28
ottobre

SPOT TV PERSONALIZZATI: MEDIASET PREPARA IL LANCIO SUI CANALI FREE. SKY PORTA ADSMART IN ITALIA

Sky, AdSmart

Spot pubblicitari personalizzati, distribuiti in base al target del telespettatore (e potenziale cliente). La nuova frontiera dell’advertising si appresta ad una sperimentazione anche sugli schermi televisivi italici. Alcuni operatori si stanno attrezzando per attivare soluzioni tecnologiche che – ricalcando quanto già avviene sul web – permetteranno di erogare sponsorizzazioni personalizzate rispetto ad un determinato pubblico. Mediaset e Sky saranno gli apri-fila a partire dal 2017.

L’emittente del Biscione ha comunicato, tramite l’AD di Publitalia Stefano Sala, l’intenzione di proporre la pubblicità personalizzata sui suoi canali free.

La grande sfida sarà quella di portare, a partire dall’anno prossimo, l’addressable tv e quindi l’addressable advertising sulla televisione free grazie al nuovo protocollo attivo a partire dal 2017” ha dichiarato Sala, consigliere d’amministrazione di Mediaset e AD di Publitalia, durante il convegno EY di Capri.

Va precisato che l’addressable advertising sarà inviata esclusivamente agli apparecchi tv connessi. Questa tecnologia permetterà la profilazione dell’audience per target geografico e abitudini d’acquisto.

Ma Mediaset non arriva per prima. Sky ha infatti annunciato l’arrivo – tra fine 2016 e gennaio 2017 – di AdSmart, una nuova piattaforma pubblicitaria che gestirà l’invio di spot personalizzati utilizzando il decoder MySky e senza la necessità di connessione ad internet. Due anni fa l’emittente di Murdoch aveva iniziato a sperimentare un’erogazione analoga nel Regno Unito.

Come funziona AdSmart? In orari notturni gli abbonati dotati di MySky riceveranno sull’hard disk del loro decoder un pacchetto di campagne pubblicitarie personalizzate, insieme ai contenuti on demand. Poi, durante la programmazione, un codice all’interno del segnale video indicherà al decoder se riprodurre lo spot che vedono tutti oppure quello specifico presente sull’hard disk.

L’AD Andrea Zappia ha assicurato che ci saranno “zero problemi sulla privacy“.

Questo è un servizio totalmente trasparente, è il cliente che preme e dà l’ok e anzi gli vengono forniti messaggi più coerenti con i suoi bisogni” ha specificato il top manager di Sky.

L’emittente satellitare, almeno per il primo periodo, non profilerà i singoli utenti e non proporrà pubblicità in base ai canali visti dai singoli abbonati. L’arrivo della pubblicità personalizzata in Italia sarà in ogni caso una piccola rivoluzione, sia per il pubblico connesso (o abbonato), sia per gli investitori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Diritti Tv Serie A 2018/2021
Diritti Tv Serie A 2018/2021: Sky offre troppo poco, Mediaset rinuncia. Asta annullata


Sky
Mediaset, trattative con Sky per vendere Premium. Possibile intesa in tempi stretti?


Matteo Renzi
AGCOM: LIMITARE LA PRESENZA DEL PREMIER IN TV. NEI TG PREVALE IL SÌ ALLA RIFORMA


Piersilvio Berlusconi
DIRITTI TV SERIE A: ANTITRUST BASTONA MEDIASET CON LA MULTA RECORD DI 51 MILIONI DI EURO. BISCIONE ALLIBITO

1 Commento dei lettori »

1. Fra X ha scritto:

28 ottobre 2016 alle 19:02

Uff! -.- XD



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.