26
gennaio

BOOM! EMMA MARRONE AL FESTIVAL DI SANREMO 2015 A TITOLO (QUASI) GRATUITO. ZANFORLIN SUO AUTORE DI RIFERIMENTO

Arisa - Carlo Conti - Emma al Festival di Sanremo 2015

Arisa - Carlo Conti - Emma al Festival di Sanremo 2015

Non esisterebbe Sanremo se non ci fossero le immancabili polemiche intorno al Festival. E’ un pacifico dato di fatto!

Argomento principe del chiacchiericcio polemico: protagonisti, ospiti e soprattutto cachet. Tra cifre improbabili e spesso inventate, oggi siamo pronti a rivelarvi un retroscena che di sicuro rende onore a Emma Marrone, quest’anno sul palco al fianco di Carlo Conti in vesti di valletta.

Possiamo annunciarvi, infatti, che la cantante salentina sarà al Festival di Sanremo 2015 percependo solo un rimborso spese. Una decisione che ci ha positivamente colpito soprattutto per le motivazioni alla base della scelta dell’Amica di Maria: Emma – proprio come la sua ‘mamma mediatica’ Maria De Filippi, ospite dell’ultimo Festival di Bonolis (2009) – ha rinunciato ad un vero e proprio cachet in considerazione del fatto che le prestazioni da valletta non rientrano nel suo iter professionale.

Il suo contratto avrebbe riportato proprio uno ‘0′ alla voce ‘corrispettivi’ se non fosse che la TV pubblica avrebbe difficoltà a giustificare il pagamento di risorse esterne, potendo far leva su quelle interne per attività legate a trucco, parrucco et similia. Per questo verrà corrisposto alla vincitrice del Festival del 2012 un onorario di circa 60/70.000 euro lordi utili a pagare lo staff di cinque persone che la seguirà nella cittadina ligure.

Sanremo 2015: Luca Zanforlin autore di Emma al Festival

Le novità per Emma non finiscono qui. Possiamo anche annunciarvi che a seguire la Marrone nella cittadina ligure ci sarà una vecchia conoscenza degli appassionati di Amici.

Abbandonata la ‘corte mariana’ di Canale 5 e dopo la positiva esperienza con Sabrina Ferilli ad Agon Channel, Luca Zanforlin torna nella tv che conta come autore di riferimento della valletta bionda di Carlo Conti.

Tempo due settimane, e potremo vederli entrambi all’opera. Il Festival è alle porte.



Articoli che potrebbero interessarti


Selvaggia Lucarelli - IlWanderlust
BOOM! SU ITALIA 1 ARRIVA IL WANDERLUST: 6 VIP IN VIAGGI ESTREMI CON… UNO DI VOI


Amici 2016 coach
BOOM! AMICI 15: ECCO I QUATTRO DIRETTORI ARTISTICI


Luca Zanforlin
BOOM! A DOMENICA IN ARRIVANO MAURIZIO COSTANZO E LUCA ZANFORLIN


direttore artistico amici 2015 chi è
AMICI 2015: IL SECONDO COACH E’…

35 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 12:30

Grande brown! Che sia da esempio una scelta del genere, alla faccia delle varie che l’hanno preceduta. E son sicuro che fara’ divertire piu’ delle altre. Poi ci si chiede perche’ la gente non la stima.



2. IL MIO REALITY ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 12:33

Molto strano, alla luce del fatto che il Festival ha un impatto “pubblicitario” e dunque commerciale non indifferente.
Non credo che dietro questa volontà ci sia una forma di altruismo verso i contribuenti, a prescindere dal fatto che è giusto e sacrosanto che un lavoro venga retribuito (e a prezzi di mercato).
Sicuramente, ci saranno motivazioni di altro tipo dietro questa scelta contrattuale.
Se così non fosse, pronto a ritrattare il mio pensiero…



3. Groove ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 12:35

Grande Emma!



4. Marco89 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 12:54

*Ci si chiede perche’ la gente la stima, scusate.

Ilmioreality: cosa intendi?



5. Vince! ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:02

Il Festival della normalizzazione. Zero polemiche, tutti bravi, buoni e generosi.
Peccato che i critici musicali abbiano faticato un po’ troppo a nascondere l’imbarazzo al primo ascolto delle canzoni…



6. ciak ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:02

io non la stimavo prima ne la stimo adesso



7. Fabrizio ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:07

Arisa?
Vorrei essere smentito in merito ma dubito ci sia un uguale trattamento!



