9
settembre

La Prova del Cuoco 2017/2018 cambia il regolamento e va in esterna. Antonella Clerici diventa «giudice»

La Prova del Cuoco 2017/2018

La Prova del Cuoco 2017/2018

I fornelli di Rai 1 stanno per riaccendersi. La diciottesima stagione de La Prova del Cuoco prenderà il via lunedì 11 settembre 2017 alle 11.50 con una veste del tutto rinnovata (clicca qui per maggiori info). Per la nuova edizione ai nastri di partenza, il cooking show condotto da Antonella Clerici tornerà ad essere trasmesso dagli studi Dear, abbandonati nel 2015 per ristrutturazione. A cambiare, accanto alla grafica e alla scenografia, sarà anche il regolamento della trasmissione.

La Prova del Cuoco 2017/2018, il nuovo regolamento

Il restyling riguarda in primis l’ormai classica sfida tra il pomodoro rosso e il peperone verde, che sarà suddivisa in due tronconi ben distinti. Nel primo segmento, della durata di dieci minuti circa, i due chef del giorno avranno a disposizione un tema, stabilito all’inizio della puntata, sulla base del quale dovranno confezionare un piatto. Sarà la stessa Antonella Clerici a stabilire il vincitore che durante la seconda fase di gioco, in onda come di consueto intorno alle 13.00, potrà assegnare allo chef sconfitto una penalità.

Protagonisti del secondo round saranno invece i concorrenti, chiamati a realizzare entro venti minuti due diverse ricette, utilizzando ingredienti contenuti all’interno di una scatola segreta. Sono cinque gli ambiti in cui potrà applicarsi la penalità: il divieto di impiegare nella lavorazione di un piatto alcuni prodotti, l’obbligo di effettuare a mano tutte le operazioni senza quindi utilizzare elettrodomestici, l’assegnazione di un ingrediente che ben poco ha a che vedere con il resto del paniere, la partenza ritardata di un minuto o, ancora, lasciare al concorrente la delicata fase dell’impiattamento.

A differenza delle annate precedenti, la giuria di quest’anno sarà composta da un solo individuo: un personaggio diverso di settimana in settimana, legato al mondo dell’enogastronomia. A vestire i panni del giudice nelle prime puntate ci penserà Gennaro Esposito, chef due stelle Michelin di Vico Equense, già giudice di Junior Masterchef.

La Prova del Cuoco va in esterna

Nella nuova stagione, inoltre, La Prova del Cuoco valicherà per la prima volta i confini del suo studio. Le molteplici sfaccettature della cultura culinaria verranno difatti raccontate attraverso appositi servizi e contributi filmati. Due per ciascun appuntamento: il primo sarà mostrato nell’anteprima, il secondo a metà puntata.

Il contributo in apertura sarà curato da Tinto (alias Nicola Prudente), il quale ogni settimana farà conoscere allo spettatore un luogo speciale, soffermandosi sulla sua storia, sui suoi personaggi, come anche sul suo patrimonio culinario. Gli altri servizi saranno invece di volta in volta affidati a cinque diversi inviati. Il gourmet potentino Giuseppe Calabrese, in arte Peppone, si immergerà nell’irresistibile mondo dello street food, il bartender Bruno Vanzan confezionerà tutorial volti ad insegnare l’arte del cocktail e del drink, l’immancabile Anna Moroni avrà l’arduo ruolo di raccontare le abitudini culinarie delle comunità straniere, nell’intento di carpirne lo spirito e le radici più profonde. E ancora, el bekér Fabrizio Nonis cercherà di fotografare al meglio la cucina povera italiana, invitando i telespettatori a rivedere il nostro modo di mangiare, mentre Lorenzo Branchetti sarà alla ricerca di sapori, prodotti e tipicità locali, portando il pubblico in viaggio fra un campanile e l’altro del Belpaese.

Un incarico in parte rinnovato è quello che è stato attribuito a Federico Quaranta. La spalla di Tinto vestirà i panni del foodstory teller ufficiale de La Prova del Cuoco e sarà chiamato ad approfondire argomenti, questioni e tematiche affrontate dai diversi cuochi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Antonella Clerici
Antonella Clerici lascia La Prova del Cuoco?


La Prova del Cuoco 2017/2018
La Prova del Cuoco: le novità funzionano. Ma la vera forza è ancora Antonella Clerici


Antonella Clerici - La Prova del Cuoco
La Prova del Cuoco: dalla grafica allo street food, ecco come cambierà il mezzogiorno di Antonella Clerici


La Prova del Cuoco
La Prova del Cuoco lascia Cinecittà e torna alla Dear per la stagione 2017/2018

3 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

9 settembre 2017 alle 14:16

Il Nomentano sarà il 3 o 5 o il 6 ?



2. kalinda ha scritto:

9 settembre 2017 alle 15:51

la doppia gara non aveva funzionato due anni fa con chi batterà gli chef in apertura tutti i giorni. Le esterne avrebbero un senso solo per il campanile ma dovrebbero essere in diretta……credo quindi che queste novità dureranno ben poco.



3. Valentina ha scritto:

9 settembre 2017 alle 17:19

Sono d’accordo con Kalinda.
Quello che non capisco e’ perche’ cosi’ tanta paura nel cambiare definitivamente La Prova del Cuoco.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.