3
maggio

Pagelle TV della Settimana, 24-30 aprile 2017. Promossi Oney Tapia e Ballando. Bocciati RILive su Real Time e il ritorno dei vecchi show

ballando con le stelle carlucci e morgan

Ballando con le stelle: Milly Carlucci e Morgan

Promossi

9 a Oney Tapia. L’atleta paralimpico vince meritatamente la dodicesima edizione di Ballando con le Stelle, incarnando un messaggio positivo e di speranza.

8 a Martina Stella. La bella che balla del dance floor di Rai1, tra un paso doble e un cha cha, ha avuto modo di farsi conoscere rivelando una personalità forte e volitiva. Non senza spigoli, però.

7 a Ballando con Le Stelle 12. E’ stata un’edizione decisamente più viva e pop, quella di quest’anno, grazie ad un cast assortito. Tuttavia, come evidenziato dal persistere di un calo d’ascolti (al di là della fiammata che ha permesso di battere la concorrenza), è inevitabile per il futuro pensare a modifiche più radicali che spezzino la ripetitività del talent.

6 a 50 modi per far fuori papà. Il programma con Roby e Francesco Facchinetti intrattiene con leggerezza senza particolari sussulti. Forse la soluzione migliore sarebbe stata intrecciare 2 storie, protagoniste di più puntate in modo da rendere meno ripetitivo e più dinamico il tutto.

Bocciati

5 allo scherzo ad Emma Marrone ad Amici. E’ vero che il polverone di critiche è stato eccessivo, però parliamo di una beffa evitabile. Non avranno sponsorizzato le molestie sessuali ma non è certo quello il miglior modo per strappare una risata nel sabato sera televisivo.

4 a Gigi D’Alessio. Complice il declino negli ascolti, il cantante partenopeo è stato letteralmente accantonato a Made in Sud (per maggiori info clicca qui). Un passo falso coinvolgerlo ma l’errore ancora più grosso è stato quello di lasciar andar via Gigi e Ross. Quando si dice, cercarsela!

3 a Radio Italia Live in prima serata su Real Time. Il canale 31 tenta inspiegabilmente di allargare i propri orizzonti con la musica in prima serata e il risultato è un sonoro flop.

2 ai commenti offensivi che Alba Parietti ha rivolto a Selvaggia Lucarelli su Facebook. Questa volta la “tigre” ha ruggito troppo lasciandosi andare a frasi un po’ troppo forti. Ha perso così la possibilità di giocare sul ruolo della vittima nel dualismo giurato cattivo – concorrente. Cosa che, come si è potuto evincere dai risultati del televoto, inizialmente la premiava.

1 al ritorno di vecchi programmi tv. D’accordo, ci sono programmi cult che sono rimasti nel cuore degli spettatori. Il problema è che, nella maggior parte dei casi, lì dovrebbero restare. Riproporre degli show del passato non più al passo coi tempi è spesso e volentieri dannoso per tre ragioni: è, difatti, sintomo della scarsa creatività autorale che deve ricorrere al ‘già visto’, cancella la gloriosa ‘reputazione’ di programmi cult del passato, non giova agli ascolti delle reti che li ripropongono.



Articoli che potrebbero interessarti


Xenya
Ballando con le Stelle 2017: ecco il cast


negramaro
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/05-1/06/2014). PROMOSSI RADIO ITALIA LIVE E RICKY MARTIN, BOCCIATI VITA IN DIRETTA E PANICUCCI


Sanremo 2011 - Luca Barbarossa
SANREMO 2011: I TESTI DEI BIG IN GARA. LE PAGELLE / 1


Alba-Parietti-ballando-grimilde
Alba Parietti: «A Ballando con le Stelle mi sono sentita usata. Milly Carlucci mi ha voltato le spalle». E su Selvaggia Lucarelli…

3 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

3 maggio 2017 alle 17:24

Più o meno d’accordo anche se avate dato troppo spazio a Ballando.
Qualcuno mi spiega la funzione degli scherzi e dei siparietti comici ad Amici? Se vogliono strappare una risata perchè dovrei farmi una risata in un talent? Il mio voto sarebbe 0.
Per Radio Italia live mi dispiace ma ovvio che su Real time non c’azzecca nulla. Rimanere su Radio Italia TV e anzi, risistemare il canale con produzioni interne e volti nuovi stile vecchia MTV, come sta per fare VH1 (si spera)?



2. sboy ha scritto:

3 maggio 2017 alle 17:31

Se nonostante le liti, le polemiche, Morgan e tutto il ministrone che nulla c’entava con la danza, Ballando fà il peggiore risultato di sempre nella storia del programma, io direi che Milly e autori dovrebbero cominciare seriamente a preoccuparsi. La media di Ballando cala di anno in anno. L’anno prossimo pensassero a una vera rivoluzione. In primis via la conduttrice, “il problema principale di Ballando con le stelle” (Aldo grasso) e via il trash becero che come dimostrato non piace al pubblico del sabato sera di Rai 1. Evviva i sabati sera belli e di qualità. Più Proietti e meno Ballando



3. Manolo ha scritto:

3 maggio 2017 alle 19:18

Concordo con i voti positivi a ‘Ballando con le stelle 2017′: è stata davvero una bella edizione.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.