11
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017: A RITA PAVONE IL PREMIO ALLA CARRIERA

Rita Pavone

Rita Pavone riceverà il Premio alla Carriera durante la serata finale del Festival di Sanremo 2017, una carriera durata la bellezza di 55 anni: nel 1962 la cantante torinese firmò un contratto con l’etichetta RCA e incise la mitologica e immarcescibile La partita di pallone. Il primo di una sterminata serie di successi: Come te non c’è nessuno, Il ballo del mattone, Viva la pappa col pomodoro e la romanticissima Cuore (tutte canzoni senza tempo). E poi cinema e televisione, a tal proposito si citi almeno lo storico sceneggiato Il giornalino di Gian Burrasca diretto da Lina Wertmüller. Rita Pavone ha così commentato questa giusta gratificazione per una straordinaria carriera: 

Ricevere il Premio nella casa della musica italiana, perché tale la considero, è per me un’emozione indescrivibile. 55 anni sono trascorsi da quando, nel lontanto 1962, vinsi il Festival degli Sconosciuti, primo talent italiano. Da allora quante cose mi sono successe, dai dischi d’oro ricevuti, palchi famosi calpestati, classifiche nazionali ed internazionali scalate”.

E una piccola anteprima della premiazione è andata in scena nella Sala del Roof del Teatro Ariston, dove Rita Pavone ha colto l’occasione per confrontarsi con i giornalisti. Quando, per esempio, le è stato chiesto cosa pensasse delle canzoni in gara quest’anno al Festival ha candidamente ma appuntitamente risposto:

“Ho visto qualcosa, e ho visto che il pubblico ha risolto da solo”.

Altezza cronologica: ieri pomeriggio (si riferiva ai duetti?). Poi si è detta impressionata per il linguaggio moderno utilizzato nei testi e ha invitato a valorizzare convintamente i giovani, che hanno bisogno di incoraggiamento ma al contempo di non farsi troppe illusioni: “la vita è come un ascensore, se sei giù e non sei abituato andare giù…”. E lei, che di alti e bassi ne ha vissuti molti, ha voluto dedicare il premio a chi l’ha sostenuta incondizionatamente:

“Desidero dedicare questo Premio a tutti coloro che mi amano e mi sostengono ancora con tanto affetto. Senza di loro questo premio non esisterebbe”.



Articoli che potrebbero interessarti


Rita Pavone a L'Arena
L’Arena, Rita Pavone riaccende la polemica sugli eliminati di Sanremo: “Bisognerebbe farsi un po’ di autocritica”


Giorgio Moroder
FESTIVAL DI SANREMO 2017: LA GIURIA DEGLI ESPERTI. PRESIDENTE: MORODER. C’E’ ANCHE GRETA MENCHI (!!!)


Juventus-Real Madrid è la serata tv più vista della stagione
Ascolti TV, i più visti della stagione 2016/2017: Juventus, Sanremo e Montalbano senza rivali


Classifica FIMI
Sanremo 2017: le classifiche FIMI confermano il podio. Gabbani trionfa nei singoli, Mannoia e Meta bene negli album

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.