14
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015: CONFERENZA STAMPA DELLA FINALE IN DIRETTA (CON L’IRRUZIONE DI PANARIELLO). RANIERI MALATO NON CI SARA’

Giorgio Panariello irrompe in conferenza

Inizia la quinta e ultima giornata del Festival di Sanremo 2015. E lo fa, come di consueto, dalla Sala Stampa dell’Ariston. Dopo la serata con i primi verdetti (l’eliminazione di Anna Tatangelo, Raf, Lara Fabian e Biggio e Mandelli) e la vittoria di Giovanni Caccamo tra le Nuove Proposte, i protagonisti del Festival commenteranno i dati di ascolto di ieri e daranno qualche anticipazione sulla finalissima di questa sera, che decreterà il vincitore della kermesse tra i 16 Campioni rimasti in gara. Tra gli ospiti già annunciati della serata: Gianna Nannini, Pfm, Giorgio Panariello, Enrico Ruggeri, il cast del Musical Romeo e Giulietta, Ed Sheeran, Will Smith e Margot Robbie.

DM seguirà live la conferenza stampa tenuta da Carlo Conti, Emma Marrone, Rocio Munoz Morales, e dal direttore di Rai1, Giancarlo Leone. Assente Arisa, a causa del suo infortunio.

Ore 12:30 inizia la conferenza stampa. Apre il Sindaco, Alberto Biancheri che ringrazia tutte le persone che lavorano al Festival e che, solitamente, non si vedono. Per la serata di San Valentino omaggerà tutte le signore presenti al Festival con un bouquet di fiori.

Leone: “boom nel target 15-24 anni con il 50% di share”

Ore 12:33. Interviene Leone che riepiloga i dati d’ascolto. La quarta serata di Sanremo è stata vista da 9.857.000 telespettatori con il 47.82% share. La prima parte è stata vista da 12.021.000 telespettatori ed il 46.28%, la seconda parte da 6.253.000 con 53.50%. Picco alle 21:37 con 13.740.000 spettatori (e Nesli sul palco), picco di share alla fine della serata, all’1:20 con il 60,09% con la proclamazione dei vincitori e degli esclusi. La quarta serata è durata 4 ore e 2 minuti, l’anno scorso 3 ore e 57 minuti. Il target si conferma: 62% femminile, 30% maschile. Continua il boom tra i 15-24 che vale il 50%. Le donne dei 15-24 valgono il 64% di share. La media delle prime quattro serate,. da ieri, ufficialmente le prime 4 puntate sono le più alte degli ultimi 10 anni.

Conti: “per me la canzone più bella è quella di Raf”

Ore 12:36 La parola passa a Carlo Conti: “che dirvi, facciamo lo sprint finale, abbiamo pedalato pedalato. Per me la canzone più bella di tutte era quella eliminata, quella di Raf”. E poi aggiunge: “Ho già sentito di qualcuno che ha detto che Leone ha parlato di Conti bis. Hanno sentito solo la prima parte, voleva dire “Conti bis-chero”.

Emma: “fiera di me, vestita di buon senso e buon gusto”

Ore 12:38 Domanda per Emma sulla sua esperienza al Festival: “Quando ho accettato sapevo a cosa andavo incontro, sapevo che si sarebbero dette cose piacevoli e non. E’ il gioco di Sanremo. Io sono fiera di me e del coraggio che ho messo per fare questa nuova avventura, esula dal mio mestiere. Non è facile spogliarsi dai propri abiti per entrare in un altro ruolo. Credo di essermi vestita di buon senso e di buon gusto, con stilisti spesso sconosciuti. Ho messo da parte il mio istinto e mi sono messa al servizio del Festival e della musica, nel massimo rispetto degli artisti che si stanno giocando qualcosa. Mi sono messa sulla bocca di tutti, e tutti nella settimana di Sanremo diventano esperti di tutto. E poi sono piaciuta a me stessa e ogni tanto bisogna piacere a se stessi”.

Ore 12:40 Giancarlo Leone spiega che Arisa non è presente perché la botta che ha preso è davvero forte e deve risposare tutta la giornata.

Ore 12:44 Conti si giustifica in merito ai cambi di scaletta di ieri, dicendo che fanno parte del mestiere. “Credo di essere in linea con gli orari degli altri anni”.

Ore 12:50 Domanda a Rocio su San Valentino: “Credo nell’amore e credo che questo Festival sia stato fatto con tanto amore. E’ un San Valentino speciale perchè sono innamorata e perché sono qui”.

Conti: “ho chiesto a Virginia di fare Tale e Quale Show”

Ore 12:53 Domanda a Leone su Virginia Raffaele, se esistono progetti per lei su Raiuno: “Ieri ci siamo parlati a lungo, non c’è dubbio che sia una grande artista da rete leader, ma non so dirvi come e quando”. “Io le ho chiesto di fare Tale e Quale“, confessa Conti.

Ore 12:55 Domanda per Emma e Rocio sul momento più emozionante. Per Emma lo sono stati tutti: “fortunatamente ho il brivido ogni volta che salgo su un palco, quando non lo proverò più cambierò mestiere”. “Per fortuna – aggiunge  Rocio – non ero consapevole di cosa stavo per fare. Il momento più bello è stato riportare Mango su quel palco”.

