19
settembre

RAIPLAY: GUIDA TV O CACCIA AL TESORO?

Nuova Guida Tv Rai

Si stava meglio quando si stava peggio“: così dicono i nostalgici quando non si raccapezzano con la modernità e rimpiangono il passato in cui si aveva meno, ma si viveva con più semplicità. E così scrivo io oggi, dopo essere naufragata nel sito web della Rai mentre navigavo alla ricerca della guida tv diventata di colpo inutilizzabile.

La nuova Guida Tv del sito Rai è impraticabile

Da qualche giorno, infatti, la (aspirante) Media Company ha aggiornato il proprio sistema web andando a completare un ulteriore tassello del nuovo corso per l’azienda pubblica, sottolineato anche dalla sostituzione dei loghi e proseguito con l’avvento della versioni in HD dei tre canali principali sul digitale terrestre. Il sito Rai è stato ottimizzato per la fruizione mobile, ma la sensazione è che la versione desktop altro non sia che un adattamento di quella mobile. E chi li consulta da computer è destinato a muoversi come se fosse nelle sabbie mobili.

Collegandosi alla solita guida tv di Rai.it (finora molto lineare e facilmente consultabile) si viene reindirizzati automaticamente a quella nuova, presente su raiplay.it, evoluzione del precedente rai.tv. Bene, per scoprire quando sarà trasmesso un programma bisogna fare una vera e propria caccia al tesoro che porta via tempo inutilmente. Ci sono due tipi di visualizzazione possibili adesso, entrambe a scorrimento laterale, ma il sistema migliore per orientarsi è quello di andare sui rispettivi siti delle reti e consultare la guida tv specifica di ogni canale. Tutte cose, queste, che poco si sposano con il concetto di dinamismo e multimedialità che dovrebbe essere alla base di certi cambiamenti.

Inutile dire che delle trame e dei dettagli dei singoli programmi non c’è nessuna traccia, ma a questo ci siamo tristemente abituati già da qualche anno, così come ai continui errori sui numeri delle puntate delle fiction in onda e ai cambiamenti di palinsesto dell’ultimo momento che non vengono praticamente mai segnalati sulla guida tv, rendendola utile più o meno come quella dei settimanali in edicola.

A che serve cambiare, se questo significa peggiorare la fruizione per l’utente? E se per forza si voleva cambiare qualcosa pur di lasciare un’impronta, non si poteva almeno ispirarsi alla guida tv Mediaset che, benchè dello stesso modello, è molto più semplice da consultare, con i bordi limitati ed una grafica stabile che non si sposta ad ogni movimento di cursore?

Che l’azienda pubblica non si in grado di offrire al suo pubblico pagante il minimo sindacale, che la tv privata offre gratis, è veramente il colmo.

NB: Per chi non ha tempo da perdere, comunque, la vecchia cara versione della guida tv è consultabile nella sezione palinsesti dell’Ufficio Stampa Rai, ma solo quella odierna: di doman non v’è certezza. Grazie mille, mamma Rai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Celebrity MasterChef - Mara Maionchi
Programmi TV di stasera, domenica 19 novembre 2017. Su Tv8 la prima stagione di Celebrity MasterChef


Stranger Things 2
Programmi TV di stasera, venerdì 27 ottobre 2017. Su Netflix la seconda stagione di Stranger Things


Criminal Minds
Programmi TV di stasera, lunedì 23 ottobre 2017. Su Rai2 Criminal Minds


Maggie Smith in Marigold Hotel
Programmi TV di stasera, domenica 1 ottobre 2017. Su Rai3 Marigold Hotel

6 Commenti dei lettori »

1. Franco2 ha scritto:

19 settembre 2016 alle 13:34

Hanno anche tolto la funzione “cerca”.



2. marco ha scritto:

19 settembre 2016 alle 15:06

Non solo ma hanno tolto gli hilights dei programmi dove potevi selezionare la parte che ti interessava ed in più la puntata integrale dei fatti vostri non la caricano più ah me sinceramente questa nuova Rai non Piace però se ci avete fatto caso i cambiamenti li hanno fatti dopo Che abbiamo pagato il canone la prima rata mi sa che gli altri 30€ da me non li avranno proprio se non ritornano come erano prima



3. Lina ha scritto:

19 settembre 2016 alle 15:20

Non dimentichiamo i nuovi loghi. A mio avviso tutti i soldi sprecati.



4. controcorrente ha scritto:

19 settembre 2016 alle 18:19

verissimo tutto.. anzi anche peggio di quanto descritto.. un LABIRINTO.. oltre che prima si accedeva ai programmi di tutta la settimana appena trascorsa e di tutte le 24 ore.. mentre ora fan loro una cernita molto misera… Ma non mi stupisce.. se qualcuno ha avuto a che fare con i siti per la pec.. o le fatture elettroniche .. o l’anticorruzione.. dei siti che sembrano abbiano pagato apposta delle persone per riempirli di link e funzioni inutili e non trovare invece le funzioni essenziali per cui son nati.. e dietro tutto questo fiumi di € per chi realizza questi siti



5. Gio77 ha scritto:

19 settembre 2016 alle 20:55

Confermo che i cambiamenti apportati al sito hanno reso meno chiaro l’utilizzo, che con Rai.tv era molto più chiaro e lineare. Non capisco i cambiamenti per peggiorare la situazione, che era assolutamente buona. Che ci sia un piano dietro per mettere i bastoni tra le ruote di una company che nel passato anno è stata leader, per quanto se ne dica?



6. BohBeh ha scritto:

19 settembre 2016 alle 23:43

sinceramente tutte ste grandi aziende, di qualsiasi settore, hanno rotto i cosiddetti col rendere tutti i siti mobile-friendly, coi quadratoni e la fuffa scorrevole che sembra uscita da Windows 8 o 10.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.