23
marzo

Paolo Bonolis rinnova con Mediaset. Ecco cosa farà nei prossimi due anni

La conferenza stampa di Paolo Bonolis a Mediaset

Mesi di trattative finalmente sembrano giunti ad una fumata bianca: Paolo Bonolis rimarrà a Mediaset. Il matrimonio artistico tra l’azienda di Cologno e il noto conduttore è destinato a durare. Questo, tuttavia, ve l’avevamo ampiamente anticipato. Ora che, però, viene sancita l’ufficialità, le domande sono essenzialmente due: quali saranno i progetti del conduttore e quali sono le motivazioni alla base del rinnovo contrattuale? Lo sapremo nel corso della conferenza stampa dallo stesso conduttore, dal direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri, dal direttore generale dei contenuti RTI Alessandro Salem e da Piersilvio Berlusconi.

DavideMaggio.it seguirà in diretta l’incontro per fornirvi in tempo reale tutte le dichiarazioni.

Paolo Bonolis, la conferenza stampa minuto per minuto

Ore 13.10  - Prende la parola Salem rivelando che la rinnovata collaborazione si muoverà su due piani di lavoro. Da un lato la riproposizione dei grandi successi: Peter Pan, Ciao Darwin, Avanti un altro, Scherzi a Parte. Dall’altro ci sono le novità: nuova edizione di Music e un’evoluzione de Il senso della vita. L’obiettivo é costruire un prime time per Italia 1.

13.16 – Bonolis sottolinea il rapporto consolidato con Mediaset, fatta dagli stessi volti (il riferimento sembra essere alla Rai, la cui dirigenza è mutevole). Rivela che l’accordo é biennale.

13.19 – Scheri snocciola i “numeri straordinari” di Bonolis: 26% per Scherzi a Parte, 27% per Ciao Darwin e sottolinea altresì la capacità di Bonolis di parlare ai giovani. Il direttore fa il confronto tra gli ascolti delle produzioni di intrattenimento in prime time di Canale5  e Rai1. Così come in daytime, il vantaggio dell’ammiraglia di Cologno è netto. Viene mostrato un filmato con la Bonolis story.

13.26 – È il momento di Piersilvio Berlusconi che esprime tutta la felicità dell’azienda per aver rinnovato il contratto con Bonolis.

13.28 – Iniziano le domande dei giornalisti. Berlusconi dice che Sanremo è Sanremo per cui non avrebbero problemi se Bonolis fosse al timone della kermesse canore. Il conduttore sottolinea che non andrebbe a Sanremo gratis come la De Filippi e che anche il tetto compensi Rai l’ha fatto propendere per il rinnovo con Mediaset. Su Sanremo, spiega che lui ha Music, un prodotto che gli ha dato soddisfazioni.

13.31 – Il contratto é biennale perché “se vanno bene le cose posso chiedere un aumento”, scherza Bonolis. Il conduttore aggiunge che nel suo percorso ci potrebbero essere nuove idee che altrove potrebbero essere soddisfatte meglio. Piersilvio lo interrompe dicendo che loro sono pronti ad ospitare tutte le sue idee.

13.33 – Piersilvio dice che il loro obiettivo é aumentare le produzioni. Il top manager pensa che il futuro della TV generalista stia nel prodotto locale, nato e pensato in Italia. L’obiettivo é arrivare anche a 5 produzioni locali su 7 prime time. La vera differenza con Netflix, Infinity, Amazon é quella di poter contare su un prodotto caldo.

13.36 – “La mia scelta di rimanere a Mediaset é figlia delle circostanze della vita… La proposta della Rai era importante, interessante ma collimava meno con le mie esigenze di vita“, afferma Bonolis. Su Sanremo: “Mi sembra un tema eccessivamente dibattuto. È molto più facile fare Sanremo, molto più difficile fare cose nuove“.

13.40 – Sempre in relazione a Sanremo, Bonolis dice che il Festival potrebbe essere riapprocciato dal suo gruppo di lavoro “se potesse cambiare veramente… credo che se la sede cambiasse potrei divertirmi”. L‘Ariston, dunque, non permette di raccontare la musica sfruttando la tecnologia.

13.44 – L’accordo non prevede la radio ma se Bonolis volesse “noi saremmo ben felici” dichiara Piersilvio.

13.46 – Piersilvio ribadisce che il media del futuro é la generalista, la pay è in crisi perché deve vedersela con i vari Netflix e Amazon.

13.48 – Piersilvio è grato a Bonolis per portare su una rete come Italia1 Il Senso della Vita. “Non mi interessa dove mettono le cose” risponde Bonolis a proposito della messa in onda de Il Senso della Vita su Italia1. Il conduttore sottolinea che con le innovazioni che hanno in mente é più adatto ad un prime time di Italia1. Bonolis non ha mai parlato con Sky.