Ore 12:58 Altra domanda sul futuro del DopoFestival, ma Leone glissa: “non sappiamo ancora se alla conduzione del Festival ci sarà Conti, figuriamoci se sappiamo qualcosa del DopoFestival”.

Ore 13:02 Conti sul momento di Sammy: “E’ stato come un amico che mi è venuto a trovare”.

Conti: “dopo il Festival torno all’Eredità, una casa che condivido con Frizzi”

Ore 13:04 Conti definisce il Festival 2.0 per 3 motivi: “perchè è molto discusso sui social sicuramente, cosa che prima si faceva al bar”, ma anche per l’immagine data, di “rapidità del linguaggio, grafica, dei racconti delle Nuove Proposte”, e per aver messo le Nuove Proposte in testa. Alla domanda su cosa farò dopo, risponde: “torno all’Eredità, a casa, una casa che condivido con quel grande professionista che è Fabrizio Frizzi. E’ un meraviglioso tandem il nostro, a dimostrazione di come si possa condividere un programma”.

Ore 13:06 Chiedono di Ed Sheeran. Conti risponde che, come quando faceva il dj, ha cercato di mettere anche nel Festival tutto quello che ascolta in radio. “Ed Sheeran è una delle eccellenze di questo momento”.

Ore 13:07 Conti dice di aver lavorato in silenzio, senza proclami. “Ho cercato di rispettare tutti quelli che sono venuti: concorrenti e ospiti”.

Ore 13:09 “La scommessa di Sanremo Start è vinta”, dice Leone, dando i dati di ieri.

Conti: “per il futuro più cantanti e meno ospiti”

Ore 13:10 Domanda a Conti su cosa cambierebbe l’anno prossimo: “Eventualmente, per il futuro: scorciare i tempi, magari più cantanti e meno ospiti”.

Ore 13:13 Si chiede se il regolamento di quest’anno, che prevede l’eliminazione di sole 4 canzoni, sia l’unico elemento che scricchiola del Festival. “All’inizio i campioni dovevano essere 16, con 4 eliminazioni – spiega Conti – Quando abbiamo aumentato il numero dei cantanti, non ce la siamo sentiti di cambiare il regolamento che prevedeva già 4 eliminati”. L’eliminazione dopo l’una di notte è dispiaciuta a Conti. “Vedremo quando tornerò  a Sanremo, tra 10, 30, 40 anni”. E ancora, sull’idea del blu e del rosso, per vedere i cantanti che passano il turno e quelli che vengono eliminati, Conti dice: “è del mio gruppo, dell’Eredità e di Miss Italia, lo stesso che ha deciso “Per te Miss Italia continua, finisce”".

Ore 13:20 Chiedono se Raiuno sia diventata “adulta” grazie alla “cantante barbuta, allo scherzo sui morti e allo sdoganamento della parola ‘figa’, ad opera, ieri di Emma”. “Siamo molto più avanti di quanto non si possa pensare”, commenta Leone.

Emma: “il livello delle Nuove proposte era altissimo. Tifavo Amara”

Ore 13:21 Chiedono a Emma un commento sulle Nuove Proposte: “Il livello delle Nuove Proposte era altissimo, potevano essere tra i Big – risponde Emma – Giovanni Caccamo è bravissimo, anche come autore. A mio gusto, tifavo tantissimo per Amara, secondo me è il testo più bello di questo Festival. L’interpretazione, poi, è stata un pugno nello stomaco”.

Ore 13:23 Conti elenca gli ospiti della serata: “PFM con la Banda dell’Esercito, Gianna Nannini, ma non ci sarà Ranieri perché a letto con la febbre, con Gianna faremo altro (dovevano duettare su ‘O sole mio). Will Smith, con lui parleremo di musica, ed è con la sua partner del film Focus, Margot Robbie, già vista in The Wolf of Wall Street con Di Caprio. Ed Sheeran, il musical di Romeo e Giulietta, Marta e Gianluca, per la comicità sugli speed date nel giorno di San Valentino e… il buco perfetto per fare il ciambellone perfetto è mio fratello, Giorgio Panariello, per cui io sono davvero felice”.

Giorgio Panariello interviene in conferenza stampa

Ore 13:25 Panariello interviene in conferenza. Suggerisce di cambiare il nome del Festival in “San Carlo”. E poi aggiunge: “E’ un’emozione tornare qui. E’ il Festival 2.0 ma in sala stampa non è cambiato nulla”, dice riconoscendo molti giornalisti. Prosegue: “Lo slogan doveva essere tutti “cinguettano” Sanremo. Ora lo sai immediatamente cosa pensano, io dovevo aspettare il giorno dopo”. Porta quindi via Carlo Conti e lo ringrazia per “avermi del buco davanti alla stampa internazionale, è stata una definizione straordinaria”.

Ore 13:28 Fine conferenza.



Articoli che potrebbero interessarti


Festival-Sanremo-conferenza-stampa
FESTIVAL DI SANREMO 2016: LA CONFERENZA STAMPA DELLA SERATA FINALE LIVE SU DM


SALA stampa sanremo.
FESTIVAL DI SANREMO 2015: CONFERENZA STAMPA CONCLUSIVA IN DIRETTA


Festival di Sanremo 2015 - finale
FESTIVAL DI SANREMO 2015 – FINALE IN DIRETTA. IL VOLO VINCITORI


Sanremo 2015
FESTIVAL DI SANREMO 2015: ECCO LA SCALETTA DELLA FINALE

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.