14
dicembre

SCREAM QUEENS: NUOVA SERIE HORROR COMEDY PER RYAN MURPHY. NEL CAST JAMIE LEE CURTIS

Jamie Lee Curtis

Ryan Murphy rules. Il famoso regista americano sta ottenendo consensi a destra e a manca in questi ultimi anni. I successi delle sue produzioni stanno spingendo i network televisivi, e non solo, a chiedere con molto interesse le sue idee. Fra le nuove sfide adesso c’è quella di portare in aug la serie antologica “Scream Queens” che trarrà ispirazione dai numerosi teen horror nati tra la fine degli anni Novanta e i primi anni Duemila. Gli episodi commissionati saranno 15 e dovrebbero vedere la luce il prossimo autunno sull’americana FOX.

L’horror non sarà l’unico mood in cui si svilupperà questo nuovo progetto. La paura infatti si incastrerà alla commedia proponendo un mix di emozioni che, almeno in partenza, ci fanno avvicinare allo show con molta curiosità. E noi sappiamo quanto Ryan sia bravo a destreggiarsi fra i due generi sopra citati (basti ricordare i titoli dei più conosciuti “Glee” ed “American Horror Story” per rendersene conto). L’ironia della sua penna e quel piglio macabro del suo estro creativo ci fanno ben sperare nella buona riuscita di questo progetto. Soprattutto se consideriamo che a guidare il cast di attori ci saranno Jamie Lee Curtis ed Emma Roberts, due interpreti che, almeno in ambito horror, hanno molta esperienza.

La prima infatti ha fatto storia con le sue partecipazioni in cult movie come “Halloween”, “The Fog”, “Prom Night” e “Terror Train” entrando nell’immaginario collettivo come una delle principali “regine dell’urlo”. Dall’altro canto la più giovane delle due si è già fatta conoscere nel campo con “Scream 4″ e col più recente “American Horror Story” dello stesso Ryan. Non si conoscono ancora i ruoli che le due artiste interpreteranno ma pare certo che a loro spetteranno i personaggi principali.

La storia si focalizzerà su una serie di efferati omicidi che avranno luogo in un college americano. Ed anche qui entriamo in un territorio molto caro al vecchio e caro signor Murphy. Lo sceneggiatore infatti ha già dato prova di conoscere molto bene questo contesto ( “Popular” ed il già citato “Glee“; anche se si trattava di licei) riuscendo a coglierne gli aspetti salienti tra modernità e solennità. Qualche perplessità però sorge spontanea nel momento in cui si va a considerare l’ostentazione di Ryan Murphy nel voler battere spesso gli stessi luoghi… e lo stesso cast.

Non che si abbiano dubbi sulla efficienza dei suoi meccanismi e dei suoi metodi ma viene naturale chiedersi fino a quando l’effetto “non novità” possa portare buoni frutti per il famoso regista. Lui sicuramente sa il fatto suo; è pur vero però che lo spettatore prima o poi avrà bisogno di idee originali che non vadano a rimarcare i soliti “remake”, i quali, nonostante siano avvincenti e quindi appetibili, aggiungono poco (o quasi nulla) alla letteratura delle serie tv.

Detto questo quindi appoggiare “Scream Queens” è cosa scontata; al tempo stesso però un piccolo appunto lo facciamo con la speranza che in futuro ci siano più “Nip/Tuck” e meno “storie americane”… con gli stessi attori.



Articoli che potrebbero interessarti


Scream Queens 5
SCREAM QUEENS: HORROR COMEDY E BELLEZZE UNIVERSITARIE DA QUESTA SERA SU FOX


scream-queens-2
SCREAM QUEENS: STESSE PROTAGONISTE, DIVERSO SCENARIO, NELLA SECONDA STAGIONE IN ARRIVO SU FOX


nick-jonas
SCREAM QUEENS: NEL CAST NICK JONAS, ARIANA GRANDE E LEA MICHELE


david-schwimmer
AMERICAN CRIME STORY: DAVID SCHWIMMER E’ IL SIGNOR KARDASHIAN NELLA SERIE SU OJ SIMPSON

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.