6
luglio

Palinsesti Canale 5, autunno 2017

Palinsesti Canale5 2017/2018

Palinsesti Canale5 2017/2018

Uniche novità sul fronte intrattenimento: Scommettiamo e Adrian in prima serata. In preserale arriva The Wall. Novità sul fronte fiction.

E’ un autunno di consolidamento quello che aspetta Canale 5, almeno sul fronte intrattenimento. Non vi è nessuna novità per quanto riguarda gli show della prima parte della stagione che vivranno, dunque, di conferme o di ritorni dal passato. Si rinnovano cavalli di battaglia come Tú sí que vales e Grande Fratello Vip con Ilary Blasi e Alfonso Signorini, ma tornano anche il Chi ha incastrato Peter Pan? di Paolo Bonolis (8 puntate) che condurrà anche tre nuove puntate di Music. Varietà anche per Maria De Filippi che il pubblico di Canale 5 ritroverà, oltre ai tradizionali appuntamenti in daytime e prima serata, anche ad House Party. La conduttrice pavese terrà banco per tutte le tre nuove puntate dello show ideato da Giuliano Peparini.

Le prime novità arriveranno nel 2018 con Scommettiamo, nuova versione del fortunato programma anni 90 di Rai1 – anticipata da DM – che al momento non ha ancora una conduzione definita. Nei primi mesi del nuovo anno arriverà anche Adrian, progetto animato di Adriano Celentano composto da 13 episodi, annunciato da tempo ma che ora sembra pronto al debutto. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dei palinsesti Mediaset è stato infatti mostrato un primo trailer del cartone animato in cui non mancano scene spinte.

Nell’autunno 2017, Canale 5 scommette prepotentemente sulla fiction, dopo i magri risultati delle scorse stagioni. Il titolo che spicca è L’Isola di Pietro, produzione a marchio Lux Vide che segna il ritorno alla recitazione di Gianni Morandi. Altro pezzo da 90 è Rosy Abate – La Serie, spin off di Squadra Antimafia costruito sul personaggio interpretato da Giulia Michelini. Ispirata ad un film è Immaturi-La Serie con Luca e Paolo, Daniele Liotti e Nicole Grimaudo. Tornerà anche l’uomo d’oro per eccellenza della serialità di Canale 5, Raoul Bova, alle prese – ancora una volta – con il ruolo di Ultimo. Atmosfere crime anche con Squadra Mobile – Operazione Mafia Capitale, seconda stagione della serie Taodue. La società di Pietro Valsecchi ha confezionato anche il ciclo Liberi Sognatori, con il quale Canale 5 vuole riaffacciarsi nel campo delle fiction di impegno civile. Non mancherà il melò rappresentato dalla nuova stagione de Le Tre Rose di Eva.

L’offerta cinematografica di Canale 5 per l’autunno 2017 prevede le prime Tv di Quo Vado?, Exodus – Dei e Re, Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, Sopravvissuto – The Martian, Belli di Papà, Mission Impossibile: Rogue Nation. La serialità straniera sarà rappresentata da Victoria, produzione inglese di ITV ispirata alla vita della regina Vittoria. Immancabile, poi, il calcio con la Champions League con l’ultima stagione prima del passaggio su Sky.

Confermato in blocco il daytime che si arricchisce di una new entry: The Wall con Gerry Scotti. Lo spettacolare game show si alternerà ad Avanti un Altro e Caduta Libera nella fascia preserale.

In seconda serata un poker di produzioni composto da Matrix con Nicola Porro, Matrix Chiambretti, L’intervista e il Maurizio Costanzo Show.



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Bonolis
Palinsesti Mediaset, Autunno 2017: tutti i programmi sera per sera


Presentazione Palinsesti Mediaset  - 1
Mediaset, palinsesti autunno 2017: parola d’ordine Made in Mediaset


Palinsesti Italia1 2017/2018
Palinsesti Italia 1, autunno 2017


Palinsesti Rete4 2017/2018
Palinsesti Rete4, autunno 2017

12 Commenti dei lettori »

1. giacomo bartoluccio ha scritto:

6 luglio 2017 alle 12:47

praticamente un tirare a campare, le solite cose.
Sempre più Canale De Filippi, con un po’ di Bonolis…
Molto deludente



2. lorenzo ha scritto:

6 luglio 2017 alle 13:48

MANCA SIMONA VENTURA



3. RoXy ha scritto:

6 luglio 2017 alle 14:00

Palinsesti raccapriccianti, ancora tanta fiction fallimentare.
Male il ritorno di Peter Pan e il flop Music, avrei preferito Ciao Darwin e Beato Tra Le Donne sempre con Bonolis.
Agghiacciante lo strapotere affidato alla Mafia De Filippi.

