11
settembre

Zero e Lode: il regolamento del nuovo quiz di Rai 1

Zero e Lode

Zero e Lode

In partenza la prima (e l’unica) vera novità nel palinsesto di Rai 1. Debutta oggi alle 14.00 Zero e Lode, il nuovo quiz in onda dal lunedì al venerdì, condotto da Alessandro Greco. Un regolamento al contrario è il filo conduttore del game show in cui si laureano campioni i migliori nei ragionamenti meno ovvi, accumulando il punteggio più basso. Per vincere, infatti, bisogna cercare di indovinare le risposte meno scontate a domande di cultura generale.

Zero e Lode: il meccanismo

Sono proprio le risposte più inconsuete, da ‘zero e lode’, quelle indispensabili per superare le fasi eliminatorie e accedere all’ultima prova, in cui tentare di vincere il jackpot in palio. Si sfidano quattro squadre, ciascuna formata da una coppia di concorrenti (amici, parenti o colleghi), in tre round -ognuno composto da più manche- e un gioco finale. Ai concorrenti vengono sottoposte delle domande precedentemente rivolte a un campione di cento italiani, alle quali gli intervistati hanno potuto rispondere in soli sessanta secondi.

Per ogni domanda fatta in studio, pertanto, è disponibile una classifica delle risposte più popolari e impopolari date dal gruppo a cui è stato rivolto il sondaggio. La graduatoria viene presa come riferimento per determinare i punteggi dei concorrenti. Se, ad esempio, si parlasse di Vincitori del Festival di Sanremo, la risposta Domenico Modugno sarebbe esatta ma darebbe un punteggio molto alto, ad esempio 85, perché è la stessa data da 85 persone delle 100 che hanno partecipato al sondaggio, mentre la risposta Renato Rascel sarebbe un’ottima soluzione perché esatta -Rascel lo ha vinto nel 1960- e non data da nessuna delle persone partecipanti al sondaggio, dunque da zero e lode. Nel caso in cui qualcuno dei concorrenti dia una risposta sbagliata verrà attribuito il punteggio massimo, cioè 100 punti. Rimanendo nella stessa categoria, se i giocatori avessero detto Orietta Berti avrebbero dato una risposta sbagliata -la Berti non ha mai vinto Sanremo- e gli avrebbero assegnato automaticamente 100 punti (qui il promo del programma).

Più si danno le risposte meno gettonate dal campione, più si ha la possibilità di vincere. L’obiettivo delle squadre, infatti, è quello di totalizzare il minor punteggio possibile, per non rischiare l’eliminazione (esce quella che ha accumulato il punteggio più alto). La coppia vincitrice dei tre round passa direttamente al gioco finale dove cercherà di aggiudicarsi il montepremi che cresce di puntata in puntata.

Zero e Lode: le tre manche

Meno fai, meglio stai! È il gioco iniziale in cui viene posta una domanda alla quale devono rispondere, a turno, prima un componente della coppia poi l’altro, senza potersi consultare con il compagno. I concorrenti hanno 5 secondi al termine dei quali devono dare una risposta. La coppia con il punteggio più alto viene eliminata ed esce dal gioco. La coppia che riesce a dare una risposta Zero e lode! conquista un’immunità, ovvero il diritto di passare al gioco successivo.

Fuori un altro! Al gioco partecipano le tre coppie rimaste, il cui punteggio viene riportato a zero. Ciascuna delle tre manche viene presentata sotto forma di ‘lista’ tra cui scegliere. Le liste possono essere una serie di immagini, di foto, di musiche o di veri e propri quesiti e ad ognuna delle materie corrisponde una lista di domande unite da un filo conduttore. Al termine viene eliminata un’altra coppia.

Faccia a faccia. Qui si stabiliscono i campioni della puntata. Partecipano le due coppie rimaste e si articola su più manche, consistenti nel dare, a turno, una serie di risposte alla stessa domanda, cercando di non superare i 100 punti complessivi nella somma del valore delle diverse risposte date. Chi ’sballa’ attribuisce la manche alla coppia avversaria e chi per primo riesce a vincere tre manche passa al gioco finale.

Gioco finale: Zero e lode! Alla coppia di concorrenti vincitrice del terzo gioco vengono proposte tre materie tra cui sceglierne una. Una volta letta la domanda, i concorrenti avranno sessanta secondi di tempo a disposizione entro i quali devono formulare tre possibili risposte. Il loro obiettivo è dare almeno una risposta Zero e lode! per vincere il valore del jackpot che ogni giorno parte da 10 mila euro (e se non viene incassato aumenta di mille euro a puntata). Con almeno una risposta delle tre, di punteggio pari o inferiore a 20 punti, la coppia vince mille euro. In caso di vittoria ‘totale’ il montepremi, invece, nella puntata successiva riparte da 10 mila euro.

Zero e Lode, attualmente previsto fino al 6 febbraio 2018, è basato sul format Pointless, prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy e registrato presso il Centro di Produzione Rai di Napoli. Scritto da Stefano Santucci, Ilenia Ferrari, Francesco Lancia, Alessandro Migliaccio, Mauro Sucato, per la regia di Claudia De Toma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Alessandro Greco
Alessandro Greco conduce Zero e Lode su Rai1 dall’11 settembre


Zero e Lode
Zero e Lode Special: arrivano i concorrenti famosi nel quiz di Rai1


Zero e Lode
Zero e Lode: un quiz interessante ma difficile da «digerire»


Alessandro Greco e Lorena Bianchetti - Una Voce per Padre Pio 2017
Una Voce per Padre Pio 2017: ecco gli ospiti della serata. Conduce Alessandro Greco con Lorena Bianchetti

1 Commento dei lettori »

1. Rox ha scritto:

11 settembre 2017 alle 15:44

Imbarazzante e inguardabile. Con l’aggravante di copiare l’idea dei titoletti delle manche e i nomignoli per le squadre da Reazione a catena. Greco improponibile come conduttore di quiz, il vecchio Furore l’unica eccezione, ma aveva anche qualche decennio in meno sul groppone. Santucci non ne azzecca più una da quanto si è sciolto il sodalizio con Bonolis.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.