29
agosto

Guess My Age: il convincente ritorno ai quiz di Enrico Papi

Enrico Papi

Enrico Papi

Quanti anni mi dai? Si gioca ad indovinare l’età degli sconosciuti con Guess My Age, il nuovo game show dell’access prime time di Tv8 condotto da un redivivo Enrico Papi. La prima puntata, trasmessa ieri sera, si è rivelata nel complesso gradevole, dinamica e calibrata.

La struttura del format francese di Vivendi, prodotto in Italia da Magnolia, ricalca in qualche modo quella de I Soliti Ignoti di Rai 1: dallo studio alla disposizione di presentatore – figuranti – concorrenti, dalla presenza dell’identità nascosta -da smascherare dopo una serie di ipotesi- al supporto degli indizi. Ma nonostante i non pochi punti in comune con il quiz che tra qualche settimana sarà suo diretto competitor, il meccanismo appare da subito meno statico rispetto al programma di Amadeus, scivolando via con rapidità e leggerezza. Si fa uso (e non abuso) di suspense ma allo stesso tempo si stempera la tensione con una certa nonchalance. Si perdono velocemente tanti soldi ma nel frattempo si sorride nel tentativo di ricordarsi a quale anno risale una canzone o un avvenimento di cronaca e costume, grazie al quale individuare l’anno di nascita dei personaggi in questione. Merito dunque di un gioco costruito a dovere e fondato su una tra le curiosità più gettonate del genere umano.

Il plauso però va condiviso con l’entusiasmo -stavolta non eccessivo- e l’abilità di entrare in empatia con i concorrenti di un ritrovato Enrico Papi. Per l’ex mattatore di Sarabanda si tratta di un’importante occasione di rilancio, dopo il progressivo accantonamento di Mediaset e i passaggi nei due ‘talent vip’ di viale Mazzini. Il suo tono effervescente che qui ‘non esce dal seminato’ è un chiaro segnale di chi ha capito di non potersi permettere di buttarla sempre in caciara. Come quando, in maniera contenuta, si lascia andare alla battuta furbetta sulla trasmissione rivale (“Quello è un altro gioco dell’altro canale che indovinano i mestieri, non vorrei che aveste sbagliato”, I Soliti Ignoti, ndDM) per poi riprendere velocemente il ritmo e il controllo della gara, evitando inutili distrazioni.

Al termine di questo primo round, prova superata sia per il programma sia per il presentatore. In particolare, con il suo rientro sul piccolo schermo, l’autore di ‘Mooseca’ ha evitato di inciampare nella sindrome da ‘conduttore navigato’, scrollandosi di dosso un po’ di pedanteria provocata dalla sua irrefrenabile loquacità (citofonare Flavio Insinna) e dimostrando di saper resistere all’urto del tempo, insieme agli invisibili spintoni di chi ti vorrebbe ‘fuori dai giochi’.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Enrico Papi_Guess My Age-Indovina l'Età
Guess My Age – Indovina l’Età: Enrico Papi debutta su Tv8. Il meccanismo del programma


Papi Guess My Age
Enrico Papi conduce Guess My Age – Indovina l’Eta’ su Tv8


conti de filippi pagelle
Pagelle TV dell’anno 2017 – I Promossi


Federico Russo e Claudia Gerini
Pagelle Tv della Settimana (11-17/12/2017). Promossi Indietro Tutta e Frizzi. Bocciati Sacrificio d’Amore e Sarà Sanremo

4 Commenti dei lettori »

1. Matty ha scritto:

29 agosto 2017 alle 11:15

Non è un quiz ma un game!!!



2. Enzo ha scritto:

29 agosto 2017 alle 14:11

E pensare che questo programma doveva andare su Italia1 e rilanciare l’access della rete. Bravo Papi, bene per Tv8 grave sbaglio per Mediaset.



3. Roberto ha scritto:

30 agosto 2017 alle 11:02

Pienamente d’accordo con la recensione. Io stesso non sopportavo la caciara che creava a sarabanda.., ieri mi sono divertito, ottimo intrattenimento! :)



4. Marco ha scritto:

30 agosto 2017 alle 15:35

Concorso con l’analisi, a mio parere la maggior parte del merito è sicuramente di Papi, veramente bravo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.