8. kalinda ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:14

Solo apparire al Festival le fa guadagnare serate per tutta l’estate, magari uscirà con un nuovo disco, non è detto che gli sponsor non la paghino.



9. vale1 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:25

è un bellissimo gesto lei vuole essere pagata solo per il suo mestiere che è fare la cantante, la cosa le fa onore.



10. daniela ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:29

Non sono una sua fans e non mi frega se dietro ci sia qualcos’altro il fatto è che non si farà pagare, con soldi nostri, milioni come le “vallette” delle altre edizioni!!!! Brava Emma!!!!



11. Marco89 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:37

Ah beh…grasse risate. I critici e quelli del settore…ci furono quelli che massacrarono La notte di Arisa e bocciarono L’essenziale di Mengoni. Si sa la maggior parte della critica chi azzoppa, in Italia va tutto al contrario. Loro apprezzavano la canzone mononota, per dire. Anzi, e’ di buon auspicio che i pezzi siano bocciati, e’ un segnale positivo.
In ogni caso meglio il Festival della normalita’ a quello della noia e dello sbadiglio.



12. Eva Blu ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:43

Posso vomitare un po’?



13. Eva Blu ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:43

Posso vomitare un po’?



14. iki ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:49

Certo cara Emma.Anche perchè sarebbe troppo percepire stipendio per un ruolo che non è del suo iter professionale dopo che guadagna soldi per un altro ruolo che non è del suo iter professionale:ovvero la cantante.



15. Marco89 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:50

Chiunque dal Festival ha ricevuto visibilita’ e molti aspetti positivi di ritorno, questo non toglie che non percepissero un cachet al Festival. Minimiazzare il gesto sa di pregiudizio. Andrebbe semplicemente lodata come fa l’articolo, parliamo di soldi pubblici, poi nessuno si lamenti se si gettato i soldi dalla finestra se non si apprezzano certi gesti.



16. Nina ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:50

Ecco Vince che rosica!



17. Nina ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:51

Io proprio non la sopporto, la sua musica è… non trovo un termine. Ma che Signora! Altro è la pezzentaggine dei grandi nomi.



18. Nina ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:54

Ciao Marco, ma vuoi mettere la soddisfazione che ne ricaverà Emma? Non ha prezzo, poter dire “Io posso permettermi pure di non ricevere un compenso”.



19. Marco89 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 13:58

Ciao carissima Nina, sicuro, osservazione molto arguta la tua. Ma io infatti trovo abbia fatto benissimo, la ragazza e’ molto intelligente, forse troppo per il popolino italiano.



20. perla ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 14:21

Ha fatto bene, va lì a indossare bei vestiti e annunciare nomi, il lavoro ecco altro.



21. Peppe93 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 15:05

Brava Emma.



22. giusyp ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 15:55

ahah! prima avevano detto che riceveva 80mila euro e ora gliene danno 70mila di rimborso spese ?? e quanto fondotinta dovranno usare? o è la lacca per i capelli ?! io non voglio criticarla e non l avrei criricata per il suo compenso visto che nom c è niente di male ad essere pagati per un lavoro , anche se non è la sua professione principale , ma cosí è comica. anche le altre vallette avranno uno staff o persone ad acconpagnarle non è che si pettinano da sole… lei ha anche l autore…e non credo che a una valletta serva un autore personale….do solito ce n è uno per tutta la squadra che presenta. ribadisco niente di male ad essere pagati , ma ridicolo farsi accompagnqre da una corazzata di gente e chiamarlo rimborso spese….. è il modo in cui i politici giustificano le cifre esagerate che prendono , ci mettono l aereo privato nel rimborso spese. mi ha sempre dato fastidio quando emma fa la finta povera…e 80mila euro di cachet o 70 mila di rimborso spese a me sembra uguale..



23. Alessandro ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 16:00

Grande a Emma, alla faccia di tutti quanti: ci vai gratis facendo anche vedere che basta “l’onore di presentare San Remo” per andare al festival. I soldi li fai con il tuo lavoro ( che svolgi meravigliosamente). Per quanto riguarda le canzoni: io diffido da chi piazza sul podio la”canzone mononota”, Conti un consiglio: di qualità oltre alle canzoni portaci pure una giuria. O almeno qualcuno che di musica ne sappia. P.s. Però Biggio è Mandelli centrano niente con SanRemo.