Ormai un declino inesorabile quello di Fogna5, dopo che PierScemo B. l’ha affosata con il crack Champions League, anche quest’anno Mediaset in rosso di oltre 200 milioni di Euro. E il parruccone dalla salizazione azzerata osa ancora farsi chiamare “Presidente”, sarebbe più adeguato “Perdente” PierScemo B.



4. Enzo ha scritto:

6 luglio 2017 alle 14:09

A TSQV avrei eliminato Mamuccari ed inserito SuperSimo.
Bene piu Bonolis male piu Maria.
Si sta sovraesponendo troppo!!! Anche House party è troppo avrebbero potuto affidarla alla Hunzicher che o scorso anno se la cavò bene.
Spero infine che Scommettiamo vada alla Marcuzzi e cosi L’isola può tornare nelle mani della Ventura.



5. Tristan ha scritto:

6 luglio 2017 alle 14:22

house party dopo la prima puntata è crollato in valori assoluti… per questo vogliono farlo condurre tutte le puntate alla de filippi



6. Peppe93 ha scritto:

6 luglio 2017 alle 14:43

Ormai mediaset vive di rendita sempre tutto uguale.



7. Michele87 ha scritto:

6 luglio 2017 alle 16:17

Prevedo che la fiction ”Immaturi” sarà un fiasco colossale, già lo vedo, le serie comedy vanno cosi e cosi persino sulla RAI, figuriamoci su Canale 5, sarà un altro disastro tipo ”I misteri di Laura”, credo invece che potrebbe andare anche molto bene l’attesissimo Adrian, che dalle premesse credo che sarà destinato a far parlar molto di se, come sempre del resto quando c’è di mezzo Adriano Celentano.

Per il resto delle fiction Mediaset della prossima stagione, sono tutte produzioni e titoli che già mi sembrano più che deludenti, nessuna novità: dai polizieschi che stanno sempre dieci gradini sotto i loro proponimenti (Rosy Abate, Squadra mobile), ai soliti feuilleton rimasti fermi a vent’anni fa (Le tre rose di Eva, Sacrificio d’amore), anche L’isola di Pietro altro non mi sembra che una versione Mediaset di fiction Rai tipo Un passo dal cielo, idem per il ciclo sui Liberi sognatori (che temo sia una sorta di versione berlusconiana delle tremende agiografie-santino in due puntate di Rai 1) perlomeno sembra che non ci sarà nessuna porcata della Ares (dopo quel aborto malriuscito spacciato come sequel de ”Il bello delle donne” a Tarallo dovrebbe essere impedito di realizzare fiction per decreto presidenziale)….

Bisogna però dire che per la prossima annata si tratterà ancora di fiction della gestione Antonucci Ferrara, visto che Cesarano è subentrato solo a gennaio scorso e dunque dovremmo attendere ancora un pò prima di vedere il nuovo corso della fiction di Cologno Monzese (magari inizierà proprio con Adrian?)



8. anna79 ha scritto:

6 luglio 2017 alle 17:14

praticamente gli stessi programmi…da anni alla faccia della modernità



9. primus ha scritto:

6 luglio 2017 alle 17:41

mamma mia che pattume imbarazzante…



10. Francesco93 ha scritto:

7 luglio 2017 alle 11:38

Poche novità di rilievo ma c’è poco da stupirsi, i soldi non ci sono e bisogna puntare su volti e programmi consolidati. Non parlerei di declino ma di (obbligato) ridimensionamento, vedremo se sarà una decrescita felice…



11. federico ha scritto:

8 luglio 2017 alle 18:10

palinsesti sempre uguali Zero novità…
la d’urso ancora senza una prima serata… Nonostante lei dica sempre il contrario…(Piersilvio l’anno scorso gli promise una prima serata perche Barbara era in scadenza di contratto) ma lei in Pt non ci andrà mai..se ne facesse una ragione.Lei serve al daytime e poi si vede che a Piersilvio non piace…anzi non la sopporta già una volta gli voleva chiudere la domenica live.



12. enzo ha scritto:

10 luglio 2017 alle 00:50

Domenica live dovrebbe cambiare proprio linea editoriale e conduttrice.
La d’Urso oltre p5 potrebbe darsi alla fiction tipo dottoressa gio’ cosi che aprendo le porte della fiction ai big della Tv potrebbero risorgere



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.