28
aprile

Vite al Limite: su Real Time la versione italiana ambientata in un centro per obesi di Napoli

Vite al Limite

Vite al Limite

Tutto il mondo è paese, e a ricordarlo è spesso la tv. Basti pensare ai matrimoni ricchi di eccessi e strass della comunità gipsy inglese raccontati ne Il mio grosso grasso matrimonio gipsy, che un po’ somigliano alle sfarzose nozze e alle sontuose prime comunioni della provincia di Napoli mostrate ne Il Boss delle Cerimonie. Entrambe le produzioni rappresentano degli appuntamenti di punta di Real Time, rete sulla quale, tra i tanti variegati appuntamenti, tiene banco anche il docureality statunitense Vite al Limite, interamente dedicato alle persone patologicamente obese che, partendo da un peso iniziale di circa 250-350 kg, tentano faticosamente di dimagrire.

Il problema dell’obesità, vera e propria piaga negli Usa, riguarda sempre più spesso anche il nostro Paese. Da qui, e dagli ottimi ascolti registrati dal format originale, l’idea di Real Time di ospitare nel proprio palinsesto anche una versione nostrana di Vite al Limite. Le prime due puntate dell’adattamento italiano vedranno, come per il già citato Boss delle cerimonie,  protagonista la Campania. In particolare saranno ambientate nel centro ObiMed, una struttura di Napoli specializzata per il trattamento integrato dell’obesità.

A fare le veci del dispotico e inflessibile Dottor Younan Nowzaradan, vero e proprio incubo dei pazienti della versione made in Usa, sarà il Dottor Cristiano Giardiello, responsabile della struttura e Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale, D’urgenza e Metabolica del presidio Ospedaliero Pineta Grande di Castel Volturno. La trasmissione, in onda nel 2018, sarà prodotta da Endemol Shine Italy, casa di produzione sempre più legata al gruppo Discovery Italia grazie ai recenti appuntamenti con programmi come ‘O mare mio, Boom! e Piccoli Giganti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Take Me Out
Gabriele Corsi a DM: «Take Me Out è divertente nonostante il conduttore. Torno a Carta Bianca? Lo spero vivamente»


REAL TIME_Cose da non chiedere_3
Cose da Non Chiedere: come «maneggiare con cura» i luoghi comuni


Cose da Non Chiedere
Cose Da Non Chiedere: su Real Time si fanno domande scomode ai «diversi»


piccoli giganti
Real Time, floppa la serata del mercoledì: Piccoli Giganti e Il Boss delle Cerimonie si spostano al venerdì

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.