30
marzo

Fabio Fazio lancia un messaggio alla Rai e spiazza: “Ovunque sarà, vorrei essere produttore di me stesso”

Fabio Fazio

Che Fazio che fa. Gli è bastato un tweet per scatenare il finimondo: e non poteva essere altrimenti. Ieri, infatti, Fabio Fazio, ha lanciato in rete un messaggio conciso ma decisamente forte, destinato ad avere un seguito, a lasciare il segno. Il conduttore, in particolare, ha parlato di “responsabilità e nuovi rischi” da assumersi. Ma soprattutto ha sganciato la bomba: “ovunque sarà, vorrei essere produttore di me stesso“, ha scritto su Twitter.

Le parole del conduttore hanno un certo peso, è evidente. Non sono una semplice considerazione da social. Nel pieno della discussione sul tetto agli stipendi degli artisti Rai, Fazio ha lasciato intendere – e non troppo velatamente – di volersi prendere nuovi rischi “ovunque sarà“: che intendesse riferirsi ad un suo possibile addio al servizio pubblico?

Ma la parte più dirompente del messaggio è quella in cui il conduttore di Che tempo che fa manifesta il desiderio di diventare produttore delle sue stesse trasmissioni. Una vera bomba, sganciata in un momento probabilmente non casuale. Tale nuova prospettiva, infatti, consentirebbe al presentatore una maggiore libertà di azione ma anche aggirare proprio il problema del tetto agli stipendi dei lavoratori Rai.

Fazio, infatti, è uno dei volti Rai più retribuiti (guadagnerebbe circa 2milioni di euro all’anno) e di conseguenza il tetto di 240mila euro lo riguarderebbe in prima persona. Qualora diventasse produttore di se stesso, Fabio potrebbe ben includere nei budget dei programmi che produrrebbe il cachet artistico che ritiene opportuno senza vincolo alcuno.

Va però aggiunto che l’Avvocatura dello Stato ha espresso di recente i propri dubbi sul tetto ai compensi e il governo sarebbe pronto ad agire di conseguenza, escludendo gli artisti dalla norma.

Inoltre, realizzando il proprio desiderio di diventare produttore di se stesso, Fazio rifilerebbe un bello sgambetto ad Endemol Shine Italy, che in questi anni ha prodotto Che tempo che fa. Sempre che, naturalmente, non subappaltasse le sue produzioni alla stessa Endemol.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabio Fazio.
Fabio Fazio su Rai1: pronto un super accordo da 11,2 milioni di euro con «eventuale Sanremo»


Massimo Giletti
RAI, ECCO I COMPENSI DELLE STAR. FAZIO MILIONARIO, GIANNINI PIU’ RICCO DI GILETTI


Sanremo 2014 - Fazio e Littizzetto
CODACONS: ASCOLTI DISASTROSI DI SANREMO 2014. FAZIO E LITTIZZETTO RESTITUISCANO PARTE DEL COMPENSO RICEVUTO PER IL FESTIVAL


Fabio Fazio, Luciana Littizzetto
FESTIVAL DI SANREMO 2014: I COMPENSI DI FAZIO E LITTIZZETTO

4 Commenti dei lettori »

1. marco ha scritto:

30 marzo 2017 alle 13:40

BUON VIAGGIO



2. lorenzo ha scritto:

30 marzo 2017 alle 17:31

Sogno:
Che tempo che fa (tutte le domeniche) e il Rischiatutto a Canale5.
Le parole della settimana su Rete4 (tutti i sabati sera)



3. kalinda ha scritto:

30 marzo 2017 alle 18:41

Non ho mai capito perchè a due milioni l’anno lo facciano lavorare su Rai3 e non su Rai1



4. giacomo bartoluccio ha scritto:

31 marzo 2017 alle 00:22

è quello che fa Floris con la7. DiMartedì è prodotto da floris e caschetto, guarda caso stesso agente di Fazio



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.