella serata dei duetti al suo fianco ci sarà Paola Turci.

Noemi presenta il nuovo album e la canzone

[TUTTO SUI BIG DI SANREMO 2018]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Festival di Sanremo 2018
Festival di Sanremo 2018: i 20 big in gara


Coppa Italia 2018
Coppa Italia 2018: la finale Juventus-Milan in diretta su Rai 1. Noemi canta l’Inno di Mameli


Noemi, Alessandro Cattelan
EPCC: Ermal Meta, che pesantezza! Alessandro Cattelan e Noemi se la ridono e lui se la prende – Video


Noemi, Sanremo 2018
Sanremo 2018, cosa gli italiani vogliono sapere su Noemi? La cantante risponde e gioca con il Festival – Video

7 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 09:13

Uno dei nomi su cui punto per la vittoria. Questo album sembra migliore (dai singoli finora usciti) degli ultimi due legati al Festival. Magari la canzone di Sanremo segue la scia di “Autunno” e “I miei rimedi”.



2. RoXy ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 12:20

5 volte su 8? Santi in PDaradiso ne abbiamo?
… “rosso, un amore che non posso!”…



3. ALESSIO ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 12:48

MA BASTA BELLA VOCE PER CARITà ma questa canta solo a sanremo date spazio a tutti



4. Sabato ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 12:55

Roxy, sei ossessionata… vedi complotti rossi ovunque, non è normale!

Travis, sai che I Miei Rimedi è una cover? Questa canzone, scritta da Casalino, Faini ed Incicco, è già stata incisa nel 2016 dai La Rua (puoi trovare il video su YT).



5. Travis ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 15:50

@Sabato
si l’ho scoperto da poco vedendo proprio Incicco tra gli autori del brano. Io preferisco di gran lunga la versione di Noemi e per questo confido in un brano simile anche a Sanremo.



6. soralella ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 18:03

brava, ma anche basta



7. Srich ha scritto:

1 febbraio 2018 alle 18:44

Le ossessioni :°D

Gli ultimi due singoli sono molto forti, ma i giudizi dei giornalisti dopo il primo ascolto non fanno ben sperare. Anche vero che invece l’improponibile La borsa di una donna veniva incensata, quindi boh.

Speriamo bene, replicasse qualitativamente l’era Made in London azzeccando il singolo sanremese potrebbe riprendere un minimo di quota, ma i fasti di Per tutta la vita e (soprattutto) Sono solo parole sembrano lontanissimi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.