24. Graziana ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 16:01

Emma è davvero una grande Donna con la D grande, perchè è unica, è diversa dalle altre. Solitamente le persone quanti più soldi hanno, oiù ne vogliono e invece Emma non si sta prendendo neanche 1 centesimo e li si stancherà tantissimo nel organizzare il festival perchè li ci vuole tanto ma tanto sacrificio e tanta stanchezza ma Emma è UNICA..brava Emma..è L UMILTÀ FATTA IN PERSONA..ora voglio vedere i CRITICONI su cosa si attaccano ora per criticarla..che grande schiaffo morale per gli invidiosi e i criticoni..CHI LA CRITICA NON SA QUANTO VALE QUESTA CANTANTE..



25. silvio ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 16:09

e che ha i capelli d oro che gli ci vogliono 70 mila euro per pettinarseli? ma non dicesse cavolate… prende i bei soldoni come tutti per stare li… inoltre con anche zanforlin si percepisce il potere de filippiano su questo festival, manca solo la celentano che sgrida arisa per il collo del piede e poi ci stanno tutti



26. fafo1970 ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 16:18

poverina, le faremo una colletta….



27. rien ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 16:19

Mi manca tanto la Nilla Pizzi!



28. selena ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 17:26

Allora sia Emma che Arisa alla presentazione del Festival con Conti avevano gia’ firmato un contratto con la cifra ’simbolica’ zero, perché si doveva stabilire il compenso esatto. Lo zero e’ presente per entrambe non solo per Emma, anche su Rocio non c’è al momento una cifra definitiva.
Le cifre sono quelle riportate anche su altri siti e giornali, circa 70/80 mila per Emma e 100 mila per Arisa (la quale ha trattato per un rialzo, altrimenti anche lei avrebbe percepito lo stesso).
Se poi si vuole parlare di rimborso e non di cachet.
Ognuna fa la più figa come vuole. Un riscontro monetario c’è.
Entrambe non vanno gratis.
Del resto a quale lavoratore non rimborsano le spese (tipo quelle di viaggio) per 70.000 euro? Nelle aziende a tutti.
E’ palese che per la Rai e’ un risparmio rispetto all’edizione precedente.
La somma dell’ ingaggio delle due cantanti e’ inferiore al compenso della litizzetto.
Non capisco il senso del boom.



29. Vince! ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 17:46

@Nina: che commento volgare…



30. kalinda ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 18:53

70 mila euro di rimborso spese alla faccia del gratis era meglio non dire nulla ma chi ha tirato fuori la notizia? La Marrone stessa?



31. Lupo ha scritto:

26 gennaio 2015 alle 19:48

Ma 6 persone in 5 giorni a Sanremo spendono 70.000 euro?
Cretino io che quando vado all’estero a congressi scientifici dormo in ostello e viaggio con compagnie aeree low-cost per fare risparmiare l’università…



32. Marinella ha scritto:

27 gennaio 2015 alle 00:02

ahahah….ma scuate,70milaeuro?Ma se di 0 compensi si parla,così deve essere, allora che sia,in fondo non è lei che fa la spesa al discount come una persona qualunque?Ma per favore Emma,sempre più patetica!



33. mario ha scritto:

27 gennaio 2015 alle 12:07

Allora scusate : brava anche Arisa, visto che percepisce 80 mila e non trincerandosi dietro la dicitura : rimborso spese
Se Emma la smettesse di fare sempre la splendida..



34. gilda pellicano ha scritto:

27 gennaio 2015 alle 15:13

Emma deve andare a piedi alla Madonna del Divino Amore! Una rozzissima come lei andare a fare la valletta a Sanremo! per quanto anche Arisa, molto brava nel suo mestiere, è burinotta e non sa mettere due parole insieme.
Lì è subentrata la “fidanzata” di Emma (chi mai sarà?) e ha lavorato per bene. Poi Zanforlin autore (ca va sans dir……).
Quello che uno pensa è che ci sono tante brave attrici, performer, che fanno quello di mestiere, anzichè cantare, e quindi perchè mai due cantanti? Emma è una burina nata, Arisa è diventata troppo snob perchè mai non si capisce, Conti è una persona per bene ma un pò palloso, mah…..Ma a che serve ancora Sanremo?



35. InstaG ha scritto:

27 gennaio 2015 alle 16:22

“A titolo gratuito” e poi prende 70.000 euro?
Ma certo, che saranno mai 70.000 euro….noccioline eh!
Ma spero sia una considerazione ironica, perchè è davvero di una comicità unica ahahahhaha per non parlare dei commenti dei fan che scrivono “grande emma”!
Certo, prima avevano detto 70.000 auro di cachet a lei ed Arisa, ora un rimborso spese della stessa somma. L’unica differenza sta nel contratto. Quindi che senso ha?
No comment davvero!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.