21
aprile

L’Eredità e le gaffe epiche: perchè Rai1 seleziona concorrenti ignoranti?

frizzi gaffe all'eredità

Frizzi alle prese con una gaffe all'Eredità

Scivoloni, sfondoni, errori madornali e vuoti culturali da far venire il mal di stomaco. La storia più recente dei quiz nostrani ha messo in evidenza come, in molti casi, la preparazione culturale non costituisca la conditio sine qua non per partecipare a trasmissioni del genere. Su tutti, spicca al riguardo L’Eredità, il quiz più longevo della tv italiana, i cui concorrenti si sono ritrovati spesse volte in veri e propri vicoli ciechi. Ecco alcuni episodi degni di nota.

L’Eredità e Avanti un altro: gli scivoloni madornali

Emblematica, al riguardo, la sfida dei calci di rigore andata in onda lo scorso 16 aprile. Le concorrenti Tania e Deborah, rispettivamente sfidante e campionessa in carica, sono incappate in uno sfondone dopo l’altro, di fronte all’incredulità di Fabrizio Frizzi. A far cadere la prima è stata una domanda di politica interna: “Chi è il nostro attuale Presidente del Consiglio?“, le è stato chiesto dal padrone di casa del quiz. “Sergio Mattarella“, ha risposto prontamente la malcapitata. Se in quella circostanza il presentatore ha cercato di arginare l’imbarazzo creatosi, chiamando in causa la questione emotiva, (“Presidente Mattarella è il Presidente della Repubblica, come sapevi prima dell’emozione che ti ha travolto. Diciamo così“), non ha potuto invece limitare in alcun modo l’effetto esilarante suscitato dal secondo scivolone di giornata. Alla domanda di curiosità “di cosa sono fatti i tradizionali zoccoli olandesi?“, la campionessa Deborah ha pensato bene di replicare con un “Di peli di mucca“. Ironica la chiosa di Frizzi: “Una risposta che ci deve far riflettere per trenta secondi“.

Non si salva neppure la geografia. Fra le gaffe che hanno fatto il giro del web non si può non citare quella di cui si è reso protagonista il giovane Leonardo, durante la puntata andata in onda lo scorso 8 gennaio. Nella parte iniziale del gioco dal titolo ‘l’una o l’altra’, al concorrente è stato posto un interrogativo apparentemente piuttosto semplice: “Il versante italiano del Monte Bianco si trova“. Due le opzioni di risposta: Valle d’Aosta e Sardegna. Dopo averci pensato su un attimo, ecco arrivare lo scivolone (“Sardegna“), accompagnato dal rumoreggiare del pubblico in studio.

Madornali sviste geografiche sono state peraltro rintracciate di recente anche in Avanti un altro. Alquanto significativi gli sguardi attoniti che si sono scambiati Paolo Bonolis e Luca Laurenti di fronte alla convinzione di una concorrente che l’America fosse la risposta più giusta al quesito “Qual è lo stato più esteso dell’Europa?“.

Se la geografia si è rivelato il tallone d’Achille di molti partecipanti ai quiz nostrani, la situazione non migliora di certo spostandoci sul versante storico. Tornando al quiz di Rai 1, da sottolineare come le migliori “perle” al riguardo si siano mostrate durante il gioco ‘I Fantastici quattro’. In particolare, nel marzo dello scorso anno ci furono due casi emblematici di “riscrittura”, ai limiti del fantasy, della storia più recente. Mentre “gli albori della seconda guerra mondiale” furono collocati (ebbene sì!) nel 1969, il titolo ’Roma liberata’ pare sia apparso nei quotidiani del 1981 (?). Fra tutti, però, lo sfondone che si candida di diritto alla palma d’oro per il momento televisivo più imbarazzante ha a che vedere con il dittatore nazista. Chiamati ad indicare l’anno in cui “Adolf Hitler viene nominato cancelliere“,  i concorrenti hanno inanellato, uno dopo l’altro, una grottesca sequela di sfondoni ben oltre i limiti del verosimile: 1948, 1964, 1979, queste le risposte fornite, non senza una certa nonchalance.

L’Eredità e Avanti un altro: due quiz a confronto

La questione, aldilà dell’ironia o del sarcasmo che le lacune culturali mostrate in video possano generare, nasconde sullo sfondo una riflessione ben più ampia. In primis, bisogna sottolineare che non tutti i quiz sono fatti della stessa pasta. Mentre ad Avanti un altro, show cucito tutto intorno alla sinergia della coppia Bonolis – Laurenti, il fattore prettamente culturale costituisce quasi un elemento secondario ai fini della narrazione televisiva, spesso oscurato a vantaggio del carisma e delle gag dei due padroni di casa, lo stesso non può certo dirsi per L’Eredità. Il quiz della prima rete del servizio pubblico ha fatto della cultura, sin dai suoi albori, l’elemento cardine della sua stessa struttura. Stupisce, di conseguenza, assistere a scivoloni tanto evidenti quanto evitabili. Segno di un generale impoverimento culturale della nostra società o precisa strategia da parte di chi si occupa dei casting a Magnolia e Rai1 di anteporre nella scelta del concorrente la sua resa televisiva alla sua cultura?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Eredita_Avanti un altro
EREDITA’ VS AVANTI UN ALTRO: RIPARTE LA SFIDA PRESERALE. ECCO COME PARTECIPARE AGLI SHOW DI CONTI E BONOLIS


