27
ottobre

Carlo Conti torna a L’Eredità al posto di Fabrizio Frizzi

Carlo Conti - Fabrizio Frizzi, L'Eredità

Carlo Conti e Fabrizio Frizzi

Passaggio di testimone, purtroppo. Da lunedì 30 ottobre 2017, Carlo Conti torna al timone de L’Eredità, al posto di Fabrizio Frizzi, colpito da ischemia durante le registrazioni del programma. Nel frattempo, Rai 1 continuerà a trasmettere in preserale le repliche di Don Matteo 9, mentre domenica 29 andranno in onda I Soliti Ignoti, in attesa del Gran Premio di Formula Rai 1 (in onda a partire dalle 19.40, subito dopo una breve edizione del Tg1).

In segno di rispetto, Rai ha deciso di non trasmettere circa quattordici puntate de L’Eredità già registrate e pronte alla messa in onda, che vedevano al timone del quiz Fabrizio Frizzi.

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensa il DG Mario Orfeo che martedì ha avuto l’ardire di dichiarare che Fabrizio stava “meglio, è riuscito anche ad alzarsi e a passeggiare un pochino nel reparto in cui è ricoverato”, asserendo che avevano parlato e, addirittura, scherzato. Ma tant’è, ahinoi. In virtù del massimo riserbo chiesto dalla famiglia, ci limitiamo a ribadire quanto già manifestato ieri su Twitter: “meglio il silenzio, che falsità”. E’ decisamente più rispettoso.

Non ci resta che augurare il meglio a Fabrizio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


L'Eredità, Carlo Conti
L’Eredità, Carlo Conti chiude ricordando Fabrizio Frizzi: «E’ stato veramente difficile, ho condotto con una ferita nel cuore»


Carlo Conti, L'Eredità
L’Eredità, Carlo Conti e la dedica a Stella, figlia di Fabrizio Frizzi


Carlo Conti
L’Eredità, Carlo Conti commosso sostituisce Fabrizio Frizzi: «Ritorno forzato, non vorrei essere in questo studio» – Video


Fabrizio Frizzi, Carlo Conti
L’Eredità torna il 3 aprile con Carlo Conti. Reazione a Catena anticipa la partenza al 21 maggio

6 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 15:48

Davide,
Che fine faranno i 84 concorrenti che hanno partecipato alle quattordici puntate de L’Eredità già registrate e pronte alla messa in onda, che vedevano al timone del quiz Fabrizio Frizzi ?



2. saversantoro ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 16:25

@aleimpe mi permetto di risponderti io in quanto ex concorrente de “L’eredità”. Ricordo bene uno degli articoli del regolamento che dice che la rai si riserva il la facoltà di non trasmettere puntate o parti di essa, senza però che venga meno l’elargizione degli eventuali premi vinti e senza nulla a pretendere dai concorrenti presenti nelle eventuiali puntate saltate :)



3. aleimpe ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 17:22

saversantoro,

La tua partecipazione a “L’Eredita” è andata in onda ?



4. saversantoro ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 17:34

si, ma si parla del 2011. Però leggendo il regolamento 2017 non differisce da quello di 7 anni fa, se non per la parte riguardante i giochi



5. Vincenzo ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 18:51

Scusa Davide, chi ti dice che non stia effettivamente meglio? Cioè non mi sembra il caso di fare supposizioni di questo tipo, nè tanto meno di fare polemiche specialmente in una situazioni SIMILI. Come prima cosa, essendo un personaggio pubblico è impossibile non dire nulla, devi comunque dire qualcosa, altrimenti come spieghi l’assenza in video? In secondo luogo, anche se stesse meglio si tratta pur sempre di un’ischemia, non può certo tornare in video prima di qualche mese. E per ultimo, ma non meno importante Fabrizio Frizzi ha una famiglia che, come tale, solo quest’ultima ha diritto di decidere SE E QUANDO informare il pubblico.



6. Luca ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 20:51

Per arrivare a non trasmettere le puntate registrate nei giorni scorsi in segno di rispetto significa che le condizioni di Frizzi sono molto gravi e difficilmente ritornerà in televisione
Mi dispiace molto comunque



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.