22
giugno

LA POSTA DEL CUORE CONFERMATA IN AUTUNNO. LE 5 MODIFICHE CHE APPORTEREMMO AL PROGRAMMA DI FRIZZI E DALLA CHIESA

La Posta del Cuore

La Posta del Cuore

La Posta del Cuore tornerà in autunno. Dopo una sola settimana di programmazione, il direttore di Rai 1, Giancarlo Leone, ufficializza su Twitter la promozione in autunno dello show pomeridiano di Fabrizio Frizzi e Rita Dalla Chiesa.

Il programma, in effetti, un merito ce l’ha: ha messo in luce due personaggi che, insieme, risultano perfetti per il pomeriggio della prima rete della tv pubblica. Anzi, in coppia, gli ex coniugi Frizzi-Dalla Chiesa si potenziano a vicenda: da una parte, l’elegante brio di Rita – un toccasana per il daytime di Rai 1 – disingessa Fabrizio rendendolo più vicino al Frizzi del dietro le quinte (che è uno spasso!), dall’altra il rigore – spesso eccessivo – dell’uno riesce a contenere l’esuberanza della seconda. E il mix funziona. Soprattutto in uno slot come quello de La Posta del Cuore.

Detto questo, i contenuti lasciano a desiderare. Abbiamo dunque stilato una lista con le 5 modifiche da apportare in vista della nuova edizione in partenza nei prossimi mesi.

1. Meno racconto più dialogo

Il programma sembra ingabbiato in un formato che formato non è. Seguire una liturgia in maniera così rigida fa perdere allo show quello che dovrebbe essere il fine precipuo di un programma del pomeriggio: chiacchierare. Se hai al timone una che con le parole ci sa fare, devi lasciarla libera e non imbalsamarla su una poltrona. Così come non devi costringere il conduttore nella lettura di una lettera che ben potrebbe essere ‘interpretata’ dal protagonista della storia.

2. Centralità alla storia

Il protagonista della storia sembra più che altro un ospite. Si confonde nello studio-salotto insieme agli altri e fa perdere di vista l’obiettivo del programma: trovare una soluzione o ricevere consiglio in relazione al suo problema. Uno studio organizzato diversamente, che evidenzi e distingua i ruoli degli astanti,  sarebbe opportuno. Si vedano programmi come Al Posto Tuo o Uomini e Donne.

3. Via le due opinioniste

Per il motivo di cui sopra sarebbe anche necessario eliminare la blogger e la psicoterapeuta che non aggiungono alcunchè allo show. Sono forse loro il principale motivo di confusione per il semplice fatto che non sono riconoscibili. Da un lato oscurano Rita Dalla Chiesa, dall’altra si confondono con la protagonista di puntata, al punto da sembrare intercambiabili.

4. Pubblico parlante

Alle ‘0pinioniste di ruolo’ è preferibile il commento popolare del pubblico in studio che sarebbe opportuno coinvolgere e aumentare quantitativamente. Il target di Rai 1 in daytime non ha bisogno di ‘professori’ ma di compagnia.

5. Orario differente / diretta

Lo slot ideale sarebbe il primo pomeriggio (con tutti i problemi del caso!). Utopistica ma perfetta sarebbe la diretta, anche per consentire un coinvolgimento dei telespettatori e un ‘reclutamento’ live di nuove storie.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Poggio e Benedetta Rinaldi
E la chiamano (La Vita in Diretta) Estate


Veronica Maya - Quelle Brave Ragazze
Quelle Brave Ragazze: brio e rischio confusione nel mattino di Rai 1


YO YO
YO YO: i due gemellini che spopolano su Rai YoYo


Pronto e postato_benedetta parodi
Pronto e Postato: una Benedetta Parodi inconfondibile si è fatta social in tv

12 Commenti dei lettori »

1. GioSax ha scritto:

22 giugno 2015 alle 16:59

Bravo DM, quella del pubblico che interagisce è un’ottima idea ;)



2. simone ha scritto:

22 giugno 2015 alle 17:19

A me come programma non piace hanno copiato c e posta x te



3. Lele ha scritto:

22 giugno 2015 alle 17:34

0. Opinioniste si scrive con la O! (se non usi la Lettera 22) ;)



4. kalinda ha scritto:

22 giugno 2015 alle 20:55

ma se la Leofreddi è confermata dove la piazzano?



5. Phaeton ha scritto:

22 giugno 2015 alle 21:05

Su alcune cose sono d’accordo e farei anche altre modifiche.

Dato per assodato che lo studio deve essere cambiato, ci vuole uno studio più degno, un vecchiume tale non si vedeva da tempo.

