16
gennaio

ASIA ARGENTO, IL GIUDICE SPIRITUALE DI FORTE FORTE FORTE

Asia Argento

Se nel presentare Philipp Plein è stato difficile trovare situazioni che ci dicessero qualcosa in più del personaggio, data la sua poca esperienza nel mondo dello spettacolo, con Asia Argento ci si ritrova col problema opposto. Come fare a riassumere 30 anni di carriera in cui l’abbiamo vista fare praticamente di tutto? Figlia d’arte, attrice, regista, cantante, produttrice, sceneggiatrice, doppiatrice… Asia, classe 1975, non si è mai risparmiata davanti e dietro le quinte. Adesso Forte Forte Forte – programma in cui affiancherà, in qualità di giudice, Raffaella Carrà, Joaquín Cortés e Philipp Plein – rappresenterà per lei una nuova sfida, la prima nel mondo della televisione dopo l’esperienza con Adriano Celentano in “125 milioni di caz…te” (2001, produzione Ballandi).

L’ex di Morgan ha all’attivo più di cinquanta film che la vedono nelle vesti di attrice (tra questi alcuni diretti e scritti dal padre Dario Argento), sedici produzioni come regista, dodici progetti in qualità di sceneggiatrice, due come produttrice, quattro come doppiatrice e tre lavori discografici. Ha inoltre vinto due David di Donatello (“Perdiamoci di vista” e “Compagna di viaggio”) come miglior attrice protagonista, tre Globi d’oro, una Grolla d’Oro e due Ciak d’Oro. E’ stata candidata anche a sei Nastri d’Argento ma in questo caso non si è mai aggiudicata l’ambito premio. Saranno stati questi motivi ad aver indotto la Ballandi – che produce il nuovo talent show di Raiuno – a voler puntare sul suo personaggio, che vanta anche esperienze in ambito internazionale come il film “xXx” ed il videoclip “s(AINT)” di Marilyn Manson.

In effetti, dal punto di vista tecnico, la sua presenza dietro al bancone dei giudici pare essere stata una scelta azzeccata. Il suo ricco curriculum suggerisce competenza ed un ottimo spirito d’osservazione, qualità che non possono mancare in un giurato di un programma che valuta showmen e showgirls.

Asia Argento a Forte Forte Forte: dichiarazioni

Ciò che però incuriosisce maggiormente sono le dichiarazioni che ha rilasciato durante la conferenza stampa di presentazione dello show:

C’è stato un incontro con Raffaella e Bibi e ho visto un canale di luce, c’è stata una comunicazione di anime… Questa è quasi un’esperienza spirituale“.

“Forte Forte Forte” come esperienza “spirituale”? Un modo di intendere il programma, ed il team di lavoro, un po’ esagerato. Al tempo stesso però potrebbe essere proprio questa caratteristica a far sì che il suo personaggio funzioni tanto da attirare l’attenzione del pubblico. Questo ci porta subito alla memoria una persona molto cara ad Asia, ovvero Morgan. Infatti anche il frontman dei Bluvertigo ha fatto dell’esagerazione dialogica (affascinante, particolare e molto caratteristica) il suo marchio di fabbrica nelle vesti di giurato ad X Factor (se il programma ha avuto successo è anche grazie a questa sua peculiarità). Accadrà lo stesso anche con l’ex compagna in quel di Rai1?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Forte forte forte - Foto prima puntata 14
FORTE FORTE FORTE: REGISTRATA LA PRIMA PUNTATA. CARRA’ “TUTTOFARE”, IN GIURIA CON ASIA ARGENTO, PLEIN E CORTES


Asia Argento, Cartabianca.
Asia Argento a Carta Bianca: «A Weinstein non potevo dire no. Oggi non mi sento né tr0ia né pazza». Poi la critica a Berlusconi


Asia Argento
ASIA ARGENTO VS GIORGIA MELONI: “SCHIENA LARDOSA, FASCISTA”. LA RAI SI DISSOCIA, LEI SI SCUSA


asia argento amore criminale
AMORE CRIMINALE SI SPOSTA AL LUNEDI’. GLI ASCOLTI CRESCERANNO?

1 Commento dei lettori »

1. alex93 ha scritto:

17 gennaio 2015 alle 02:18

A parte la Carrà, molto energica e motivata, non ho visto gli altri giurati particolarmente centrati nel programma, compresa Asia Argento, sembrava fuori tempo, spaesata, e quasi in imbarazzo. I giudici argomentavano poco le loro scelte e quel poco, vale per i due uomini anche in un pessimo italiano. Visto che in passato Asia criticò il talent X-factor, quasi per andare contro Morgan, all’epoca delle loro incomprensioni, per poi ricredersi e prenderne parte su invito dello stesso Castoldi, dovrebbe invece imparare dall’ex compagno, che al contrario di lei ha dimostrato come giudice: passione, carisma, dialettica, sentimento, coinvolgimento, genialità, cioè di essere molto di più di quanto gli fosse mai stato richiesto dalla produzione, prima rai poi sky. Pertanto a questa prima puntata la mia impressione che l’Argento se la sia cavata meglio di Cortés e Plein ma in fondo diciamoci la verità, è davvero una magra consolazione!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.