18
giugno

BOOM! Michele Santoro torna su Rai 3 per la Stagione 2017/2018

Michele Santoro

Michele Santoro

La paradossale situazione della TV pubblica è che, col passare degli anni, si assottiglia sempre più il lasso di tempo che intercorre tra l’approvazione dei palinsesti e la presentazione ufficiale di questi ultimi alla stampa. Il motivo è presto detto: l’incertezza regna sovrana in un marasma di volti e programmi nel quale la preoccupazione principale non è tanto l’offerta quanto la sistemazione delle pedine che animano, spesso discutibilmente, la Rai.

Palinsesti 2017/2018 non sono stati, difatti, ancora approvati e tanti sono i punti ‘da definire‘ nelle bozze presentate in CdA la scorsa settimana. Qualche certezza tuttavia c’è e DavideMaggio.it è in grado di annunciarvela in anteprima. Iniziamo con Rai 3. Il ‘menu’ preparato dalla direttrice Bignardi vede una novità di rilievo al giovedì. Se a settembre, ad aprire le danze, saranno dei documentari (probabilmente per tre settimane) cui farà seguito, sempre in prime time, il ritorno del Mi Manda Raitre di Salvo Sottile (per nove puntate), la vera novità arriva immediatamente dopo con Michele Santoro.

Proprio così, il teletribuno ritorna a casa. Dopo le deludenti performance ottenute sulla rete di Ilaria Dallatana, Santoro abbandona Raidue per riappropriarsi della rete a lui più congeniale nella serata più cara al giornalista salernitano: il giovedì di Rai3 tornerà, dunque, nelle mani di Michele verso la fine del 2017.

L’approdo di Santoro sulla terza rete ha il sapore del ‘risarcimento’. Rai3, infatti, si vedrà privata nella prossima stagione della sua perla di diamante: Fabio Fazio, infatti, è sempre più lanciato verso la domenica di Rai 1, nonostante il rinnovo del contratto con la Rai non sia ancora intervenuto.

Il prime time della rete (ancora per poco) di Daria Bignardi per la stagione 2017/2018 sarà, dunque, il seguente:

Lunedì > Report

Martedi > CartaBianca

Mercoledì > Chi l’ha visto?

Giovedì > Doc, Mi Manda Rai3, Michele Santoro

Venerdì > Cinema

Sabato > Ulisse

Domenica > Petrolio

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


massimo_gramellini
BOOM! Massimo Gramellini al posto di Zoro su Rai3


PIF
PALINSESTI RAI 2016/2017: I NUOVI ACQUISTI


Servizio Pubblico - Lo studio
BOOM! LO STUDIO DI SERVIZIO PUBBLICO IN ANTEPRIMA SU DM


Maurizio Milani
MAURIZIO MILANI SPARA A ZERO: IN TV SOLO COMICI DI SINISTRA. DA SANTORO ALLA DANDINI FANNO TUTTI LE VITTIME

3 Commenti dei lettori »

1. XxdanyxX ha scritto:

18 giugno 2017 alle 17:59

nonononono, ma la parentesi prima del nome di Daria Bignardi? scusate la mia ignoranza ma, è direttrice di rete da neanche un anno, che la vogliono già far fuori?



2. aleimpe ha scritto:

18 giugno 2017 alle 18:29

A “Agorà” al posto di Greco per la prossima stagione ala conduzione dovrebbe arrivare Alberto Matano o in alterntiva Tindara Caccetta ?



3. Michele87 ha scritto:

18 giugno 2017 alle 18:55

Per gli hater dei radical-chic sinistrorsi è un periodaccio: non solo Fazio promosso su Rai 1, ora pure Santoro che torna alle origini con la prima serata del giovedì di Rai 3, meno male che cantavano tutti trionfanti la cacciata dei comunisti da Viale Mazzini…..

Comunque io che Fazio passasse a LA7 non ci ho mai creduto (sarebbe stato un salto nel buio troppo grande), ha voluto fare il difficile per ottenere un posto migliore di quello che aveva ed è riuscito pienamente nel suo intento (molto probabilmente gli rifaranno fare pure Sanremo).

Santoro invece molto probabilmente non rifarà un programma d’approfondimento stile Samarcanda, visto che da tempo si era stufato di fare i talk show (già dai tempi di Annozero) ma una serie di docu-fiction in stile Robinù, in linea con la mission di differenziazione delle fiction voluta dall’Andreatta a seconda della rete su cui vengono trasmesse: nazional-popolari per Rai 1, giovanili spregiudicate ed innovative per Rai 2 e docu-fiction basate su temi d’attualità e cronaca per Rai 3.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.