Salvo Sottile Linea Gialla in diretta
SPECIALE DM LIVE: PARTENZE PROGRAMMI TV, SETTIMANA 16-22 SETTEMBRE 2013. COMMENTA IN DIRETTA LINEA GIALLA E THE CHEF


eredità
L’EREDITA’ AL VIA OGGI ALLE 18.50 SU RAI1. DA DOMANI LO SCONTRO CON AVANTI UN ALTRO!


dm live 24 - 1 giugno 2012
DM LIVE24: 1 GIUGNO 2012. LOSTIA NUOVO CCO DI FREMANTLEMEDIA ITALIA, CASTING APERTI PER AVANTI UN ALTRO, GAFFE DELLA BBC

11 Commenti dei lettori »

1. Drew ha scritto:

21 aprile 2017 alle 17:31

Secondo me un po’ entrambi i fattori: i concorrenti in una stagione sono tanti e basta guardarci intorno per toccare con mano molte lacune (eclatanti) degli italiani di oggi, per cui alla fine è probabile che passino anche persone con livello culturale diciamo basso. Poi certamente della malizia nell’infilare qualche “caso di ignoranza” dai risvolti comici ci sarà eccome



2. xxxxx ha scritto:

21 aprile 2017 alle 17:33

Caduta Libera ha dimostrato che di bravi concorrenti di quiz ce ne sono ancora. Evidentemente, i concorrenti dell’Eredità sono stati scelti apposta per generare situazioni del genere.
La cosa curiosa, comunque, è il fatto che in questa edizione di Avanti un altro di sviste gravi ce ne sono state poche (ovvero, quella citata da voi nell’articolo e quella di una signora anziana che non sapeva cosa fosse lo spelling), all’Eredità capitano spesso…



3. Fra X ha scritto:

21 aprile 2017 alle 19:20

Anche in Francia non sono messi bene. Se non ricordo male ho letto che al milionario transalpino il concorrente fosse indeciso se la Terra girasse intorno al sole o viceversa. Ha chiesto al pubblico e la maggior parte li ha risposto che è al centro del sistema solare! @_@ XD Almeno se non errò questa era l situazione!
Anche l’ altro giorno comunque ho se non erro visto uno svarione niente male, però non ricordo di che si trattasse.



4. Fra X ha scritto:

21 aprile 2017 alle 19:22

Intendevo a “L’ eredità”.



5. Giannileo ha scritto:

22 aprile 2017 alle 01:36

Certo che anche voi con SPESSE VOLTE non siete da meno



6. mimmo1978 ha scritto:

22 aprile 2017 alle 02:00

Dico che anche nella prima ipotesi di impoverimento della cultura non potrei escludere un’ipotesi di strategia da parte degli autori anche considerando il fatto che gli svarioni hanno luogo 7/7
@xxxxx caduta libera mi ha fatto riscoprire la passione per i quiz che proprio per le gaffe dei giochi sopracitati avevo perso ma se hai ci hai fatto caso anche a caduta libera negli ultimi due mesi non ci sono stati concorrenti forti come in primavera 2016



7. Giovanni ha scritto:

22 aprile 2017 alle 09:39

Capre!



8. Marco Cappuccini ha scritto:

22 aprile 2017 alle 11:00

@Giannileo: candidati anche te a L’Eredità, hai un futuro!!

Spesse volte è Italiano corretto:
http://www.treccani.it/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_089.html



9. Mickey ha scritto:

23 aprile 2017 alle 16:09

* al di là, non “aldilà” (che è, per chi ci crede, la dimensione della vita ultraterrena).



10. xxxxx ha scritto:

24 aprile 2017 alle 14:41

mimmo: mi dispiace, ma l’ultima edizione di Caduta Libera non ho potuto seguirla. Sicuramente seguirò la prossima però (pare che abbiano introdotto delle novità).



11. ale ha scritto:

24 aprile 2017 alle 17:45

la maggior parte delle volte penso sia per emozione e fretta di rispondere poi puo’ esserci anche un po’ di non conoscenza non per ignoranza ma per disinformazione
Penso che tutti abbiamo qualche lacuna in alcune cose , certe volte e’ vero chedano delle risposte che sembra incredibile che non si sappiano
magari mi sbaglio ma sono quasi convinto che qualcuno fosse destinato ad altri programmi e per necessita’ e’ stato dirottato all’eredita’ per mancana di concorrenti (per indisponibilita’ improvvisa o altri impegni piu’ importanti)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.