13.52 – Bonolis viene interpellato sulla chiusura di Parliamone Sabato: “Veramente non é successo nulla nel programma di Paola. Credo che dietro quella cosa ci sia altro, non so. Credo che se Paola avesse fatto il 20% non avrebbero chiuso il programma”. Parla poi del web che si indigna troppo facilmente e per cose poco importanti.

13.55 – Piersilvio dice che per la fiction hanno deciso di cambiare strada. È finito un ciclo e il loro compito è più difficile considerato il pubblico al quale si rivolgono.

14.08 – Il calendario degli impegni di Bonolis prevede dopo l’estate Peter Pan, poi Music, Avanti un altro e le cose nuove. Scherzi a parte (non si sa se con Le Iene) e Ciao Darwin nel secondo anno di contratto.

La conferenza è finita.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Bonolis con Benji e Fede
BONOLIS: “PER ORA E’ MUSIC IL MIO SANREMO”. SCHERI APRE UNO SPIRAGLIO PER IL RITORNO DE IL SENSO DELLA VITA


paolo bonolis
PAOLO BONOLIS: SE MEDIASET MI CHIEDE DI RIFARE SOLO CIAO DARWIN E AVANTI UN ALTRO, VADO IN RAI


Paolo Bonolis
PAOLO BONOLIS VERSO IL RITORNO IN RAI


Mediaset: Scheri a Canale5 e Donelli alle news?
MEDIASET: SCHERI NUOVO DIRETTORE DI CANALE5 E DONELLI ALLE NEWS?

8 Commenti dei lettori »

1. francesco ha scritto:

23 marzo 2017 alle 13:52

Maggio, chiedigli perché non fa “Portobello”



2. aleimpe ha scritto:

23 marzo 2017 alle 14:17

E se facesse Miss Italia, se il concorso passasse sulle reti Mediaset ?



3. Portatore-Sano ha scritto:

23 marzo 2017 alle 15:04

grazie per la risposta alla domanda posta ieri. Se mai ci sarà una conferenza stampa , come di solito accade per il dopo finale di Amici , spero possiate (tu o Davide) fare qualche domanda scomoda alla DeFi -



4. Peppe93 ha scritto:

23 marzo 2017 alle 15:25

Alla fine farà tutti i suoi programmi. Mi aspettavo qualcosa di totalmente nuovo.



5. totino ha scritto:

23 marzo 2017 alle 16:00

ERA LOGICO CHE BONOLIS HA SCELTO DI RIMANERE A MEDIASET , IN RAI NON C’E’ POSTO E POI CARLO CONTI RESTA IN RAI .



6. Lorenzo ha scritto:

23 marzo 2017 alle 19:09

Il migliore in assoluto, i suoi programmi i più belli, i più innovativi e tutti italiani. Paolo è un grande e a Mediaset può esprimere il meglio di se.
Ottimo la riproposta dei suoi cavalli di battaglia, bene il senso della vita su Italia1…
Scherzi a parte li avrei evitati (avrei trasferito il tutto su lo scherzo perfetto di Italia1 dove ogni puntata possono fare uno scherzo a un vip) … Al posto di Scherzi a parte mi sarei concentrato su altro. E Ciao Darwin a mio parere deve essere presente in ogni stagione.



7. 1090gg ha scritto:

24 marzo 2017 alle 13:58

Felicissimo del ritorno del leggendario ed intramontabile “Chi ha Incastrato Peter Pan?”, l’unico programma degno di questo genere dove i bambini sono trattati come tali (assieme a “Bravo Bravissimo” e “Genius: il Campionato dei Piccoli Geni”). Che vadano all’inferno i vari “Piccoli Fans”, “Pequenos Gigantes”, “Io Canto”/”Ti Lascio una Canzone”, ecc.

Infine, per chi volesse rinfrescarsi la memoria, in questo link c’è la migliore videosigla TV italiana di tutti tempi, cioè quella di “Chi ha Incastrato Peter Pan?” [http://www.dailymotion.com/video/x4lceqw_sigla-chi-ha-incastrato-peter-pan-c5-2000_people].



8. Fra X ha scritto:

24 marzo 2017 alle 15:21

Ancora CD e CHIPP!?! Ma basta! XD Anche se quest’ ultimo riproposto ogni tot anni può ogni volta prendere una nuova generazione.
Vabbé che scherzava, ma a SanRemo lui anche stavolta avrebbe il ruolo di Conti, non verrebbe a fare la guest star XD.
Per andare in RAI Bonolis deve litigare con qualcuno o non sentirsi troppo valorizzato come nel 2003. Comunque ormai sono passati 11 anni, ma ancora mi ricordo la redazione sportiva di Mediaset che gli andò contro perché aveva ironizzato mi pare sul responsabile chiamandolo “Er penombra”! lol XD

“Parla poi del web che si indigna troppo facilmente e per cose meno importanti.”

Già! Il fatto è che prima sta gente si sfogava sui forum e sui blog. Ora va a rompere le scatole sulle pagine dei canali, degli attori, dei presentatori…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.