18
gennaio

PAOLO BROSIO A DOMENICA LIVE: LIBERATORIA A SCHERZI A PARTE DOPO AVER PARLATO CON BONOLIS. LE IENE APPOGGERANNO UN MIO PROGETTO SU MEDJUGORJE

Paolo Brosio - Domenica Live

Paolo Brosio - Domenica Live

L’avevamo lasciato, davvero provato, nella puntata di Scherzi a parte di lunedì scorso, in cui era stato vittima di un tiro davvero crudele da parte delle Iene. Paolo Brosio, giornalista che qualche anno fa ha trovato la fede, è caduto in pieno nella rete della produzione che, con uno stratagemma, gli ha fatto credere di ricevere una chiamata direttamente da Papa Francesco. La recita e l’imitazione sono state così ben architettate che sul momento Brosio, in lacrime, ha davvero creduto di parlare con il Santo Padre, mettendo in difficoltà con la sua incontenibile emozione gli stessi autori dello scherzo che, non poco imbarazzati, sono stati costretti a gettare la maschera ancor prima del gran finale.

Appresa la cruda verità, Brosio è caduto nello sconforto più profondo e, con sguardo fisso e disorientato, ha mandato via le Iene, in dubbio se concedere la liberatoria o meno. Gli utenti dei social in questi giorni si sono scatenati sul servizio con commenti, tweet e discussioni, particolarmente colpiti dall’ingenua naturalezza della reazione avuta dal giornalista, dividendosi tra chi ha criticato la crudeltà dello scherzo e chi, invece, ne è stato divertito. Alcuni hanno addirittura lanciato appelli al Papa affinché chiamasse sul serio il devotissimo giornalista. Questo pomeriggio Paolo Brosio è tornato a parlare dell’accaduto a Domenica Live:

Questo scherzo è stato registrato molto tempo fa, il 18 settembre 2013. Ero in dubbio se concedere la liberatoria, ma poi qualche mese fa mi ha chiamato Paolo Bonolis e ho fatto un incontro con lui“.

E’ stato quindi l’intervento di Bonolis a convincerlo a firmare per la messa in onda dello scherzo, una trappola particolarmente dolorosa per lui, dato che ha dichiarato di sentirsi da sempre legato al nuovo Papa. Nel corso dell’intervento di questo pomeriggio sono state rimandate in onda le sequenze dello scherzo e dal volto di Brosio si poteva intuire che la delusione scotta ancora un pò.

Dallo scherzo non si vede molto ma prima di arrivare a quella telefonata c’è stata l’intervista in cui ho parlato del mio periodo brutto, di mio padre [...] mi hanno cotto a puntino. Fare gli scherzi sulla fede non è una cosa tanto bella, ci sono dei limiti, ma devo rendere atto alle Iene che mi hanno fatto delle scuse ufficiali sul sito e Davide Parenti mi ha promesso che nel corso del 2015 metterà il mio progetto su Medjugorje sul sito delle Iene“.

Paolo Brosio infatti si sta attivando per trovare i fondi per la costruzione del primo presidio ospedaliero nella famosa località spirituale e ha accettato di mandare in onda lo scherzo a patto di far conoscere questo suo progetto di solidarietà. Dalla sua delusione dunque “è nata una gioia per chi sta peggio“, ha concluso con un sorriso.



Articoli che potrebbero interessarti


Domenica Live
DOMENICA LIVE: IL RITRATTO “IMPRESSIONISTA” DI PAPA FRANCESCO E L’INTERVISTA ALLA “EX FIDANZATINA”


Domenica Live - Barbara D'Urso e Simona Izzo
Jeremias Rodriguez diserta Domenica Live. Barbara D’Urso: «Va bene lo stesso»


Domenica Live - Manuela Russo e Max Cavallari
Domenica Live, Max dei Fichi d’India: «Il medico ha sbagliato ad operarmelo, ora mi devono tagliare tutto il pene»


Domenica Live
Domenica Live, Simona Izzo: «Al Grande Fratello Vip ci sono ‘cripto-gay’. Secondo me, Jeremias Rodriguez è fluido»

6 Commenti dei lettori »

1. Rox ha scritto:

18 gennaio 2015 alle 20:52

Brosio giornalista sportivo? E’ vero che a Quelli che il calcio seguiva per suo diletto la Juventus, ma al Tg4 di Fede era un cronista di politica.



2. Rox ha scritto:

18 gennaio 2015 alle 21:57

Avete corretto, giusto così.



3. Luca ha scritto:

19 gennaio 2015 alle 09:08

Mi sa che la sta facendo troppo tragica, “eccheccaizer”! Super noioso quest’uomo!



4. totino ha scritto:

19 gennaio 2015 alle 13:32

Al tg4 era un cronista di cronaca ed il suo incarico importante che lo ha fato conoscere al grande pubblico della tv era inviato al tribunale di Milano per tangentopoli .



5. Francesco ha scritto:

19 gennaio 2015 alle 14:01

Brosio è stato telecronista tifoso della Juventus dal 2007 al 2009 per Mediaset Premium, direi che lo si può definire anche giornalista sportivo.



6. totino ha scritto:

19 gennaio 2015 alle 16:30

Poveaccio , 2 mogli che lo hanno lasciato per le sue debolezze e per sudditanza psicologica verso la madre , Fede lo maltrattava , ma la fede (scusate il gioco di parole ) lo ha salvato , ma alla fine è stato un grande , ha ricattato le jene , loro hanno trasmesso lo scherzo e lui la pobblicità a fin di bene per i bisognosi .



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.