D’accordo sulla rimodulazione delle opinioniste, ci potrebbero essere anche degli opinionisti a rotazione, magari volti più o meno noti. Opinionisti che come ben detto si potrebbero aggiungere al pubblico parlante, che potrebbe portare sempre pepe alla situazione.

Punto principale, e mi dispiace dirlo, è il ruolo di Frizzi, onestamente non mi sembra per nulla adatto al programma e viene completamente oscurato dalla Dalla Chiesa, che sarebbe molto più adatta a condurre il programma, semmai Frizzi potrebbe essere opinionista.

Infine, darei uno scopo a questo programma e perfezionerei il format. Una volta sentita la storia, sviscerata, dati i consigli ( che potrebbero essere affidati ai vari opinionisti, se fosse la sola Dalla Chiesa a condurre). Il protagonista della storia dovrebbe dire cosa ha scelto di fare e quale consiglio seguirà… considerando che altrimenti le storie rimangono fine a se stesse, in questo modo ci sarebbe un’aggiunta che potrebbe dare un senso.

E proprio quest’ultimo punto mi ha fatto ritornare in mente un programma che potrebbe essere ripreso e che forse andava ripreso al posto di questo ed è Ricomincio da qui di Alda D’Eusanio, lo ricordate?



6. Jesse ha scritto:

22 giugno 2015 alle 23:34

Magari anche scegliere come protagonisti persone con problemi REALI e non ATTORI più finti di una banconota da 3 euro potrebbe aiutare la credibilitá del programma.



7. gius ha scritto:

22 giugno 2015 alle 23:44

Io ritengo questo programma molto bello di un’eleganza anni novanta lo alternerei con amore criminale (decisamente i generi sono differenti)su rai tre



8. Seba7650 ha scritto:

23 giugno 2015 alle 14:35

Il programma non l’ho mai visto, ma confermo che le storie sono finte fintissime.. Un mio conoscente è stato contattato su Facebook e gli è stato proposto di recitare la parte di un fidanzato in lite con la compagna … E gli han pure detto “accetta! Siamo generosi!” …o_O



9. lorenzo ha scritto:

23 giugno 2015 alle 14:59

Fossi in Leone riformulerei il pomeriggio di Rai 1 cosi
14:00 Vita in diretta
16:30 documentari (cosi da non far scontrare nessun programma con il segreto)
17:00 La posta del cuore
18:50 l’eredità



10. lorenzo ha scritto:

23 giugno 2015 alle 15:02

OPPURE
14:00 Vita in diretta
16:30 Torto o ragione
17:30 La posta del cuore
18:50 l’eredità



11. @ciro ha scritto:

24 giugno 2015 alle 00:11

Ditemi tutto ma a me sto programma non mi piace e non mi convince affatto..

La coppia Dalla Chiesa e Frizzi funziona ma sto programma nun se pò propio vedè…..a partire pure dallo studio che mi sembra così finto come finti e vuoti sono i contenuti del programma. Con l’era di internet un programma così è davvero fuori luogo….e mi sembra un programma in replica girato 30anni fà….quando non esiteva internet e nè il telefono per parlare. ….poi se si vuole fare lo stesso errore e ripetere il flop di altri programmi poi chiusi (tipo quello “Per tutta la vita”) ….fate pure!

…Ma prendere spunto dal programma di mezzoggiorno di AgonChannel no e?! …..ci vuole la “Realtà” da non confondere con la cronaca nera come si è abituati a fare nei comuni programmi tv (spazzatura) e il pubblico da casa che interagisce con lo studio e il Quiz con premi Veri e non ste stupidate allo stile Maria De Filippi e Barbara D’Urso /Perego…che non portano a nulla….e la gente si cresce i vermi sulla panza a furia di sentire e risentire sempre le stesse cose per non dire str*****e.



12. anto ha scritto:

22 luglio 2015 alle 08:32

Un programma così sciocco e insulso non si vedeva da tempo immemorabile!!! Ma chi se l’è inventatoooo?!?!? Una pena vedere quel povero Frizzi sorridere imbarazzato forzatamente piazzato accanto alla ex moglie Rita che qui fa la figura della VECCHIA ZIA, la quale potrebbe al limite condurre da sola sto vecchiume finto in quel salotto orripilante con le due comari che blaterano più di lei su casi fintissimi! Per favore, signori della rai, evitate questi scivoloni clamorosi e mandate serenamente in pensione le signore conduttrici datate che annoiano a morte lo spettatore! Frizzi può fare ben altro!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.