4
ottobre

ITALIA: MICHELE SANTORO TORNA SU RAI2. “SONO UN UOMO DI QUESTA AZIENDA. RENZI È IL CONDUTTORE CHE FA PIÙ ASCOLTI”

Michele Santoro

Italia. Il ritorno di Michele Santoro in Rai ha un titolo ambizioso. Da grande impresa. Per la sua nuova avventura sul servizio pubblico, infatti, il giornalista si è ispirato al dirigibile col quale il generale Umberto Nobile si proponeva per la prima volta di volare fino al Polo Nord nel 1928. “Con Italia lanciamo una spedizione quasi impossibile. La missione è riuscire a tracciare nella tv italiana un linguaggio che ora non c’è” ha detto capitan Michele, tornato a Viale Mazzini dopo l’esperienza corsara su La7.

Il giornalista campano tornerà in prima serata su Rai2 a partire da mercoledì 5 ottobre, ma il suo non sarà più un tradizionale talk show a puntate. Per il programma Italia è infatti previsto un ciclo di quattro prime serate speciali a cadenza periodica (il secondo evento si terrà il 15 dicembre). Ogni puntata inizierà con un reportage, seguito da un dibattito in studio. Il primo appuntamento si terrà, come spiegato, domani e avrà come titolo Tutti ricchi (per una notte).

L’inchiesta si svolgerà tra Ibiza e Dubai ed avrà un linguaggio a metà tra il giornalistico e il cinematografico. Al termine del reportage, Santoro condurrà un momento di talk in studio, cui prenderanno parte Santoro Flavio Briatore, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e quello di Napoli Luigi De Magistris. Per parlare dell’esibizione della ricchezza sul web (rich kids), al parterre di aggiungerà Selvaggia Lucarelli. Tra gli ospiti della puntata anche Geppi Cucciari, che – possiamo anticiparvi – terrà una sorta di monologo. “Non è nostra intenzione creare l’effetto cineforum. Vogliamo proseguire il racconto in studio con altri mezzi” ha spiegato il conduttore.

Sono molto contento di essere tornato in Rai senza aver adoperato gli strumenti giudiziari come successo l’altra volta (…) Sono anche un po’ emozionato. Sono andato via due volte dalla Rai, ma in realtà non sono mai andato via perché sono un uomo Rai, un figlio della Rai, sono cresciuto dentro questa azienda e sono sempre stato fiero di essere della Rai” ha affermato Santoro durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo programma.

Poi il giornalista si è lanciato in considerazioni sul panorama televisivo, nel quale i talk show non fanno più la parte del leone. Sul punto, però, Michele ha precisato:

È demenziale dire che i talk show sono morti, è un genere primario della tv, non potrà mai morire. Semmai si era logorato un certo tipo di trasmissione, super copiata e diffusa nel palinsesto, perché ormai abbiamo una televisione a pezzi. Oggi il conduttore che fa più ascolto è Renzi quando va nelle trasmissioni scomode. Il premier ha capito che ‘quando si espone al male’ gli ascolti salgono perché la gente vuole vedere il potere messo alla prova“.

Il conduttore campano, però, non inviterà Renzi (“non voglio aggiungermi alla lista“). Il suo sogno, piuttosto, sarebbe quello di chiudere Renzi e Grillo in una stanza e di creare un format che chiamerebbe La soluzione.

Sceglierei quel titolo perché non vorrei farlo vedere mentre si confrontano ma solo a soluzione trovata. Renzi e Grillo sono uniti dalla sfiducia nei corpi intermedi, a cominciare dai giornalisti, invece io credo molto nella democrazia dei corpi intermedi“.

Infine, Santoro ha espresso altre interessanti considerazioni su alcuni programmi Rai, a cominciare da Porta a Porta e dal discusso documentario sui Rich Kids. Il conduttore, del resto, non si è mai fatto problemi a parlare dei propri colleghi.

Quando il figlio di Riina va da Vespa non lo considero fuori dal tema del servizio pubblico anche se solleva indignazione. Il programma sui giovani ricchi che crea indignazione, ci sta. Quello che non serve a niente è quello che non genera discussione“.

Generare discussione. Santoro cambia format e linguaggi, ma l’obiettivo rimane sempre quello.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Michele Santoro
Rai, Michele Santoro: «Il 30% delle produzioni vada a case giovani e indipendenti». Dallatana è d’accordo. A parole


Michele Santoro
Rai 2, palinsesti estate 2017: insieme ai Mondiali di Atletica e Nuoto arrivano le unioni civili con Adesso Sì e due serate con Michele Santoro


Michele Santoro, Italia
ITALIA, SANTORO: GRILLO HA IMPEDITO A DI MAIO DI VENIRE OSPITE E LUI HA AGITO A COMANDO (VIDEO)


Michele-Santoro
ITALIA: SANTORO SOGNA ‘UN MONDO MIGLIORE’ (E ASCOLTI ACCETTABILI) CON DI MAIO, FICARRA E PICONE

3 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

4 ottobre 2016 alle 18:35

Ignominioso essere ignobile, la slurpatina al reuccio di Rignano sull’Arno di una volgarità inarrivabile.



2. Guasty_95 ha scritto:

4 ottobre 2016 alle 22:14

Mi fa ridere il fatto che a Rai 2 la direttrice ha tolto Nicola Porro perchè fuori target di rete e poi riprende tra le sue fila ’sto relitto della televisione.



3. Tina ha scritto:

5 ottobre 2016 alle 14:19

Santoro prima sputa nel piatto dove ha mangiato per anni e poi torna dopo aver floppa to altrove.Io lo avrei sbattuto fuori anziché riprenderlo.Faccia di merda lui e rai due che lo ha ripreso.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.